Forum Scuola di Modellismo
Benvenuto su Scuola di Modellismo....il cui scopo è condividere idee ed esperienze, mettendole a disposizione di tutti i modellisti.

Per la visualizzazione di tutti i contenuti del forum REGISTRATI!!!!

***Ricorda di leggere il REGOLAMENTO prima di postare un messaggio.***

Potrai partecipare alla chat, ai sondaggi del forum, vedere gli ultimi argomenti e le guide sul funzionamento del forum.

***** Non dimenticare di presentarti! *****

Lo Staff
PER IL NOSTRO FORUM
Documento senza titolo
Chi è in linea
In totale ci sono 9 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 9 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 234 il Gio 30 Dic 2010 - 8:51
Settembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Calendario Calendario

Accedi

Ho dimenticato la password

Dal 24-luglio-2009
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Parole chiave

anteo  


Schifazzo trapanese (cesare78)

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da cesare78 il Lun 21 Mag 2012 - 21:02

Buona sera a tutti,
apro un nuovo cantiere che ha come oggetto un’imbarcazione della mia regione.



Nome: ??
Tipo: Schifazzo Trapanese
Anno di costruzione: IXX secolo
Lunghezza reale: 15 m.
Scala del modello: 1:50
Tipo modello: autocostruzione
Piano di costruzione: C.Sanfilippo



Devo dire che fino alla fine sono stato molto indeciso sulla scelta del modello da costruire. È da tempo che guardo questa imbarcazione pensando di riprodurla; tempo fa avevo iniziato a disegnare la chiglia e le ordinate partendo dalle linee d’acqua, successivamente pensando di non avere la necessaria esperienza avevo abbandonato il progetto.
Recentemente ho parlato di modellismo con un mio amico Giupy25 (utente di questo forum); abbiamo parlato di quale modello avrei voluto costruire, dei miei dubbi e delle mie incertezze, mi ha incoraggiato ed è grazie a lui che sono qui a scrivere di questa imbarcazione.
I miei dubbi derivano dall’avere un’unica esperienza nell’ambito del modellismo navale; ho costruito un’imbarcazione partendo da piani commerciali che avevano delle indicazioni chiare su come svolgere il lavoro.
In questo caso invece il mio punto di partenza sono i disegni delle linee d’acqua dalle quali ricavare la chiglia e le ordinate. Infine, mi preoccupa la realizzazione delle manovre ma sotto questo aspetto spero di avere consigli dal forum.
Ho rivisto la discussione di Gian Paolo http://www.forumscuoladimodellismo.com/t3636-schifazzo-trapanese-166-brggpl-terminato sullo schifazzo con la sua bellissima realizzazione dalla quale andrò a recuperare indicazioni su come procedere nel lavoro.


Lo schifazzo, era una piccola imbarcazione usata principalmente in Sicilia per i piccoli trasporti locali. Si può dire che si tratta di un’imbarcazione trapanese, perché le scarse fonti la danno presente soprattutto in questa provincia.
Lo schifazzo aveva un utilizzo vario. Veniva prevalentemente utilizzato per il trasporto di vino, materiale da costruzione e per il trasporto del sale, formaggi e prodotti di tonnara. Veniva anche usato sia per la pesca che per la pesca delle spugne ed anche per le esportazioni di corallo sia grezzo che lavorato.
Non si conosce l’origine del termine Schifazzo, secondo alcuni potrebbe essere una variante locale di “Schifo” che un tempo equivaleva a barca, canotto di servizio, piccola imbarcazione di servizio di galee o delle navi a vela; lo Schifazzo, sarebbe un grosso Schifo cioè una grossa barca. Secondo altri il termine schifazzo potrebbe avere dei collegamenti con lo “Schirazzo” un’imbarcazione presente nei documenti antichi.

Lo scafo si presenta con linee molto potenti senza slanci, caratterizzato dal fatto che la lunghezza fuori tutto coincide con la linea al galleggiamento. Sopra l’estremità della ruota di prora era presente, il pelliccione o pernaccia che fin dall’antichità veniva inserito come parte integrante del legno per augurio e buon auspicio verso gli dei. Originariamente era fatta di pelle di montone e colorata, successivamente veniva intagliata nel legno. La funzione era quella di proteggere le vele di prua dallo sfregamento.
Il dritto di prua si presenta leggermente inclinato a poppavia. Gli schifazzi, a seconda del tipo di trasporto prevalente venivano realizzate con forme e dimensioni ed armamento leggermente diverso. Potevano essere imbarcazioni ad un albero oppure a due o tre in funzione delle dimensioni.

I documenti a mia disposizione sono:

Il volume: S. Bellabarba & E. Guerrieri (2011). Vele italiane della costa occidentale. Hoepli ed.
La tesi di laurea: G. Musmeci (2003). Lo schifazzo nella tradizione cantieristica trapanese. Università degli studi di Bologna.
I disegni e alcune note storiche presenti in questo sito: http://www.pietrocristini.com/index.htm
La discussione di Gian Paolo (brggpl): http://www.forumscuoladimodellismo.com/t3636-schifazzo-trapanese-166-brggpl-terminato

cesare78
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da Forlani daniel il Lun 21 Mag 2012 - 22:54

Ciao Cesare, sono contento che hai aperto il tuo cantiere, ti seguirò con molto piacere, una curiosità che essenze utilizzerai? grazie a presto.

Un Saluto e vento in poppa!!!!!
avatar
Forlani daniel
Utente sostenitore
Utente sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da cvincenzo54 il Mar 22 Mag 2012 - 7:16

Ciao Cesare, bella presentazione, seguirò molto volentieri il tuo cantiere bella la scelta del modello, buon lavoro.

ciao vincenzo

_________________
L'uomo non smette di giocare perché invecchia, ma invecchia perché smette di giocare.
(George Bernard Shaw)
avatar
cvincenzo54
Collaboratore sostenitore
Collaboratore sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da Maruzzella il Mar 22 Mag 2012 - 7:25

Buon giorno Cesare, un grosso in bocca al lupo per il tuo cantiere. Ottima la scelta del modello, e bella la presentazione. Le premesse per un grande lavoro ci sono tutte, auguri.
Buon modellismo
avatar
Maruzzella
Utente sostenitore
Utente sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da Ospite il Mar 22 Mag 2012 - 7:46

Ciao Cesare una presentazione superba.
Un saluto
Sandro

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da brggpl il Mar 22 Mag 2012 - 9:23

ciao cesare Very Happy
bene, bene! i presupposti per un bel modello ci sono tutti.
se ti occorre qualche informazione o schizzo, nei limiti della mia ricerca, sono a disposizione.
buon modellismo Ciao
avatar
brggpl
Responsabile glossario sostenitore
Responsabile glossario sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da cesare78 il Mar 22 Mag 2012 - 9:37

Grazie a tutti per l'incoraggiamento, che crepi il lupo, spero di fare un buon lavoro.
Con la costruzione di questo modello spero di imparare tante cose nuove, prima fra tutte l'interpretazione delle linee d'acqua di un modello.
che essenze utilizzerai?
Avevo pensato di utilizzare compensato di betulla per chiglia ed ordinate, poi farò un doppio fasciame in tiglio e successivamente noce.
Ho riesumato i vecchi disegni che avevo fatto tempo fa e come allora riemergono i miei dubbi. Premetto che non sono bravo ad usare i programmi per disegnare e sono meno bravo ad interpretare le linee d'acqua del disegno.
Il mio dubbio riguarda la curvatura dei ponti a livello di ciascuna ordinata, (quella segnata dalla freccia rossa) come faccio a determinarla? Esiste un metodo per ricavarla dai piani?




@Gian Paolo ti ringrazio per la disponibilità, avrei tante domande da fare soprattutto a te che hai già realizzato il modello ottenendo un risultato eccellente. Per il momento avrei una curiosità: tu hai dato un nome al tuo schifazzo, "Sant'Alberto", io sto utilizzando i tuo stessi disegni quelli che si trovano nel libro di Bellabarba & Guerrieri. Li dice che il disegno è stato realizzato da C. Sanfilippo ma non dice o mi sfugge il nome "Sant'Alberto". Come ci sei arrivato al nome?

cesare78
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da brggpl il Mar 22 Mag 2012 - 16:10

ciao cesare Very Happy
eccomi!
nel libro "le vele italiane....." c'è anche una sezione a mezza nave.

da li ho ricavato il profilo di curvatura del ponte nel piano trasversale (bolzone) e poi ho mantenuto questo profilo costante per tutte le ordinate (sperando di non aver sbagliato).

dovendogli dare un nome, l'ho battezzato S.Alberto perchè guardando su internet ho scoperto che è il protettore di Trapani. Laughing
a risentirci Ciao
avatar
brggpl
Responsabile glossario sostenitore
Responsabile glossario sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da cesare78 il Mar 22 Mag 2012 - 20:56

Grazie per il suggerimento;
avevo intuito che quella sezione poteva essere utile a tale scopo ma l'avevo utilizzata in modo diverso.
Adesso sto ridisegnando tutto perchè mi sono accorto che c'è un errone nei miei disegni, non ho calcolato lo spessore del fasciame e dei ponti.
Presto gli aggiornamenti Smile

cesare78
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da cesare78 il Mer 23 Mag 2012 - 11:39

I disegni procedono, questo è quello che ho fatto:

  • per ognuna delle ordinate ho tolto uno spessore di 10 cm reali che in scala 1:50 corrispondono a 2 mm perchè voglio fare un doppio fasciame con tiglio (spessore 2 mm) e noce (spessore 0,5 mm). Calcolando che 0,5 mm andranno via durante la fase di carteggiatura dovrei rispettare la scala. Dai ponti ho tolto uno spessore di 7,5 cm reali che corrispondono a 1,5 mm in scala in quanto prevedo di realizzare il ponte in compensato da 1mm e listelli da 0,5 mm. Qui non ho calcolato la parte asportata con la carta vetrata, perchè sarà minima inferiore allo spessore del tavolato.





  • Ho disegnato la curvatura del ponte (bolzone) come suggeritomi da Gian Paolo, ma in questo momento solo per l'ordinata centrale, quindi dovrò fare lo stesso lavoro per tutte le altre.


  • Ho sovrapposto la chiglia l'ordinata centrale ed i disegni.






Come detto in precedenza questa è la prima volta che provo a ricavarmi le ordinate e la chiglia dai piani. Sto procedendo nel verso giusto? C'è qualcosa che dovrei correggere?

Mi farebbe piacere avere un vostro parere

cesare78
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da cvincenzo54 il Mer 23 Mag 2012 - 12:09

Secondo me stai facendo un bel lavoro, ma aspettiamo gli esperti perchè per me è arabo.

ciao

_________________
L'uomo non smette di giocare perché invecchia, ma invecchia perché smette di giocare.
(George Bernard Shaw)
avatar
cvincenzo54
Collaboratore sostenitore
Collaboratore sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da brggpl il Mer 23 Mag 2012 - 12:19

ciao cesare Very Happy
direi tutto bene. per fortuna che avevi detto che non sapevi disegnare col pc!
l'unica alterantiva potrebbe essere di prevedere listelli da 1 mm di spessore per il fasciame del ponte.
qui non ci sono sagomature particolari da impostare e avere uno spessore maggiore da più sicurezza nella lavorazione ai bordi e anche in previsione di una riproduzione (eventuale) della calafatura.
comunque vedi tu
Ciao
avatar
brggpl
Responsabile glossario sostenitore
Responsabile glossario sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da giupy25 il Mer 23 Mag 2012 - 14:00

Ciao Cesare, auguri per il tuo cantiere. Però! ti stai documentando bene! Ottimo!
Visto le dimensioni della barca reale perchè non la fai piu' grande, in modo da poter lavorare meglio con i dettagli?

giupy25
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da cesare78 il Mer 23 Mag 2012 - 17:20

@cvincenzo54
anche per me è arabo, ma cerco di decifrarlo. Guardo immagini, le sovrappongo, misuro distanze, disegno linee, le cancello, le sistemo e soprattutto immagino il risultato finale Very Happy

@brggpl
Non ci crederai, ma non sono mai riuscito ad usare un programma cad prima di cimentarmi in questa impresa. Ne ho trovato uno abbastanza semplice ed intuitivo e forse mi aiuta anche la voglia di realizzare questa barchetta. Mi sto divertendo parecchio a disegnare, ma non vedo l'ora di fare un pò di segatura Smile
Per la fasciatura del ponte vorrei usare dei listelli da 0,5x3 mm in faggio o in tanganica che avevo comprato tempo fa. La calafatura ho intenzione di riprodurla con un metodo "strano", ma efficace che ho già impiegato nel mio primo modello.

@giupy25
Ciao Giuseppe, grazie per gli auguri e grazie per avermi incoraggiato ad iniziare il lavoro; so che troverò 1000 problemi che cercherò di risolvere uno ad uno. Per quanto riguarda la documentazione, ho trovato tutto online tranne il libro di Bellabarba & Guerrieri che ho trovato in libreria. La scala che ho scelto penso che vada bene; non è troppo grande e nemmeno troppo piccola e mi consente di riprodurre un bel numero di dettagli. Ti consiglio di guardare l'ottimo lavoro di brggpl con una scala un pò più piccola della mia.

cesare78
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da cesare78 il Gio 24 Mag 2012 - 14:12

Continuo a disegnare la falsa chiglia e le ordinate, ho un problema nell'interpretazione dei piani. Ho questi due disegni:



Da questi disegni mi sono ricavato le ordinate e adesso la chiglia. Nel primo disegno la linea tratteggiata indica la linea del ponte nella parte periferica? Sembrerebbe di si, nel secondo disegno invece dovrebbe essere rappresentato il ponte a centro nave. Sono arrivato a questa conclusione (ma non so se è corretta) perchè sovrapponendo la curva del ponte (linea rossa) ricavato dal primo disegno (linea tratteggiata) non corrisponde con la linea del ponte del secondo disegno (linea verde).


Se queste ipotesi fossero corrette allora cambia anche il bolzone per ciascuna ordinata, compresa la sezione a centro nave presente nella seconda figura in basso a destra. Quindi per disegnare il bolzone la curvatura trasversale del ponte basterebbe prendere l'altezza del ponte nella parte periferica dal primo disegno, successivamente prendere l'altezza a centro nave dal secondo disegno e tracciare un arco che collega i tre punti.

Mi serve un vostro parere, secondo voi è giusta la mia interpretazione?

cesare78
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da enrico pilani il Gio 24 Mag 2012 - 14:21

ciao
la curva del bolzone è fissa , non cambia mai basta prendere quella dell'ordinata maestra dove di solito è indicata e ridurla ai lati secondo la larghezza delle altre ordinate .
ciao Enrico
avatar
enrico pilani
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da cesare78 il Gio 24 Mag 2012 - 14:55

Io inizialmente avevo proceduto in questo modo (come suggeritomi da brggpl): ho preso la curva dell'ordinata maestra e poi l'ho adattata a tutte le altre ordinate

facendo in questo modo le altezze a centro nave non corrispondono sulla falsa chiglia. Questo si vede pure in un'immagine che ho postato in precedenza dove ho sovrapposto l'ordinata maestra con la chiglia.
Il mio problema è come far corrispondere le altezze a centro nave fra la chiglia e le ordinate

cesare78
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da brggpl il Gio 24 Mag 2012 - 16:34

ciao cesare Very Happy
come confermato da enrico, la curvatura del bolzone è costante lungo l'asse della nave.
pertanto per ricostruirti tutte le ordinate (come per altro stai gia' facendo) riporta il (medesimo) bolzone partendo dalla linea del trincarino.
la linea del trincarino è quella tratteggiata ed è generata dall'incontro della superficie esterna del fasciame del ponte con quella dello scafo.

(attento che a poppa c'è un gradino con il rialzo del ponte che ho abbozzato sull'immagine)
ciao Ciao
avatar
brggpl
Responsabile glossario sostenitore
Responsabile glossario sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da cesare78 il Ven 25 Mag 2012 - 10:26

Terminata la fase di progettazione (almeno per il momento).

Descrivo brevemente ciò che ho fatto sperando che potrebbe tornare utile a qualcuno.

Ho seguito i consigli di Gian Paolo ed Enrico, ho disegnato le sagome di tutte le ordinate riportando la curva del bolzone come descritto in precedenza. Ho disegnato la falsa chiglia utilizzando entrambi i disegni; dalla sezione longitudinale a centro nave ho ricavato i contorni, mentre dalla sezione longitudinale del disegno dove sono riportate le linee d'acqua ho ricavato la posizione di tutte le ordinate.
Quando ho sovrapposto le ordinate con la chiglia per controllare gli incastri ho notato che c'erano delle imperfezioni, la linea del ponte non sempre corrispondeva con l'altezza delle ordinate, quindi ho fatto delle piccole correzzioni (mantenendo costante la curva del bolzone) comunque sempre inferiori a 20 cm rispetto alle dimensioni reali.
Non ho capito se queste imperfezioni erano presenti nel disegno originale, oppure erano duvute a qualche mio errore. Io penso che un certo margine d'errore nella costruzione di un modello sia normale, anzi sono sicuro che commetterò errori sicuramente maggiori durante la costruzione.

Vi allego il disegno finale.


Fatto questo potrei passare alla fase costruttiva, ma vorrei fare un'altra modifica. Vorrei realizzare anche gli interni. Dai disegni si vede che è presente un boccaporto a centro nave e poi una specie di cabina a poppa dove è anche presente una scaletta.
Per realizzare gli interni dovrei apportare qualche modifica al disegno. Se dovessi decidere di fare ciò, non ho idea di cosa costruire all'interno. Potrei riempire il vano sotto il boccaporto con il carico della nave, e la "cabina" ammesso che sia tale potrei arredarla con qualche letto e non so cos'altro.
Cosa ne pensate??

cesare78
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da cvincenzo54 il Ven 25 Mag 2012 - 11:46

L'idea mi piace, se non vuoi rispettare il disegno originale, potrebbe essere interessante, complimenti per il lavoro fino qui svolto ( non capisco di progettazione ma come primo disegno elaborato, sei andato alla grande) poi sentiamo gli esperti cosa dicono.

ciao vincenzo

_________________
L'uomo non smette di giocare perché invecchia, ma invecchia perché smette di giocare.
(George Bernard Shaw)
avatar
cvincenzo54
Collaboratore sostenitore
Collaboratore sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da mozzo il Ven 25 Mag 2012 - 12:52

Ciao Cesare , in merito al bolzone , la mia opinione è che non è la stessa sagoma per tutta la coperta, per essere sicuri di tale affermazione si dovrebbe consultare il piano di costruzione di cantiere , considera che un bastimento del tipo Schifazzo ha 29 quinti da 8 cm. a 12 cm.di spessore e la distanza tra quinti (maglia) e tra 17/ 24 cm.
buon modellismo
mozzo Basketball


Ultima modifica di mozzo il Ven 25 Mag 2012 - 19:14, modificato 1 volta

mozzo
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da brggpl il Ven 25 Mag 2012 - 18:09

ariciao cesare Very Happy
per riprodurre bene l'interno delo scafo, avresti dovuto iniziare in stile "arsenale" ossia riprodurre non "false ordinate" ma la chiglia, tutti i quinti, i bagli ecc. .
facendo un modello "a scafo chiuso" puoi tentare di far vedere qualcosina del carico dal boccaporto e la scaletta dalla porta del tabuccio.
in questo caso dovresti quantomeno "svuotare" le ordinate interessate alla vista.

@mozzo
mi sarebbe piaciuto consultare i disegni originali della carpenteria (bagli compresi)! study

saluti a tutti Ciao
avatar
brggpl
Responsabile glossario sostenitore
Responsabile glossario sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da Armando54 il Ven 25 Mag 2012 - 19:01

Ciao a tutti, se può servire:

Da Appunti del Corso dei Galleggianti di Marco Ferrando.
Bolzone [Camber]: Distanza, misurata nel piano di simmetria, tra il ponte di coperta e la retta del baglio. Il bolzone assume grandezza diversa a seconda della posizione longitudinale considerata: esso è maggiore nelle sezioni a centro nave e diminuisce verso le estremità prodiera e poppiera.


Un saluto !!

_________________
Armando


Regolamento Forum: http://www.forumscuoladimodellismo.com/regolamento-f8/regolamento-del-forum-t274.htm
Guida pubblicazione video e immagini: http://www.forumscuoladimodellismo.com/guida-alla-pubblicazione-delle-immagini-f12/
E-mail moderazione: moderazione@scuoladimodellismo.it
avatar
Armando54
Moderatore sostenitore
Moderatore sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da cesare78 il Sab 26 Mag 2012 - 9:54

In merito al bolzone non so che dire, l'ho realizzato nel modo descritto perchè mi hanno convinto le spiegazioni ed i consigli che ho avuto, che corrispondono anche con la definizione che ha citato armando54. Definizione che avevo letto sul glossario del forum dove è anche presente un immagine abbastanza semplice da comprendere.

Per quanto riguarda gli interni non voglio riprodurre i quinti ed i bagli in arsenale, voglio svuotare alcune ordinate ridurre l'altezza della falsa chiglia nelle sezioni interessate in modo da avere un vuoto sotto il boccaporto e sotto il tabuccio.
Ho un'idea su come procedere l'ho vista in altri modelli ad esempio questo:


I problemi da risolvere sono:

  • Ampiezza del vuoto all'interno delle ordinate e di conseguenza spessore di quello che resta
  • Cosa e come realizzare la parte interna.
Forse è meglio che metto qualche disegno per provare a trovare una soluzione al primo problema

Le ordinate da modificare svuotare potrebbero essere la 8, la 9 e la 10 ed eventualmente anche la 7 sotto il boccaporto e la 12 sotto il tabuccio.

Qui ho fatto una prova a modificare l'ordinata 8 lasciando 1 cm di spessore, naturalmente la parte superiore delle ordinate compresa fra le due linee verticali va rimossa penso dopo la posa del fasciame e anche dopo la realizzazione del ponte.



Secondo voi posso ridurre lo spessore dell'ordinata oppure è meglio non scendere sotto ad 1 cm?

cesare78
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da brggpl il Sab 26 Mag 2012 - 18:45

ciao cesare Very Happy
che programma stai usando per la grafica?
considerando che metterai due strati di fasciame, puoi anche dimezzare il centimetro ed eventualmente mettere dei longheroni (quadrelli) di rinforzo longitudinali sui lati lunghi del boccaporto sotto il falso-ponte.
non ho capito bene che cosa vuoi far vedere dal boccaporto e dalla discesa del tambuccio.
Ciao
avatar
brggpl
Responsabile glossario sostenitore
Responsabile glossario sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Schifazzo trapanese (cesare78)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum