Forum Scuola di Modellismo
Benvenuto su Scuola di Modellismo....il cui scopo è condividere idee ed esperienze, mettendole a disposizione di tutti i modellisti.

Per la visualizzazione di tutti i contenuti del forum REGISTRATI!!!!

***Ricorda di leggere il REGOLAMENTO prima di postare un messaggio.***

Potrai partecipare alla chat, ai sondaggi del forum, vedere gli ultimi argomenti e le guide sul funzionamento del forum.

***** Non dimenticare di presentarti! *****

Lo Staff
PER IL NOSTRO FORUM
Documento senza titolo
Chi è online?
In totale ci sono 3 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 3 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 234 il Gio 30 Dic 2010 - 8:51
Novembre 2018
LunMarMerGioVenSabDom
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Calendario Calendario

Accedi

Ho dimenticato la password

Dal 24-luglio-2009
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata


Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da Virgiliomodellista il Dom 8 Mar 2009 - 9:14

Quel materiale non meglio identificato potrebbe essere "Plexiglass", che rivestito in quel modo starebbe ad identificarsi come vetro per le finestre delle cabine, illuminato dall'interno darebbe un bell'effetto.
.... è favoloso come lavora!

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da jack.aubrey il Lun 9 Mar 2009 - 19:24

Ora si lavora sulle sovrastrutture semitrasparenti.

Se tornate a vedere la prima immagine di questa discussione, noterete come questi tre oggetti di materiale identificato da alcuni di voi come plexiglass diventeranno delle simpatiche tughe.

In effetti presso alcuni Bricocenter ho visto in vendita delle lastre di plexiglass di spessore minimo ed anche una colla adatta per il suo incollaggio. Potrebbe essere plausibile.

Per la carteggiatura, fatta con l'obiettivo di opacizzare il tutto, propendo per una operazione fatta con carta abrasiva fine usata bagnata, come fanno i carrozzieri.











Alla prossima. Jack.Aubrey
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da jack.aubrey il Gio 12 Mar 2009 - 15:16

Continua il lavoro sulle tughe . . .









avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da jack.aubrey il Gio 12 Mar 2009 - 15:16

Continua . . .











Alla prossima puntata. Jack.
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da jack.aubrey il Mer 18 Mar 2009 - 20:47

Continua il lavoro sulle sovrastrutture dello yacht. Le immagini si commentano da sole. Jack.









Seguono altre quattro fotografie nel prossimo messaggio. Jack.Aubrey
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da jack.aubrey il Mer 18 Mar 2009 - 20:48

Continuazione del messaggio precedente . . .





Una vista dei pezzi finiti . .



E questa è la tuga più piccola non ancora trattata con impregnante.



Alla prossima puntata. Jack.Aubrey
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da unimatrix0 il Mer 18 Mar 2009 - 21:19

hei Jack, non ti sembra una buona idea per il tuo rimorchiatore ? prova a fare mente locale .... Smile
dove faresti qualcosa di simile o almeno utilizzando questa tecnica ?
Ciao
avatar
unimatrix0
Collaboratore sostenitore
Collaboratore sostenitore


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da jack.aubrey il Dom 29 Mar 2009 - 20:39

Ecco alcune immagini che mostrano l'insieme delle sovrastrutture, non ancora completamente terminate ma comunque a un buon punto.
Per alcune di esse, come ad esempio le pompe, la bussola, la ruota del timone, il cabestano, non sono riuscito a trovare immagini che potessero spiegare il loro processo di costruzione. Quindi vanno prese così come sono, come degli oggetti di ottima fattura, costruiti in un qualche modo che ha prodotto il suo "buon" risultato.











Alla prossima puntata. Jack.Aubrey

Per Unimatrix: messaggio recepito, farò tesoro al momento opportuno. Ciao.
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da Modifica il Dom 29 Mar 2009 - 23:23

Jack,
niente da eccepire sul lavoro e sul grado di rifinitura!
Solo una cosa se mi consenti, a parer mio la pompa di centina è sovradimensionata rispetto a tutte le altre strutture del ponte. O mi sbaglio??
Oppure sono piccole le strutture in plex sivestite ed i due casotti davanti al timone.
Ciao, modì.-
avatar
Modifica
Forumnauta
Forumnauta


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da jack.aubrey il Lun 30 Mar 2009 - 17:59

Gli ultimi componenti delle sovrastrutture del ponte termninate. Un particolare della ruota del timone e della custodia per la bussola nonchè la bellissima tuga poppiera.



Questi non so come chiamarli ma servono per salire in coperta o scendere sottocoperta. Ci sono ancora anche sulle barche a vela moderne.







Qui cominciano ad apparire gli alberi . . .



A presto. Jack.Aubrey

Jack,
niente da eccepire sul lavoro e sul grado di rifinitura! Solo una cosa se mi consenti, a parer mio la pompa di centina è sovradimensionata rispetto a tutte le altre strutture del ponte. O mi sbaglio?? Oppure sono piccole le strutture in plex sivestite ed i due casotti davanti al timone.
Sinceramente non saperi cosa dirti, per quanto ne so dell'autore non credo possibile che un simile maestro abbia fatto un errore così pacchiano, anche perchè si basa su disegni trovati nei musei, ma come l'esperienza insegna tutto è possibile. Piuttosto vorrei sottolineare che questo non è un vascello, una fregata o naviglio minore ma uno yacht, le cui dimensioni sono decisamente minori, da qui il particolare che potrebbe apparire sovradimensionato.
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da Modifica il Lun 30 Mar 2009 - 20:07

Secondo me, come si vede benissimo nella penultima foto del precedente post, la pompa paragonata ai casotti (per altro di pregevole fattura con tutte le formelle perfettamente riprodotte) appare decisamente sovradimensionata. Critico tanto per fare, perchè a me uno yacht così non mi riuscirà mai a farlo!!
Ciao, Modì.-
avatar
Modifica
Forumnauta
Forumnauta


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da jack.aubrey il Mer 1 Apr 2009 - 18:55

Qui di seguito abbiamo cinque immagini molto belle in quanto mostrano viste di insieme del modello dello yacht che ormai ha quasi tutte le sovrastrutture del ponte presenti.

In aggiunta, nella parte esterna dello scafo, si possono anche vedere le bigotte e le lande pronte per il sartiame, quando gli alberi saranno pronti.

Anche la prua è stata lavorata e pronta per ricevere le decorazioni, molto spartane per la verità, come si possono vedere nella primissima foto di questa discussione che mostra il modello finito.

Gli alberi mi sembrano solo posizionati ma non mostrano tracce di rastremazione. Notare comunque la forte inclinazione.











Ma un aspetto molto particolare di queste fotografie è che permettono di osservare le linee filanti dello scafo che, ricordiamo, è più o meno coetaneo della famosissima goletta America, quella che iniziò le sfide che continuano ancora oggi con Alinghi, Luna Rossa, New Zealand ecc.
Anche se comunque questo yacht non era stato costruito per gareggiare, si possono comunque vedere le forma pensate più per la velocità che per tenere un mare grosso tipico delle rotte d'alto mare.

Notare la posizione apparentemente anomala della ruota del timone.
Perchè ?
Semplice, al timone si stava di lato, mai al centro. Questo permetteva di ampliare la visuale del timoniere che si metteva principalmente dalla parte più in alto del ponte quando l'imbarcazione viaggiava con forte inclinazione laterale. Questa tecnica oggi viene talvolta superata dalla presenza di due ruote del timone (vedi coppa America) ma credo sia una soluzione presente su pochi altri scafi oltre a questi prototipi.

Alla prossima puntata. Jack.Aubrey.
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da Brad Barron il Gio 2 Apr 2009 - 15:40

oltre allo stupendo lavoro che ci fai vedere... ci insegni anke storia della nautica!!

bravo jack sei una miniera inesauribile!!!

aspetto nuove pubblicazioni!!!
avatar
Brad Barron
Forumnauta
Forumnauta


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da jack.aubrey il Ven 10 Apr 2009 - 17:33

Proseguiamo con una nuova puntata sulla costruzione di questo splendido modello. Qui sono visibili con un discreto

dettaglio degli elementi molto interessanti:

la prua, con il bompresso provvisoriamente inserito nel suo alloggiamento,



un ottimo particolare delle lande, che conoscendo il nostro Baranov, avrà costruito personalmente, ne vediamo addirittura una riuscita non tanto bene,



la pompa e le porte scorrevoli dei boccaporti,



il timone, fotografato per la prima volta,



Le aste di carico (o gru, o bigo o mancine fate un pò voi) in metallo, evoluzione in chiave post 1815 dei famosi travi diritti incernierati alle fiancate di solito ai due lati della poppa.



Ci sentiamo alla prossima puntata. Cordiali saluti e auguri di buona Pasqua. Jack.Aubrey
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da Brad Barron il Sab 11 Apr 2009 - 14:37

affraid che roba!!!
affraid ma come si fa a far una simile realizzazione??? affraid
avatar
Brad Barron
Forumnauta
Forumnauta


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da Modifica il Sab 11 Apr 2009 - 14:57

Scusate, si parla dei maestri dell'Est ma forse vado OT con questo post.
Comunque ho trovato questo:

64-gun ship "Le Protecteur" , France, 1760

1:72, L 980 * H820 * W440 mm.
craftsman: A.Sidorov , A. Baranov price 12.900 Euro


Come sospettavo, i mastri vendono le loro splendide creature!!!

Questa sarebbe la nave che ho in cantiere da circa 20 anni, e prima o poi la finisco!!!!
Certamente non come Loro.-

Saluti, Modì-
avatar
Modifica
Forumnauta
Forumnauta


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da jack.aubrey il Ven 24 Apr 2009 - 15:44

Siamo arrivati finalmente alla pubblicazione delle ultime cinque immagini di questo modello. Qui il Queen Victoria viene presentato nella sua configurazione finale, con l'alberatura completa di vele e tutte le manovre fisse e correnti al loro posto. Non è invece presente il piedistallo da esposizione che potete però vedere nella prima immagine inserita in questa discussine.

Ora qui giunge veramente al termine questa avventura. Il modello è finito. Lo scopo per cui questo argomento era nato è stato quello di illustrare in dettaglio una tecnica "diversa" e forse anche "originale" di costruire lo scafo di un veliero, poi abbiamo seguito un mini corso di installazione del secondo fasciame sui ponti e sopratutto sullo scafo. Insomma, seguendo le fotografie, che a mio avviso parlano molto meglio che cento parole in questi casi, ci siamo via via arricchiti di qualcosa di nuovo che magari un domani potrà esserci particolarmente utile. Una appendice a questa discussione può essere considerata la discussione sul vascello Poltava, dove questa tecnica è mostrata per scafi con forme meno semplici di questo Yacht. Vedere http://www.forumscuoladimodellismo.com/maestri-d-ascia-f5/vascello-54-cannoni-tecnica-costruttiva-scafo-t98.htm per approfondire.

Godiamoci con tranquillità queste ultime cinque fotografie, sta per iniziare una nuova interessante avventura: la costruzione ed il montaggio delle vele.











Un caloroso saluto dal vostro Jack.Aubrey
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da blusky il Mer 10 Giu 2009 - 16:02

jack.aubrey ha scritto:Carissimi, cito qui sotto un mio commento, inserito in un paio di messaggi fa in questa discussione, per far capire grosso modo il mio pensiero:

Riproduco di seguito il processo anche se mi sto chiedendo fino a che punto esso sia necessario per una corretta installazione del fasciame finale che verrebbe a ricoprire e a nascondere il tutto. Inoltre, qualora si volesse utilizzare la colla vinilica al posto dell'adesivo a contatto (tanto amato e utilizzato dal nostro Baranov), avrei qualche dubbio sull'opportunità di quanto andrò ad illustrare perchè non sarebbe più un'incollaggio legno su legno ma legno su "qualcos'altro".

Confermo quindi le perplessità già espresse. Però occorre aggiungere qualche considerazione aggiuntiva:

1) non è dato di sapere, per quello che si vede nelle immagini, se si tratta di stucco o di altro. Potrebbe ad esempio essere pasta di legno, il che potrebbe spiegare in parte un perchè di questa attività ...

2) per quanto alcune foto facciano vedere che lo "stucco" sia stato applicato in abbondanza,la successiva levigatura ne ha lasciato ben poco,tantè che il legno è quasi totalmente visibile. Questo potrebbe significare la volontà di tappare solo i fori delle graffette ed eventualmente i segni lasciati dall'utensile che è stato usato per la loro rimozione.

3) anche se non evidente, credo che comunque un suo scopo deve esserci, non credo che il nostro Baranov faccia delle cose senza dietro un preciso motivo. Foss'anche per eccesso di "fighetteria", non lo escluderei.

4) comunque a me lo scafo non sembrava necessitasse un così radicale intervento prima di applicare il secondo fasciame, mi sto chiedendo se l'ipotetico "stucco" non sia invece utilie per far si che la colla a contatto funzioni meglio.

Se fossi io il modellista, per come lavoro io, applicherei il secondo fasciame con la vinilica a presa rapida, quindi questo passo non lo avrei fatto, a meno che si tratti di pasta di legno. Questo lo posso ribadire. Jack.


secondo me lo fa perche':

1 - i listelli comunque sembrano ancora "sporchi di colla vinilica" e la colla a contatto magari non prende bene sulla colla vinilica,

2 - scrive molto sullo scafo in fase di planking e quindi per comodita' pulisce tutto cn quel prodotto per avere uno spazio dove prendere meglio gli appunti,

3 - e' un tipo preciso e quindi se non altro per manie di precisione fa cosi'

Smile

blusky
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da blusky il Mer 10 Giu 2009 - 16:12

jack.aubrey ha scritto:Ormai siamo agli sgoccioli . . . ancora uno o due listelli ed il gioco è fatto.
Nelle prossime due immagini si nota comunque come, nonostante tutta la precisione possibile, non tutte le ciambelle vengano con il buco. Come succede anche a noi poveri cristi, l'ultimo listello non è mai della dimensione degli altri, anzi . . .

Quindi cerchiamo di trarne una morale: come c...o facevano quelli che costruivano le navi vere a installare i corsi di fasciame senza incorrere in questo problema ? Oppure era normale che l'ultimo corso fosse tutto particolare (un pò come il primo corso vicino alla chiglia) ? Qualcuno che segue questa discussione ha delle risposte ?





Il fasciame finalmente terminato . . .
Particolare di prua.



E la classica vista d'insieme.



Alla prossima puntata. Anticipo che affronteremo un argomento un poco diverso, comunque istruttivo. Jack.

le tavole,
a parer mio dovevano essere nella stessa quantita'...
ma non tutte delle stesse dimensioni
e' normale che in alcuni punti avessero delle forme ad "S"
a parer mio...
"e se gli incintonio servissero proprio per rinforzare questi punti, forse piu' deboli?"

blusky
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da unimatrix0 il Mer 10 Giu 2009 - 18:27

Ciao Blusky, ti ricordo che è inutile quotare tutto il messaggio a cui ti riferisci, tu hai accluso di nuovo anche le foto .... altrimenti avremmo dei post kilometrici.
Ti ricordo anche che non è possibile inserire due post a così breve distanza di tempo, usa la funzione " modifica " sul tuo post precedente.
Ti raccomando anche una letta al regolamento.
Non preoccuparti, sei nuovo e tutti abbiamo già commesso i tuoi errori, però ricordalo per i prossimi post.
Un saluto Unimatrix
avatar
unimatrix0
Collaboratore sostenitore
Collaboratore sostenitore


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da Cobber il Mer 24 Feb 2010 - 9:17

S!
Non riesco avedere le immagini succede anche a voi?
avatar
Cobber
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da Brad Barron il Mer 24 Feb 2010 - 9:38

ciao cobber!
forse è un problema di linea! a volte anche a me capita che la linea vada a rilento e non mi carica le immagini!
oppure potrebbe essere un poblema di server su cui sono caricate le immagini!

spero che la prossima volta riuscirai a visualizzare bene le immagini!
un saluto
giulio
avatar
Brad Barron
Forumnauta
Forumnauta


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da aniello il Ven 26 Mar 2010 - 19:58

Veramence ecezzionale ho impiegato un po di tempo per vedere la presentazione di questa tecnica,un lavoro fatto veramente con i fiocchi, sarebbe veramente ottima idea aprire un dialogo per usare delftscip, spero che ci saranno consigli per usare alla meglio questo aiuto che viede dalla nuova tecnologia,visto che ci sono persone disposte ad aiutare un abbraccio a tutti gliimbarcati aniello



Grazie è stata bom
avatar
aniello
Forumnauta
Forumnauta


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da Scubaleo il Sab 27 Mar 2010 - 8:22

Ciao Aniello, hai già letto questa discussione?

PC e Modellismo

Saluti da Scuba!!!

_________________
Un capitano non abbandona mai la propria nave!
Prendi una canzone triste e rendila migliore.

Regolamento Forum: http://www.forumscuoladimodellismo.com/regolamento-f8/regolamento-del-forum-t274.htm
Guida pubblicazione video e immagini: http://www.forumscuoladimodellismo.com/guida-alla-pubblicazione-delle-immagini-f12/
E-mail amministrazione: info@scuoladimodellismo.it

Lo Staff di Scuola di Modellismo:


avatar
Scubaleo
Amministratore
Amministratore


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da DB il Sab 28 Ago 2010 - 20:19

Modifica ha scritto:Scusate, si parla dei maestri dell'Est ma forse vado OT con questo post.
Comunque ho trovato questo:

64-gun ship "Le Protecteur" , France, 1760

1:72, L 980 * H820 * W440 mm.
craftsman: A.Sidorov , A. Baranov price 12.900 Euro


Come sospettavo, i mastri vendono le loro splendide creature!!!

Questa sarebbe la nave che ho in cantiere da circa 20 anni, e prima o poi la finisco!!!!
Certamente non come Loro.-

Saluti, Modì-

Certo che si... A. Baranov e compagnia costruiscono per vendere è per quello che viene utilizzata quella tecnica per fare lo scafo... veloce e dublicabile... come per la realizzazione delle sculture o cannoni.....sulla realizzazione del fasciame ho qualche dubbio che sia fatta a regola d'arte ma il signore lavora su commissione non so se uno spende 12 mila euro per un "soprammobile" e abbia tanta voglia di aspettare Very Happy

saluti DB

DB
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Yacht Imperiale Queen Victoria - Tecnica Costruttiva dello Scafo

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum