Forum Scuola di Modellismo
Benvenuto su Scuola di Modellismo....il cui scopo è condividere idee ed esperienze, mettendole a disposizione di tutti i modellisti.

Per la visualizzazione di tutti i contenuti del forum REGISTRATI!!!!

***Ricorda di leggere il REGOLAMENTO prima di postare un messaggio.***

Potrai partecipare alla chat, ai sondaggi del forum, vedere gli ultimi argomenti e le guide sul funzionamento del forum.

***** Non dimenticare di presentarti! *****

Lo Staff
PER IL NOSTRO FORUM
Documento senza titolo
Chi è in linea
In totale ci sono 9 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 9 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 234 il Gio 30 Dic 2010 - 8:51
Giugno 2017
LunMarMerGioVenSabDom
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Calendario Calendario

Accedi

Ho dimenticato la password

Dal 24-luglio-2009
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata


Diario di bordo (santos)

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da Ospite il Mer 18 Nov 2009 - 16:00

Bene vedo che l' idea che mi ero fatto su come procedere sembra giusta.
Per quanto riguarda lo scaletto vedo che viene usato da tutti i modellisti in arsenale e ritengo che un motivo c'è, l' unica cosa che ho notato la differenza di realizzazione mi spiego meglio nel mio progetto del gozzo ligure ho realizzato uno scaletto abbastanza elabborato dato che ho realizzato degli incastri per posizionare le 18 ordinate che automaticamente me le allineava secondo il progetto nei scaletti che ho visto invece l' allineamento si deve fare con i riscontri disegnati sullo scaletto stesso, ora non so quale scaletto adotterò se no un nuovo modo di procedere devo valutare anche questo aspetto.
Per quanto riguarda le ordinate esse sono realizzate come la foto che posto

Per il momento mi fermo qui.
Un saluto
sandro

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da mozzo il Mer 18 Nov 2009 - 16:26

Ciao Santos , già immagino che ne uscirà dalle Tue mani, sto aspettando ,
mozzo Basketball

mozzo
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da tonino virdis il Gio 19 Nov 2009 - 14:20

ciao a tutti
scusa Santos che programma stai usando per fare
i disegni che hai inviato come foto
a presto
Tonino Virdis
avatar
tonino virdis
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da Ospite il Ven 20 Nov 2009 - 20:29

Ciao Tonino la foto che ho postata è un' immagine che ho trovato su internet in ogni caso io uso mechanical e in maniera veloce l' ordinarta verrebbe più o meno così:


Ritornando all' immagine che ho postato nel mio messaggio precedente volevo chiedere a tutti se sapete quale regole fissi i tagli delle ordinate nei punti che vedete.
Un saluto
Sandro

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da ammutinato il Dom 3 Gen 2010 - 15:22

Ciao Sandro,
la regola usata per i tagli che tu vedi sul disegno e' quella generale che prevede che l'incrocio dei giunti sia un presupposto sempre rispettato. L'incrocio in particolare va fatto sempre a circa meta' dell'intersezione.
Hai postato una foto del vascello 74. Capitolo ossatura. I pezzi numerati sul disegno corrispondono:
1 - madiere
2 - scalmi di madieri
3 - mezzo madiere
4 - staminale del mezzo madiere
5 - scalmi in proseguio dello staminale
6 - scalmotto del piano

ammutinato

P.S.: Occhio al Copiright Sandro.

ammutinato
Utente Appassionato
Utente Appassionato


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da Ospite il Dom 3 Gen 2010 - 16:26

Ti ringrazio per la spiegazione ma sinceramente ancora non ho capito, mi spiego meglio, se prendo in riferimento solamente il madiere posizione 1 come si determina quella chiamiamola lunghezza? quali sono le regole geometriche per determinarle?
Un saluto
Sandro

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da ammutinato il Dom 3 Gen 2010 - 17:13

Sandro le regole geometriche per determinare la lunghezza di quei pezzi dipendono dalla garbatura del bastimento.
Gli ingegneri costruttori, in fase progettuale, determinavano le forme del bastimento (garbo appunto). Da li' poi passavano ai maestri d'ascia per la proiezione nella sala dei garbi e successivamente al cantiere.

Ho guardato adesso sul Boudriot per conferma. Lo stesso non da' una proporzione di misure delgli elementi del quinto ma demanda alla garbatura del vascello.
Se ti puo' essere utile posso farti sapere in che scala e' il disegno che hai postato.
Ciao
Luca

P.S.: Piu' tardi riguardo piu' approfonditamente sul tomi e ti faccio sapere.

Allora sandro,
ho letto di nuovo il paragrafo sul tomo. Ti cito il Boudriot:


All'inizio dei suoi lavori, l'inegnee fissa le tre dimensioni del vascello. Successivamente l'ingegnere determina il profilo o garbo dell'ordinata maestra. Tra la sua documentazione egli dispone di numerosi tracciati di ordinate maestre di ogni sorta di bastimenti, traendone quelle piu' appropriate al vascello 74. Per Buodrit per definire l'ordinata maestra gli ingegneri usavano piu ricette assortite che regole geometriche.
L'area configurativa delle ordinate viene ridotta mediante la costruzione detta dei triangoli equilateri.
Esiste un altro metodo che si serve di logaritmi. E qui il Boudrit dice espressamente di non volersi avventurare in questa trattazione poiche interesserebbe solo un numero molto ristretto di lettori.

Da qui Sandro ne deduci che per la gemma devi dar retta al tuo intuito. Intuito raffinato che per il Boudriot e' sinonimo di Grande ingegnere costruttore. L'intuito e il gusto per le forme, fanno della costruzione navale del 1780 una grande arte.


Ultima modifica di ammutinato il Dom 3 Gen 2010 - 17:42, modificato 1 volta

ammutinato
Utente Appassionato
Utente Appassionato


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da Ospite il Dom 3 Gen 2010 - 17:35

Infatti è proprio quello il mio dilemma capire come, su molti testi danno per scontato che a nessuno interessi dato che esistono i disegni, uno segue i disegni!!!!
Se più della scala mi sai dire nel reale quanto era larga nella sezione maestra riesco meglio a tirare le linee.
Un saluto e grazie mille
Sandro

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da ammutinato il Dom 3 Gen 2010 - 17:46

Ciao Sandro,
rileggi il mio post precedente perche' l'ho integrato.
Per le misure eccole:

larghezza alla massima sezione (alle due ordinate maestre quindi, di solito identiche):

14,300 m.

Puntale: 6,988 m.
Lunghezza tra le perpendicolari: 55,763 m.

Devo dirti anche che sul tomo vi e' un disegno con il tracciato geometrico delle ordinate e quindo con le proporzioni degli elementi di ogni singola ordinata.

ammutinato
Utente Appassionato
Utente Appassionato


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da Ospite il Dom 3 Gen 2010 - 18:26

ciao luca l' intuito è una cosa che mi piace e in parte lo ho già messo in pratica ma riuscire a sapere qualche regola reale penso che sia molto meglio, in ogni caso ti ringrazio molto dato che mi hai detto della regola dei triangoli equilateri, quindi qualche base giometrica c'è.
Non ho parole e ti ringrazio nuovamente.
Un saluto
Sandro

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da ammutinato il Dom 3 Gen 2010 - 18:32

Ciao Sandro,
la regola dei triangoli equilateri la usavano per la riduzione delle ordinate sulla lunghezza del vascello. Partivano dalle due ordinate maestre che realizzavano basandosi su ordinate di altri vascelli adattate al 74.
Quindi un mix di progetti di maestre piu' che una regola geometrica.
Dalla maestra poi usavano gli equilateri o i logaritmi per le riduzioni delle ordinate successive.

Il tuo intuito fine, ho avuto modo di apprezzarlo.
Caro Sandro,
io con lo studio del Boudriot, tu con la gemma.
Come diceva Boudriot parlando di se stesso, abbiamo intrapreso la via per una carriera fantasma!! lol!

ammutinato
Utente Appassionato
Utente Appassionato


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da Ospite il Lun 4 Gen 2010 - 6:26

Hai detto bene, una carriera fantasma ma fantasma nel vero senso della parola almeno la mia.

Ora andiamo un pò fuori tema ma ci tengo a dire quanto segue:
Io devo tutto ad una persona speciale che 5 anni fa quando ho intrapreso il fermodellismo mi ha fatto da maestro e mi ha insegnato a guardare quell' hobby con occhi diversi dal comune e mi ha fatto capire che qualunque cosa facciamo è escusivamente per il nostro personale piacere e non deve mai subentrare la competizione con altri modellisti, se si cade in quel vortice è finito il modellismo.
Ogni mio scritto in questo forum o in altri è esclusivamente per due motivi, il primo, che è il più importante, avere un aiuto da tutti voi il secondo è la conseguenza del primo e cioè con le mie domande cercar di far capire agli altri che nulla è impossibile.

Un saluto
Sandro

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da Mauro Favareto il Ven 30 Apr 2010 - 18:49

Bravo Sandro la pensi proprio come mè ciao Mauro
avatar
Mauro Favareto
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da navymast il Ven 21 Mag 2010 - 19:12

Buon pomeriggio a tutti. I Vitaliy Anahin, Ucraina. Devo comunicare sul forum io uso un traduttore. Si colloca "tartan" italiano. La mia domanda ai partecipanti del forum. Non chiedere fonte di informazioni sulle reti da pesca sulle barche del genere. Come bragotstso o "tartan". Aiuterà a qualsiasi descrizione o foto. Grazie.

navymast
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da Modifica il Dom 23 Mag 2010 - 19:49

Ciao Vitaliy, credo di capire che usi un traduttore.
Bene.
In Italiano si chiamano TARTANA e BRAGOZZO le due barche che hai indicato come Tartan e Bragotstso.
Le reti ed altro materiale lo trovi sicuramente qui:
http://www.forumscuoladimodellismo.com/tecniche-modellistiche-f51/
Ciao, Modifica!
avatar
Modifica
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da navymast il Lun 24 Mag 2010 - 10:02

"Spiacente, ma solo con Utenti accessori speciale possono leggere Gli Argomenti nel forum tempo condensato" Questo è il messaggio che ho compare quando si sposta attraverso il vostro link. Che razza di domanda di accesso speciale?

navymast
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da Modifica il Lun 24 Mag 2010 - 10:08

Ti spiego, per essere Utenti accessori speciale, occorre che tu scrivi una tua presentazione qui:
http://www.forumscuoladimodellismo.com/presentati-f7/
Dopo che hai fatto la tua presentazione, l'Amministratore del Forum ti autorizza a vedere tutti gli argomenti.
(La tua presentazione potrebbe essere così: Ciao a tutti mi chiamo Vitaliy Anahin, vivo in Ucraina e mi piace modellismo. Ho fatto questi modelli:e fai la nota dei tuoi modelli.)
Ciao, Modì.-
avatar
Modifica
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da navymast il Lun 24 Mag 2010 - 10:59

Ciao, Modì. Grazie per il chiarimento. Sono decisa a farlo, per essere in grado di visualizzare l'intero volume del materiale del forum.

navymast
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da Ospite il Lun 1 Ago 2011 - 20:50

Uahoooo il 16 ottobre prossimo il lavoro della tartana che sto facendo compie due anni, come passa il tempo sembra ieri che chiedevo consigli ed informazioni e grazie a tutti voi sto imparando molte cose, come già scritto per la fine di questo anno dovrei terminarla salvo imprevisti, e ieri ho scelto il modello da studiare come prossima esperienza.
Avevo molte idee su cosa fare inizialmente avevo pensato la belle, ma troppo comune allora mi era saltato in testa di fare la belle in arsenale radiocomandata poi mi sono detto non vale la pena spendere tempo per qualcosa di complicato che ancora non sono in grado di fare.
Ho visionato molti modelli che vedevo nella rete ma forse nessuno di quelli che esaminavo mi ispiravano qualcosa, è altresi vero che non è che faccio molto caso al modello in se per se ma sono sempre una persona e mi devono dare una motivazione e nello stesso tempo devono avere un leggero livello di difficoltà superiore rispetto al modello della tartana che sto facendo quindi non trovando un modello che rientrava in questa categoria ero passato ad un altro genere proprio per cambiare rotta ed avventurarmi in qualcosa di diverso che ne pensate di un bel battello a vatore con le famose ruote, ecco questa idea iniziava a piacermi poi ovviamente ci ho aggiunto qualche dettaglio tipo il motore a vapore deve essere funzionante come la trasmissione alle ruote e il movimento delle stesse ebbene questi dettagli mi hanno fatto ritornare sui miei passi rimandando questa idea un pò più avanti perchè mi sono detto ma tutto lo studio che stai facendo ancora sulla tartana non può finire così, devi continuare ad assimilare ancora tante informazioni dove solo ora posso veramente dire di iniziare a conoscere qualcosa, quindi ho ripreso la mia ricerca.
Volelo queste caratteristiche di base nel modello che dovrò fare;
- Deve essere piccolo massimo 30 metri la tartana è 22 metri
- Deve avere i classici tre alberi la tartana non li ha
- Deve essere leggermente armato pochi pezzi la tartana non li ha
- Deve avere un ponte intermedio la tartana non lo ha
- Non deve avere decori o ornamenti vari dato che non sono in grado di farli.
Come vedete la mia attenzione è rivolta sopratutto all' attrezzatura e alla realizzazione di armamenti, argomenti che non ho trattato minimamente durante lo studio della tartana
Con queste caratteristiche alla fine ho trovato una nave la:
HMS BEAGLE lunga solo 27 metri quasi una tartana.
Sul web non ho trovato nulla realizzato in arsenale solo modelli della mamoli, di un' altra casa e qualche foto tratta da libri di Charles Darwin; da queste immagini il modello mi ha coinvolto totalmente forse perchè sono anche un appassionato di scienza e "la teoria dell' evoluzione della specie" mi ha sempre affascinato.
Per il momento è tutto e continua la ricerca storica.
Un saluto
Sandro

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da nostromo61 il Lun 1 Ago 2011 - 22:00

Ciao Sandro,
direi che è un'ottima scelta.
Non è un modelo comune , e poi è la nave con cui Darwin fece il suo secondo viaggio, dando lustro al brigantino.
E poi eseguita con la tua pignoleria , sono sicuro che verrà fuori un ottimo modello.
Saluti
Nostromo61
avatar
nostromo61
Responsabile glossario sostenitore
Responsabile glossario sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da Forlani daniel il Lun 1 Ago 2011 - 22:01

Ciao Sandro,mi sono letto tutto d'un fiato quanto hai scritto e devo dire che su certe scelte si viaggia in sintonia,infatti il modello che farò più avanti, ricadrà sui criteri di scelta che hai appena elencato, aumentare leggermente il grado di difficoltà, è come a scuola si va per gradi. Il fatto è che con questa tua nuova avventura io sarò fortunato nel vederti all'opera e di conseguenza il mio bagaglio culturale e tecnico aumenterà nel seguirti sempre con molto piacere.

Buon Lavoro a risentirci
avatar
Forlani daniel
Utente sostenitore
Utente sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da Ospite il Mar 2 Ago 2011 - 9:26

Grazie Francesco, spero che con questo secondo modello, anche se più complesso della tartana, di perfezionare la mia manualità dato che rimango nella scala 1:40.
Ciao Daniel ti ringrazio.

Ora mentre cerco la documetazione che, anche se famosa, ancora non riesco a trovare nulla di specifico, sto analizzando alcuni aspetti, la costruzione sarà in arsenale ma ho abolito il sistema adottato sulla tartana nel tagliarla sotto al ponte dato che qui ne ha due, altro sistema usualmente adottato e quella di realizzare lo scafo in parte lasciando vedere la parte interna con buchi o un lato finito e un lato aperto ecc, ma questo sistema non è di mio gradimento dato che mi da il senso di una opera incompiuta, quindi ora il secondo problema è trovare una soluzione.
Sandro

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da cvincenzo54 il Mar 2 Ago 2011 - 10:46

Ciao santos, seguirò molto volentieri la tua nuova esperienza, cosi da aumentare il mio piccolo bagaglio personale.
ciao vincenzo
avatar
cvincenzo54
Collaboratore sostenitore
Collaboratore sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da brggpl il Mar 2 Ago 2011 - 11:20

ciao santos Very Happy
mi sembra una buona scelta.
è una bella nave a 3 alberi e cercando in rete si vede che è anche abbastanza documentata.
tra l'altro ho visto che c'è anche questo:

buona avventura!
Ciao
avatar
brggpl
Responsabile glossario sostenitore
Responsabile glossario sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da lellosauro il Mar 2 Ago 2011 - 12:58

Ciao Sandro, mi fa piacere sapere che hai deciso di continuare con il navale!.......per la beagle se ti occorre materiale fammi un fischio.......dovrei avere anche il lin k di alcuni pazzi che la stanno realizzando sui 5 mt...........ti propongo anche questa che non ti nascondo mi sta "ingolosendo" molto la Royal Caroline (di cui ho l'anatomy se ti interessa)



qui la sfida bella è cimentarsi nelle sculture..............che però non collima con l'ultimo punto delle caratteristiche da te elencate, cosa che sta frenando molto anche me.......Poi c'è anchje la GRANADO, che se non mi sbaglio stavi già studiando in passato. O ancora Il DIANA........fammi un fischio se ti piacciono questi modelli

ecco il beagle che ti dicevo..........se poi vuoi farlo così grande.....parliamone


_________________
ATTENTI!!!! IO SONO L'IMMODERATORE!!!


Regolamento Forum: http://www.forumscuoladimodellismo.com/regolamento-f8/regolamento-del-forum-t274.htm
Guida pubblicazione video e immagini: http://www.forumscuoladimodellismo.com/guida-alla-pubblicazione-delle-immagini-f12/
E-mail moderazione: moderazione@scuoladimodellismo.it[img][/img]
avatar
lellosauro
Moderatore
Moderatore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Diario di bordo (santos)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum