Forum Scuola di Modellismo
Benvenuto su Scuola di Modellismo....il cui scopo è condividere idee ed esperienze, mettendole a disposizione di tutti i modellisti.

Per la visualizzazione di tutti i contenuti del forum REGISTRATI!!!!

***Ricorda di leggere il REGOLAMENTO prima di postare un messaggio.***

Potrai partecipare alla chat, ai sondaggi del forum, vedere gli ultimi argomenti e le guide sul funzionamento del forum.

***** Non dimenticare di presentarti! *****

Lo Staff
PER IL NOSTRO FORUM
Documento senza titolo
Chi è in linea
In totale ci sono 7 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 7 Ospiti

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 234 il Gio 30 Dic 2010 - 8:51
Dicembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Calendario Calendario

Accedi

Ho dimenticato la password

Dal 24-luglio-2009
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata


Apertura cantiere Merkava Mark III 1/35 ACADEMY

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Apertura cantiere Merkava Mark III 1/35 ACADEMY

Messaggio Da PINO BROCCHINI il Mer 16 Lug 2014 - 12:20

Rieccomi qui con un nuovo soggetto militare, il Merkava Mark III, scala 1/35 Academy. Si tratta, in pratica, del propotipo esposto in Israele al Museo di Latrun (sul sito ove si svolse il primo grosso scontro tra israeliani e arabi, nel 1948) che raccoglie i carri israeliani nelle varie versioni. Da tale esemplare, provato e testato in varie simulazioni di guerra, derivo', dopo opportune modifiche, il Merkava Mark III degli anni '90

Dati:
Lunghezza: 7,6 m solo scafo o 9,04 m con cannone avanti
Larghezza: 3,72 m Peso 63 t (I & II) o 65 t (III & IV)
Motore: diesel
Altezza: 2,66 m
Potenza: 1200 (III)
Trazione: anteriore
Velocità: tra i 50 e i 60 km/h, a seconda della versione
Autonomia: 500 km
Pezzo principale: cannone da 120 mm della Rheinmetall

Il kit...



...e il suo interno



Ai prossimi step  Very Happy


Ultima modifica di PINO BROCCHINI il Mer 16 Lug 2014 - 13:37, modificato 1 volta
avatar
PINO BROCCHINI
Utente Navigato
Utente Navigato


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura cantiere Merkava Mark III 1/35 ACADEMY

Messaggio Da Marini Claudio il Mer 16 Lug 2014 - 12:35

Grande Pino, un bel soggetto , ti seguo con interesse , questo invece lo vedo male

ciao Claudio  cheers 
avatar
Marini Claudio
Collaboratore sostenitore
Collaboratore sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura cantiere Merkava Mark III 1/35 ACADEMY

Messaggio Da PINO BROCCHINI il Mer 16 Lug 2014 - 13:36

Ahia, un'idea per una scenetta? Vediamo...grazie Claudio a presto, con le foto del cantiere...
avatar
PINO BROCCHINI
Utente Navigato
Utente Navigato


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura cantiere Merkava Mark III 1/35 ACADEMY

Messaggio Da enzo44 il Mer 16 Lug 2014 - 16:37

bel modello
ciao, enzo
avatar
enzo44
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura cantiere Merkava Mark III 1/35 ACADEMY

Messaggio Da gianni 77 il Mer 16 Lug 2014 - 17:28

Concordo con Enzo , bel modello.
 mitragliatrice mitragliatrice
avatar
gianni 77
Utente sostenitore
Utente sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura cantiere Merkava Mark III 1/35 ACADEMY

Messaggio Da PINO BROCCHINI il Mer 16 Lug 2014 - 19:56

Grazie ragazzi...a presto con gli sviluppi... Very Happy 
Giuseppe
avatar
PINO BROCCHINI
Utente Navigato
Utente Navigato


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Prime fasi di montaggio

Messaggio Da PINO BROCCHINI il Dom 20 Lug 2014 - 8:26

Ecco gli avanzamenti di questi giorni; il kit si presenta dettagliato, preciso nei particolari e con istruzioni chiare. Ho passato una mano di primer, dopo una rapida sgrassatura dei pezzi, ottenuta immergendo lo sprue in acqua saponata, pi ho cominciato l'assemblaggio






Ai prossimi step Very Happy
avatar
PINO BROCCHINI
Utente Navigato
Utente Navigato


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura cantiere Merkava Mark III 1/35 ACADEMY

Messaggio Da max64 il Dom 20 Lug 2014 - 13:39

Ciao Pino, modello interessnte, seguo con interesse il lavoro.

Buon modellismo, Max
avatar
max64
Utente sostenitore
Utente sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura cantiere Merkava Mark III 1/35 ACADEMY

Messaggio Da PINO BROCCHINI il Gio 24 Lug 2014 - 9:24

Prosegue il lavori di assemblaggio dello scafo...ancora tanto lavoro dare ma il lavoro va avanti senza particolari problemi...




... ai prossimi step... Very Happy 
avatar
PINO BROCCHINI
Utente Navigato
Utente Navigato


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura cantiere Merkava Mark III 1/35 ACADEMY

Messaggio Da Marini Claudio il Ven 25 Lug 2014 - 8:33

Bene Pino, ti seguo Cool 
Claudio  cheers 
avatar
Marini Claudio
Collaboratore sostenitore
Collaboratore sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura cantiere Merkava Mark III 1/35 ACADEMY

Messaggio Da Walter Furlan il Ven 25 Lug 2014 - 10:47

Bello!
Dai Pino, prosegui, non farti mettere sotto da Claudio muttley

_________________

Walter
Un amico è la persona con cui osi essere te stesso (Pam Brown)[/i]

Regolamento Forum: http://www.forumscuoladimodellismo.com/regolamento-f8/regolamento-del-forum-t274.htm
Guida pubblicazione video e immagini: http://www.forumscuoladimodellismo.com/guida-alla-pubblicazione-delle-immagini-f12/
E-mail moderazione: moderazione@scuoladimodellismo.it
avatar
Walter Furlan
Moderatore
Moderatore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Ulteriori avanzamenti

Messaggio Da PINO BROCCHINI il Mer 30 Lug 2014 - 11:22

Ecco qua, lo scafo è ormai del tutto assemblato, qualche rifinitura qua e là poi passero alla parte inferiore, con ruote e treno di rotolamento...





...ai prossimi step... Very Happy
avatar
PINO BROCCHINI
Utente Navigato
Utente Navigato


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura cantiere Merkava Mark III 1/35 ACADEMY

Messaggio Da luigi43 il Mer 30 Lug 2014 - 17:04

Vai Pino,ti seguo con molto interesse Luigi
avatar
luigi43
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura cantiere Merkava Mark III 1/35 ACADEMY

Messaggio Da Marini Claudio il Mer 30 Lug 2014 - 17:30

Ciao Pino, ricordati il cavo che va dall'abitacolo alla 12,7 frontale
ciao Claudio  cheers 
avatar
Marini Claudio
Collaboratore sostenitore
Collaboratore sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Cavo del Merkava Mark III

Messaggio Da PINO BROCCHINI il Gio 31 Lug 2014 - 14:04

Stavo pensando di toglierlo, il cavo, in quanto penso di fare il modello di Latrun che dalle foto sembra non ce l'abbia.




Grazie ragazzi e ai prossimi step!!
 Very Happy
avatar
PINO BROCCHINI
Utente Navigato
Utente Navigato


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura cantiere Merkava Mark III 1/35 ACADEMY

Messaggio Da Marini Claudio il Gio 31 Lug 2014 - 14:35

Ciao Pino , io intendo questo di cavo, la 12,7 anteriore ha il comando dall'abitacolo

ti seguo buon modellismo
ciao Claudio  cheers 
avatar
Marini Claudio
Collaboratore sostenitore
Collaboratore sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura cantiere Merkava Mark III 1/35 ACADEMY

Messaggio Da macpit il Sab 2 Ago 2014 - 9:37

Ciao a tutti, chiedo lumi :
la mitragliera da 12,7 montata sul cannone non dovrebbe essere brandeggiabile, ma coassiale al cannone stesso... Ho detto giusto ?
E poi, qualcuno sa dirmi, le superfici antimagnetiche (credo siano antimagnetiche... quelle che sembrano fatte con l' asfalto... brutti termini !! Embarassed ) quando sono state inserite sui merkava ? Esistevano già sul merkava 1 ?
avatar
macpit
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura cantiere Merkava Mark III 1/35 ACADEMY

Messaggio Da Marini Claudio il Sab 2 Ago 2014 - 14:03

Pino scusa l'intrusione,

OT
Ciao Pietro la 12,7 è coassiale comandata dal capocarro inrenamente, per quanto riguarda le piastre questo spiega un poco il tutto , dunque i l Merkava apparve alla fine degli anni settanta. La sua creazione fu voluta per poter consentire ad Israele di non dover dipendere da paesi stranieri per la produzione di MBT.
Già la prima versione, Merkava 1, introdusse il concetto di MBT dotato di motore anteriore. Si trattava e si tratta ancor oggi di una soluzione inedita. Tutti gli altri carri prevedono l’installazione nella parte posteriore del mezzo dell’unità propulsiva: ciò consente di avere il propulsore in posizione protetta, e di poter occultare meglio la traccia termica. Col Merkava si è previsto di utilizzare il motore come protezione aggiuntiva e finale dell’equipaggio: qualora il mezzo venisse colpito frontalmente e la corazza non dovesse resistere all’impatto, il gruppo moto-propulsivo costituirebbe un ultimo ostacolo. Tale disposizione consente inoltre di poter accedere all’abitacolo attraverso un portello posteriore, simile a quello degli IFV. All’interno è previsto lo spazio per alloggiare una squadra di fanteria, oltre all’equipaggio. Risulta quindi chiaro che il Merkava è un carro adatto anche alla guerriglia, oltre che agli scontri simmetrici con divisioni corazzate nemiche. Il Merkava 1 aveva un motore da 900 hp e il cannone da 105 mm. La corazza era composita, derivata dalla RHA e dalla Chobham. Fu subito impegnato nella guerra del Libano del 1982. Da questa iniziale versione, che presentava alcuni difetti, come un sistema di puntamento del pezzo non molto preciso, si passò alla seconda, che fu giudicata positivamente dagli ufficiali israeliani. In complesso il carro garantiva lo stivaggio di un gran numero di munizioni (90 da 105 mm) in posizione molto protetta, utilizzando oltre al bustle, anche la capiente stiva. Altra caratteristica inedita per un MBT era l’introduzione di un mortaio da 60 mm, utile per i conflitti contro la guerriglia: sul primo modello era collocato esternamente, nella seconda versione fu installato all’interno della torretta e consentiva all’operatore di utilizzarlo senza esporsi al fuoco nemico. Anche l’elettronica di bordo fu migliorata con la seconda versione, e consentiva una visibilità molto migliorata. Queste versioni iniziali del carro avevano già una massa di ben 63 tonnellate, davvero elevata, mentre il motore non era molto potente. Se effettuiamo un confronto, il Leopard 2, entrato in produzione nel 79, aveva già un motore da 1500 cavalli e il pezzo da 120mm, anche se una massa inferiore, il Challenger (1982) una potenza di 1200 cv e il pezzo da 120mm rigato, con una massa da 62 tonnellate, l’M1 (1980) una turbina da 1500 cavalli e una massa di oltre 60 tonnellate, con un cannone da 120mm di origine Rheinmetall che fu adottato nell’85.Il Merkava 3 lo si vede nep 1990 dotato di un Diesel V12 Continental da 1200 hp e del cannone IMI-Rheinmetall 120/44. Fu subito notato che l’ottima trasmissione e le ottime sospensioni di molle consentivano prestazioni effettive pari a quelle dell’M1, dotato di un motore più potente. Altre innovazioni, avutesi con le successive varianti del Merkava 3, sono state:
- una torretta ridisegnata per muoversi indipendentemente dallo scafo,
- due telefoni esterni per le comunicazioni date dalla fanteria,
- una stiva per munizioni più sicura,
- un disegnatore laser,
- -il sistema modulare Kasag, che consentiva una più facile riparazione delle parti della corazza danneggiate in conflitto,

- Altri miglioramenti nella corazza con la versione Mark 3 B.

La versione Mark 3 Baz (1995) prevedeva:

- un nuovo sistema di controllo del fuoco per consentire di puntare il bersaglio in movimento,

un sistema di protezione NBC,

- un sistema d’aria condizionata,

- miglioramenti nella protezione balistica,

- una corazzatura balistica per scafo e torre.

La versione Dor-Dalet introdusse modifiche sperimentali utilizzate sul Mark 4,

-nuovi cingoli più resistenti di origine Caterpillar,

-un tamburo a movimento meccanico a cinque colpi che consentiva di facilitare il lavoro del servente a pezzo, soprattutto quando il carro si muoveva velocemente sui montuosi territori mediorientali, garantendogli la facoltà di non dover ricaricare ad ogni singolo colpo sparato.

Se confrontiamo questa inedita soluzione con il caricatore automatico del Leclerc, possiamo notare come entrambe consentano di avere il cannone sempre pronto al fuoco. Ma mentre il caricatore automatico può essere utile per gli eserciti professionali, in quanto il costo di tale meccanismo viene compensato dal non avere il servente al pezzo, per un esercito come quello israeliano, composto da numerosi militari di leva, esso rappresenterebbe una spesa inutile.

Col Merkava Mark 3 la massa già elevata delle prime versioni, di 63 tonnellate,arrivò a ben 65.

Il carro Merkava si presentava quindi come una macchina eccezionale per la lotta alla guerriglia, utilizzando soluzioni mai praticati da altre industrie militari, e che ormai reggeva bene il confronto con gli altri mezzi corazzati su ogni aspetto.

Ma l’evoluzione di questa impressionante macchina non era ancora terminata. Nel 1999 si pianificò l’ennesima evoluzione: il Merkava 4.

Tale versione entrò in servizio nel 2004. Và notato come in alcuni ambienti istituzionali lo sviluppo ulteriore di un ottimo MBT venne considerato un onere inutile, anche in considerazione della generale staticità, in questo periodo, del mercato dei carri armati.

Il nuovo modello presenta una nuova torretta priva di spigoli e il gruppo propulsivo è composto dal motore MTU 883 abbinato alla trasmissione a cinque rapporti in avanti della Renk, tutto prodotto in America su licenza. Siamo quindi di fronte a quello che viene considerato il migliore power-pack al mondo. Si era pensato inizialmente anche alla meccanica del Leclerc: evidentemente le soluzioni ultra-sofisticate dell’industria francese, principalmente il motore ipercompresso, non hanno dato sufficiente certezza di affidabilità ai vertici israeliani. Ulteriori innovazioni sono:

- il sistema di controllo del fuoco El-Op,

- una corazza rinforzata e l’introduzione dello scafo a V, davvero utile nel disperdere l’energia dell’esplosine delle mine,

- le munizioni sono stivate in un nuovo comparto ignifugo,

- il tamburo manuale a cinque colpi è sostituito da uno automatico a dieci,

- è introdotta una mitragliatrice da 12,7 utile contro i veicoli,

- sono migliorate le sospensioni e i cingoli, ben adattate all’uso sulle rocce,

- un sistema di collegamento elettronico agli UAV,

- l’adozione dl missile terra-aria LATA, utile contro gli elicotteri, e che si avvale del cannone quale rampa di lancio.

Va notato come anche gli Israeliani non abbiano adottato il cannone da 120/55 della Rheinmetall: tale arma, data la maggiore lunghezza, risulterebbe più ingombrante nei centri urbani.

La singolare architettura del Merkava ha consentito di realizzare una versione speciale del carro, la versione ambulanza, che non trova equivalenti in altri MBT. Il Merkava ambulanza consente di soccorrere i feriti sul campo, mettendoli al sicuro e consentendo al personale medico di intervenire su di loro mentre il mezzo può rispondere al fuoco. Esiste inoltre una versione da recupero, il Nam’mer (tigre) dotato anche di un generatore di emergenza; il Namer è invece l’IFV realizzato sullo scafo del Merkava: esiste la versione realizzata sulla base del Merkava 1 e quella su base del Merkava 4. La presenza del motore anteriore ha stimolato anche la realizzazione di un obice semovente da 155mm su scafo Merkava, ma tale versione è rimasta allo stadio di prototipo.

Il Merkava 4 è stato ampiamente utilizzato nella guerra del Libano del 2006. Numerosi carri sono stati colpiti da razzi e missili anticarro di fabbricazione russa anche di ultima generazione, e a doppia carica cava in tandem, quali Rpg-29, AT-5, AT-13, AT-14. Un altro carro è stato colpito da un ordigno IED. In tali casi ci sono state vittime tra gli equipaggi. Tutto ciò ha fatto pensare che i Merkava 4 non siano sufficientemente sicuri. Ma alcuni esperti, come David Eshel, ritengono che non sia così: secondo statistiche il numero medio di vittime per carri colpiti è sceso da 2 della guerra dello Yum-Kippur a 1,5 nella guerra del Libano dell’82 ad 1 nella guerra del Libano del 2006. I vertici militari israeliani propenderebbero per l’acquisti di altri Merkava 4 dotati del nuovo sistema di protezione attivo Trophy.

fine OT
dai Pino facci vedere il proseguo.......
ciao a tutti Claudio  cheers 
avatar
Marini Claudio
Collaboratore sostenitore
Collaboratore sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura cantiere Merkava Mark III 1/35 ACADEMY

Messaggio Da macpit il Mar 5 Ago 2014 - 9:41

Grazie a Claudio per la spiegazione sul merkava; a dire il vero la mia domanda era un po' più specifica riguardava la copertura anti-magnetica (magari era solo anti-sdrucciolo...). Ho cercato un po' e ho trovato parecchie foto di Mk1 che l' avevano, adesso mi rimane da scoprire se lo usassero da subito o meno... Ho un merkava 1 che aspetta di essere costruito da 29 anni...  Embarassed 
avatar
macpit
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura cantiere Merkava Mark III 1/35 ACADEMY

Messaggio Da Marini Claudio il Mar 5 Ago 2014 - 10:07

OT
ciao Pietro, stiamo invadendo il post di Pino e me ne scuso, la risposta alla tua domanda , è l'antisdrucciolo fu introdotto dal merkava 2, l'1 doveva esserne sprovvisto, ma altre fonti dicono che l'aveva anche il Mekava I, l'antisdrucciolo, intendo, ma non su tutti i mezzi, se, per esempio tu realizzassi un Merkava I della 211 Brigata in Libano nel 1982 allora non bisognerebbe mettere ne l'antisdruccilo ne la chain armour sul cesto...
fine OT
ciao Claudio  cheers 
avatar
Marini Claudio
Collaboratore sostenitore
Collaboratore sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Grazie, ragazzi!!!

Messaggio Da PINO BROCCHINI il Mar 5 Ago 2014 - 15:55

Ragazzi, non c'è problema, nessuna invasione...discussioni modellistiche così sono quanto di meglio ci si può aspettare...ottimo spunto di documentazione...a presto i prossimi sviluppi...
Il cavo coassiale me lo costruisco in modo da dare maggiore realismo al mezzo...
Un saluto


Ultima modifica di PINO BROCCHINI il Mer 6 Ago 2014 - 8:21, modificato 1 volta
avatar
PINO BROCCHINI
Utente Navigato
Utente Navigato


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura cantiere Merkava Mark III 1/35 ACADEMY

Messaggio Da enzo44 il Mar 5 Ago 2014 - 20:37

ciao
a parte il modellismo..... interessantissimo
ciao,  enzo
avatar
enzo44
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Siamo al carrello

Messaggio Da PINO BROCCHINI il Mer 6 Ago 2014 - 8:25

Ecco qua gli ulteriori sviluppi...in questi giorni ho cominciato a lavorare al carrello...







...ai prossimi step... Very Happy 
avatar
PINO BROCCHINI
Utente Navigato
Utente Navigato


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura cantiere Merkava Mark III 1/35 ACADEMY

Messaggio Da Marini Claudio il Mer 6 Ago 2014 - 8:29

A parte le invasioni del post ti seguo sempre  Very Happy stai andando bene
Claudio  cheers 
avatar
Marini Claudio
Collaboratore sostenitore
Collaboratore sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura cantiere Merkava Mark III 1/35 ACADEMY

Messaggio Da luigi43 il Mer 6 Ago 2014 - 8:40

Mi associo a Claudio bel lavoro Luigi
avatar
luigi43
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Apertura cantiere Merkava Mark III 1/35 ACADEMY

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum