Forum Scuola di Modellismo
Benvenuto su Scuola di Modellismo....il cui scopo è condividere idee ed esperienze, mettendole a disposizione di tutti i modellisti.

Per la visualizzazione di tutti i contenuti del forum REGISTRATI!!!!

***Ricorda di leggere il REGOLAMENTO prima di postare un messaggio.***

Potrai partecipare alla chat, ai sondaggi del forum, vedere gli ultimi argomenti e le guide sul funzionamento del forum.

***** Non dimenticare di presentarti! *****

Lo Staff
PER IL NOSTRO FORUM
Documento senza titolo
Chi è online?
In totale ci sono 3 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 3 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 234 il Gio 30 Dic 2010 - 8:51
Ottobre 2018
LunMarMerGioVenSabDom
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

Calendario Calendario

Accedi

Ho dimenticato la password

Dal 24-luglio-2009
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata


Lettera M:

Andare in basso

Lettera M:

Messaggio Da Scubaleo il Ven 1 Gen 2010 - 16:33

A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z



Mancina:
Macchina per sollevare grossi pesi da imbarcare o sbarcare, agendo in posizione laterale rispetto alla loro verticale, costituita essenzialmente da una struttura metallica (talvolta anche in legno) inclinata e sporgente per il necessario sbraccio, alla cui estremità superiore c'è un grosso paranco in cavo o in catena, i cui tiranti, mediante rinvii, sono azionati da argani o verricelli. Il sollevamente dei pesi in talune mancine si effettua per mezzo di un cilindro idraulico, situato all'estremità superiore invece del paranco, La mancina può essere girevole intorno al proprio asse verticale, e l'inclinazione della struttura può essere variabile per regolare lo sbraccio.





Madiere:
Ossatura in legno posizionata trasversalmente alla chiglia, unendo due costole forma l'0rdinata.
(vedi Ordinata)





Maglia:
spazio vuoto tra le ordinate destinato a ventilare il legno ed a limitare la quantità impiegata.
(vedi Ordinata)




Maimonetto: (o Bittone)
Bittone di poppa e di prora. (diminutivo di Maimone)





Maistra:
corso (a volte provvisorio) applicato alle coste per guidare e determinare l'andamento più conveniente dei corsi del fasciame da posare ad uno scafo.





Manica a vento:
apparato di aerazione dei locali sottocoperta, un tempo costituito da un tubo conico di tela, sospeso verticalmente e munito di un imboccatura, che era disposta verso la direzione del vento. Modernamente sono costituiti da tubature metalliche orientabili.





Manovre Correnti:
Sistema funicolare atto alla manovra dei pennoni e delle vele, manovre volanti.
Si dividono in: drizze, bracci, scotte, mure, boline, imbrogli, ostini dei picchi e ritenuta del boma.


Si riporta la traduzione in inglese delle principali manovre correnti

MANOVRE CORRENTI (RUNNING RIGGING)

1. Braccio del pennone di trinchetto — forebrace
2. Braccio del pennone di parrocchetto fisso— fore lower topsail brace
3. Braccio del pennone di parrocchetto volante — fore upper topsail brace
4. Braccio del pennone di velaccino fisso —fore lower topgallant brace
5. Braccio del pennone di velaccino volante— fore upper topgallant brace
6. Braccio di controvelaccino — fore royalbrce
7. Braccio di decontrovelaccino — foreskysail brace
8. Amantiglio del pennone maggiore di trinchetto — fore yard lift
9. Amantiglio del pennone di parrocchetto —fore topsail yard lift
10. Amantiglio del pennone di velaccino —fore topgallant yard lift
11. Amantiglio del pennone di controvelaccino — fore royal yard lift
12. Amantiglio del pennone di decontrovelaccino — fore skysail yard lift
13. Braccio del pennone di maestra — mainbrace
14. Braccio del pennone di gabbia fissa —main lower topsail brace
15. Braccio del pennone di gabbia volante —main upper topsail brace
16. Braccio del pennone di velaccio fisso —main lower topgallant brace
17. Braccio del pennone di velaccio volante— main upper topgallant brace
18. Braccio del pennone di controvelaccio —main royal brace
19. Braccio del pennone di decontrovelaccio— main skysail brace
20. Amantiglio del pennone maggiore di maestra — main yard lift
21. Amantiglio del pennone di gabbia —main topmast yard lift
22. Amantiglio del pennone di velaccio —main topgallant yard lift
23. Amantiglio del pennone di controvelaccio— main royal yard lift
24. Amantiglio del pennone di decontrovelaccio— main skysail yard lift
25. Braccio del pennone di mezzana —mizzen yard brace
26. Braccio del pennone di bassa contromezzana — mizzen lower topsail brace
27. Braccio del pennone di contromezzana volante — mizzen upper topsail brace
28. Braccio del pennone di belvedere basso— mizzen lower topgallant brace
29. Braccio del pennone di belvedere volante— mizzen upper topgallant brace
30. Braccio del pennone di controbelvedere— mizzen royal yard brace
31. Braccio del pennone di decontrobelvedere— mizzen skysail yard brace
32. Amantiglio del pennone maggiore di mezzana — mizzen yard lift
33- Amantiglio del pennone di contromezzana— mizzen topmast yard lift
34. Amantiglio del pennone di belvedere —mizzen topgallant yard lift
35. Amantiglio del pennone di controbelvedere — mizzen royal yard lift
36. Amantiglio del pennone di controbelvedere— mizzen skysail yard lift
37. Ostino del picco — gaff vang
38. Amantiglio della randa — boom lift
39. Braccio della randa — boom brace




Manovre Dormienti (o fisse):
La loro funzione è di tenere salda l'alberatura alla nave, affinchè ogni albero abbia stabilità occorrevano tre sostegni: Sartie, Paterazzi e Stragli o Stralli.


Si riporta la traduzione in inglese delle principali manovre dormienti

MANOVRE DORMIENTI (STANDING RIGGING)

1. Straglio dell albero di trinchetto — fore
2. Straglio dell’ albero di parrocchetto — fore topmast stay
3. Draglia del fiocco — jib stay
4. Stralletto dell'alberetto di velaccino — topmast stay
5. Draglia del controfiocco — flying-jib stay
6. Stralletto dell'alberetto di controvelaccino— fore royal stay
7. Stralletto dell'alberetto di controvelaccino — fore skysail stay
8. Straglio dell'albero di maestra — main
9. Straglio dell'albero di gabbia — main stay
10. Stralletto dell'alberetto di velaccio— fore topgallant stay main topgallant stay
11. Stralletto dell'alberetto di controvelaccio— main royal stay
12. Stralletto dell'alberetto di decontrovelaccio— main skysail stay
13. Straglio dell'albero di mezzana — mizzen stay
14. Straglio dell'albero di contromezzana —mizzen topmast stay
15. Stralletto dell'alberetto di belvedere —mizzen topgallant stay
16. Stralletto dell'alberetto di controbelvedere — mizzen royal stay
17. Stralletto dell'alberetto di controbelvedere— mizzen skysail stay
18. Paterazzo dell'albero di contromezzana— mizzen topmast backstay
19. Paterazzo dell'albero di belvedere —mizzen topgallant backstay
20. Paterazzetto dell'alberetto di controbelvedere — mizzen royal backstay
21. Paterazzetto dell'alberetto di decontrobelvedere— mizzen skysail back stay
22. Paterazzo dell'albero di gabbia — maintopmast backstay
23. Paterazzo dell'albero di velaccio — maintopgallant backstay
24. Paterazzetto dell'alberetto di controvelaccio — main royal backstay
25. Paterazzetto dell'alberetto di decontrovelaccio— main skysail backstay
26. Paterazzo dell'albero di parrochetto —fore topmast backstay
27. Paterazzo dell'albero di velaccino — foretopgallant backstay
28. Paterazzetto dell'alberetto di controvelaccino — fore royal backstay
29. Paterozzetto dell'alberetto di decontrovelaccino— fore skysail backstay
30. Stragli — shrouds
31. Stragli di bompresso — bowsprit shrouds (bobstays)
32. Stragli di fiocco — jibstays




Mantelletti :
Battenti che chiudono esattamente i portelli. Servono per chiudere e sbarrare i sabordi dei cannoni durante la navigazione (vedere sabordo).




Marca di bordo libero:
Vedi Occhio di Plimsoll




Marciapiedi:
Funi stabilmente distese sotto i pennoni sulle quali si spostavano i gabbieri per compiere le manovre.
I tiranti che trattengono i marciapiedi ai pennoni sono dette staffe.
 





Marconi:
Randa o vela maestra a tre lati. Genericamente può indicare l'attrezzatura di tipo classico, comprendente una vela triancolare e una singola vela di prua.





Marmotta:
Contenitore per le micce dei cannoni.




Maschetta o galtella:
1) Rinforzo laterale dell'albero posto al di sotto dei colombieri per sostenere le barre costiere. (vedi coffa)
2) Parti laterali del bozzello. (vedere Bozzello)




Mascellare (o Battente):
Sponde perimetrali del boccaporto.
(immagine tratta da "Il grande libro dei modelli navali" di O.Curti ed. Mursia)





Mascone:
Per mascone (loaf nella terminologia in lingua inglese), su un'imbarcazione, si intende la parte dello scafo compresa tra il traverso e la prua. Vi sono, quindi, un mascone di sinistra e un mascone di dritta. Il mascone è la parte contrapposta al giardinetto.
In caso di mare formato, con le imbarcazioni a motore si prende l'onda al mascone (o al giardinetto, se il mare è a poppa) per ridurre il beccheggio e migliorare la stabilità dell'imbarcazione.




Mastra:
1) foro sul ponte irrobustito con collare fatto per il passaggio degli alberi,
2) battente, o riparo, posto intorno a ogni apertura del ponte di coperta per ostacolare l'entrata dell'acqua.
 




Matafione:
Piccola fune con la quale si trattiene ai pennoni la parte di vela sottratta al vento quando si prendono i terzaroli. (vedi terzarolo)




Menaide:
Grande rete rettangolare, usata per la pesca delle sardine e delle acciughe, che si tiene immersa verticalmente a mezz'acqua mediante pesi e galleggianti. Il gozzo a menaide è tipico per questo tipo di pesca.




Mezzo marinaio:
Lunga asta utilizzata nelle manovre di ormeggio per recuperare un cavo (mediante un gancio) o per allontanarsi (facendo forza sul puntale).





Miccia:
Elemento costituente l'asse di rotazione dell'argano. E' comunque un elemento costituente un asse di rotazione (vedi timone).





Minchio:
la parte assottigliata e generalmente squadrata del piede o estremità inferiore di un albero, per inserirlo nella scassa; così pure si chiama la parte superiore dell'albero per inserirvi la testa di moro.




Minotto : (gru di Minotto o Miotto)
Piccola gru detta anche buttafuori di mura.
Servivano per poter tesare con opportuni bozzelli di rinvio le mura del trevo di trinchetto.





Mocca o pesce:
Specie di passacavi in legno per raccordare la cima della ragna (vedi) al bordo della coffa.
L'estremità veniva fissato tramite piccolo paranco allo straglio.





Morse:
i sostegni sagomati su cui appoggiano le barche a bordo.





Mortaio:
cannone corto atto a sparare con notevole inclinazione e di regola imbarcato sulle bombarde.





Mortasa:
incastro a Mortasa e Tenone, il tipo di innesto che viene utilizzato nelle costruzioni degli scafi in legno. È costituito da un foro a sezione quadra o rettangolare (la mortasa), entro il quale viene inserito il maschio dell'altro pezzo (il tenone). Il più noto è l'incastro del dritto del timone sulla chiglia. Anticamente anche pei corsi del fasciame poteva essere utilizzato questo tipo di incastro, evitando l'uso della costolatura.





Mostrarombi:
Antico strumento usato per la navigazione stimata, ossia per una determinazione approssimata e induttiva del percorso fatto dalla nave. Esso era costituito da una tavoletta ove era dipinta la rosa dei venti e in ogni rombo erano fatti otto fori e altrattanti se ne trovavano in serie numerate poste al di sotto di essa e corrispondenti alla velocità in nodi. Dopo mezz'ora di guardia il timoniere metteva un piccolo cavicchio nel primo dei fori del rombo entro cui aveva fatto rotta e ne metteva un altro nel primo dei fori della serie di quelli della velocità tenuta dalla nave; dopo un'ora procedeva a operazioni analoghe, ponendo un cavicchio nel secondo dei fori, dello stesso rombo se non aveva mutato rotta, di un altro se questa fosse venuta a cadere in uno diverso, e poneva un altro cavicchio nel secondo dei fori delle serie delle velocità (di nuovo la stessa, se anche questa non era cambiata, in un'altra in caso di mutamento). Al termine delle quattro ore (otto mezz'ore) i cavicchi erano esauriti e i dati così annotati erano trasferiti sul Giornale di chiesuola o sulla carta nautica.





Mostravento:
nastri (filetti) applicati alle vele che forniscono indicazioni sulla forza e direzione del vento.





Mozzo:
1) apprendista marinaio, è la figura più bassa, nella scala gerarchica della gente di mare di prima categoria. È la qualifica di prima iscrizione a cui competono i servizi più umili e ingrati, lavori generici e non qualificati di bordo.
2) pezzo pressoché cilindrico, che s'incastra nell'albero dell'elica e che porta attorno le pale dell'elica.




Mura:
manovra corrente che sulle navi a vele quadre tira e trattiene verso prua le bugne (angoli inferiori) delle vele stesse,dalle scotte tirate e trattenute verso poppa. Siccome le mure in forza sono quelle dalla parte da cui spira il vento, le locuzioni mure a dritta e mure a sinistra indicano il lato da cui la nave sia investita da esso. Mura è anche il nome dell'angolo inferiore prodiero di fiocchi, rande e vele di straglio.




Murata:
Nome generico e comprensivo del fianco della nave, con speciale riferimento alla sua parte emersa.




Ultima modifica di brggpl il Dom 16 Mar 2014 - 9:19, modificato 19 volte (Motivazione : maistra 20-1-2013)

_________________
Un capitano non abbandona mai la propria nave!
Prendi una canzone triste e rendila migliore.

Regolamento Forum: http://www.forumscuoladimodellismo.com/regolamento-f8/regolamento-del-forum-t274.htm
Guida pubblicazione video e immagini: http://www.forumscuoladimodellismo.com/guida-alla-pubblicazione-delle-immagini-f12/
E-mail amministrazione: info@scuoladimodellismo.it

Lo Staff di Scuola di Modellismo:


avatar
Scubaleo
Amministratore
Amministratore


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum