Forum Scuola di Modellismo
Benvenuto su Scuola di Modellismo....il cui scopo è condividere idee ed esperienze, mettendole a disposizione di tutti i modellisti.

Per la visualizzazione di tutti i contenuti del forum REGISTRATI!!!!

***Ricorda di leggere il REGOLAMENTO prima di postare un messaggio.***

Potrai partecipare alla chat, ai sondaggi del forum, vedere gli ultimi argomenti e le guide sul funzionamento del forum.

***** Non dimenticare di presentarti! *****

Lo Staff
PER IL NOSTRO FORUM
Documento senza titolo
Chi è in linea
In totale ci sono 3 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 3 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 234 il Gio 30 Dic 2010 - 8:51
Agosto 2017
LunMarMerGioVenSabDom
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Calendario Calendario

Accedi

Ho dimenticato la password

Dal 24-luglio-2009
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata


Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Pagina 2 di 23 Precedente  1, 2, 3 ... 12 ... 23  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da Forlani daniel il Dom 18 Mar 2012 - 15:34

Ciao Armando, la marca della macchina non la conosco perchè dal punto dove ero io era abbastanza distante, comunque posso dirti che il tecnico infilava il disegno originale nella macchina per mezzo di rulli e sotto di essa fuoriusciva la copia, grazie per l'interesse.

Un Saluto!!!!!! Very Happy
avatar
Forlani daniel
Utente sostenitore
Utente sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da onip il Mar 20 Mar 2012 - 10:35

Ciao a tutti,

scusatemi per l'assenza, ma ho avuto grossi problemi con la linea internet in questi ultimi tre giorni , e poi con il computer che in conseguenza aveva perso la configurazione Wi-fi, mi sono accorto di questa cosa questa mattina mettendo in funzione l'I-pad che si collegava regolarmente in wi-fi, il guasto telecom era stato ripatato Very Happy

Per quanto riguarda il plottaggio della tavola 7 ho avuto anche io gli stessi problemi Evil or Very Mad e come osservato da alcuni di voi il problema dipende dalla qualità della carta dalla taratura del plotter, dalle temperature, dall'umidità etc. e questo è un problema che compisce anche le nostre essenze Rolling Eyes . Mi è venuto in soccorso un amico geometra che lavora in una importante impresa edile che si è preso la briga di ri-plottare la tavola nella maniera più giusta, meno di 1 mm. di differenza.

Inoltre la prima tavola plottata l'avevo già incollala sullo scaletto ed avevo avuto un'altra sorpresa perchè misurava circa 7 mm. meno dell'originale e lì ho scoperto che la carta incollata con colla liquida, in fase di asciugatura della carta produce un ritiro della stessa, così ho dovuto reincollare la tavola plottata dal mio amico questa volta con colla stick o cocoina, tutto ok bounce

Prima del guasto in internet avevo contattato Fissore per una incertezza sulle manovre del piede dell'albero, tra le pagine 52 e 58, i bozzelli erano indicati in due misure diverse, mi ha confermato l'errore e per fortuna, nel frattempo, io mi ero già attenuto alle indicazioni giuste della pag. 52.

Mi ha anche confermato dell'errore della tipografia per le linee d'acqua della tavola n. 1 che si ripete anche a pag. 27 della monografia.

Per quanto concerne la maglia tra le coste, io ho sottovalutato quel problema, che nella realizzazione del modello ho seguito alla lettera e comunque non mi ha creato problemi, e Fissore mi ha confermato che la tavola è sfuggita al controllo di ben tre controllori, e che comunque mi ha segnalato, l'ho gà verificato, che le tavole 5 ed 8, vista verticale, sono corrette.

Ho trovato Fissore una persona molto gentile e disponibile a chiarimenti e suggerimenti L'ho contattato solo per e-mail.

Gli ho mandato alcune foto ed un breve filmato del mio cantiere. Ha avuto parole di apprezzamento per al qualità del lavoro eseguito

Buon modellismo e segatura a tutti. Pino
avatar
onip
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da mozzo il Mar 20 Mar 2012 - 13:21

Buongiorno alla ciurma , Ciao Pino , bene hai fatto per chiedere lumi all'Amico Fissore che ti ha fatto osservare certe anomalie , da parte mia ti consiglierei di evitare di incollare i vari disegni su legno e poi tagliarli, se ti è possibile disegnali direttamente su legno , cosi' facendo ti renderai conto che è tutta un'altra cosa, il vero lavoro di ammiragliato secondo me e cosi'
buon modellismo
mozzo Basketball

mozzo
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da Forlani daniel il Mar 20 Mar 2012 - 21:35

Ciao Ragazzi, ottime notizie praticamente sono ritornato in copisteria per il problema che avevo riscontrato sulla tavola n.7, dopo aver spiegato il problema il tecnico ha rifatto il plottaggio con un'altra macchina (penso migliore) il risultato neanche mezzo millimetro di errore dall'originale, oggi prima di proseguire con la costruzione dello scaletto ho ricontrollato la misura ed è perfetta, alla fine si è risolto per il meglio, grazie a tutti per l'aiuto.

Ciao Pino, sono contento che hai risolto con la connessione, a questa tua frase:

Per quanto concerne la maglia tra le coste, io ho sottovalutato quel problema, che nella realizzazione del modello ho seguito alla lettera e comunque non mi ha creato problemi, e Fissore mi ha confermato che la tavola è sfuggita al controllo di ben tre controllori, e che comunque mi ha segnalato, l'ho gà verificato, che le tavole 5 ed 8, vista verticale, sono corrette

domani eseguo una verifica anch'io sulle tavole 5 e 8 per capire come hanno risolto il problema, perchè mantenendo la misura costante di 8,44mm. (come descitto nella monografia) per tutte le maglie, alla fine facendo la somma totale tra maglie e spessore delle coste il risultato è un modello più corto di 14,1mm., grazie per l'aiuto.

Un Saluto!!!!!!! Very Happy
avatar
Forlani daniel
Utente sostenitore
Utente sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da Armando54 il Mar 20 Mar 2012 - 21:38

Bene Daniel, questa volta il copista ti ha fatto un ottimo lavoro, mezzo millimetro è veramente poco !!
Se ha cambiato macchina, evidentemente si è reso conto anche lui che l'altra è decisamente scalibrata.
Ciao

_________________
Armando


Regolamento Forum: http://www.forumscuoladimodellismo.com/regolamento-f8/regolamento-del-forum-t274.htm
Guida pubblicazione video e immagini: http://www.forumscuoladimodellismo.com/guida-alla-pubblicazione-delle-immagini-f12/
E-mail moderazione: moderazione@scuoladimodellismo.it
avatar
Armando54
Moderatore sostenitore
Moderatore sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da mozzo il Mar 20 Mar 2012 - 22:01

Ciao Daniel , sei sicuro che lo spazio tra i quinti si e giusta ?hai controllato le linee d'acqua ?
mozzo Basketball

mozzo
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da Forlani daniel il Mar 20 Mar 2012 - 22:11

Ciao mozzo, domani rifaccio un'ulteriore verifica anche alle linee d'acqua con la tavola 1 corretta, grazie.

Un Saluto!!!!!! Very Happy
avatar
Forlani daniel
Utente sostenitore
Utente sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da onip il Mar 20 Mar 2012 - 23:17

Ciao daniel,

ho provveduto a rimisurare la distanza sulle tavole (1-5-7-8 ) tra l'ordinata 16AR e 17AV e risulta di cm. 54,20 avrebbe invece dovuta essere cm. 53,22, quindi di circa un cm. più lunga nelle tavole.

Ho provato a misurare su tutte le tavole, dove è possibile (tavv. 1 -5 -7 - 8 -9) la lunghezza fuori tutto cm. 86,21 e la lunghezza tra le perpendicolari cm. 62,41 che risultano corrette; quindi le tavole risulterebbero stampate bene, rispettano la dimensione del disegno (non come quelle plottate).

Quindi tutto il problema sembra essere invece nel posizionamento delle coste con la relativa maglia: o disegnate male o le misure non sono quelle indicate.

Ti rammento che sulla tavola 1 le linee d'acqua non sono corrette e che compare una costa la 17AR che non compare in nessun'altra tavola, neanche nelle tavole dove sono disegnate tutte le coste singolarmente.

Buon studio study scratch Pino
avatar
onip
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da Forlani daniel il Gio 22 Mar 2012 - 23:44

Ciao Pino, ho ricontrollato le tavole 5 e 8, sono riuscito a capire qual'è il problema. Nella tavola 7 come ormai abbiamo più volte scritto la distanza tra una costa e l'altra non è uguale (anche se di pochi decimi ma vi è una differenza), quindi se invece di rispettare le distanze rilevate sulla tavola 7 come hai seguito nella tua Tartana, utilizzo la misura fissa di 8,44mm. tra una costa e l'altra come scritto nella monografia andrei ad ottenere un modello più corto. Per ovviare a questo problema nelle tavole 5 e 8 vista longitudinale hanno sistemato il problema mantenendo le maglie di 8,44 come nella monografia ma la mancanza di mm. sulla lunghezza finale hanno di conseguenza maggiorato le coste invece di 6,58mm. come evidenziato nella monografia sono passati a 6,85mm. per questo motivo sia nella tavola 7 con le maglie non costanti che la tavola 5 e 8 con le maglie costanti il risultato finale è lo stesso, a questo punto ho preso questa decisione come punto di partenza manterrò la misura delle coste 6,58mm. e per quanto riguarda le maglie controllerò con le linee d'acqua passo passo.

Per la tavola 1 originale sapevo che era sbagliata grazie a Sandro che ho ottenuto quella corretta, ed è da questa che utilizzerò per i controlli, come della mancanza della costa 17 AR. che ho già provveduto a disegnare sulla tavola 7.

Adesso sono alle prese con questo dubbio nella tabella dove sono riportate le misure della carpenteria assiale che si trova nella monografia la misura dello spessore è di 5,9mm. nelle spigazioni nella pagina seguente invece riporta uno spessore di 6,1mm e sulle tavole 6mm., sei riuscito a capire qual'è la misura corretta?, grazie.

Domani posto alcune foto dello scaletto quasi ultimato, speriamo che alla realizzazione della carpenteria assiale le misure tornino tutte.

Un Saluto!!!!!!
avatar
Forlani daniel
Utente sostenitore
Utente sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da Forlani daniel il Ven 23 Mar 2012 - 7:23

Ciao Sandro, sei troppo forte...... oggi tiro i dadi e vediamo il risultato, ah ah ah Very Happy Very Happy Very Happy
Buona giornata!!!!!!!!! Ciao
avatar
Forlani daniel
Utente sostenitore
Utente sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da mozzo il Ven 23 Mar 2012 - 8:05

Buongiorno alla ciurma , Ciao Daniel forse non sei ha conoscenza , ma , ci sono delle tabelle che nello specifico ti da' tutte le misure sia dei quinti che lo spazio delle maglie.
Cerca di abbinare monografia e documentazione , altrimenti rischi di fare un qualcosa che non è reale
buon modellismo
mozzo Basketball

mozzo
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da onip il Ven 23 Mar 2012 - 9:38

Ciao daniel,

per lo spessore della carpenteria assiale ho usato quella delle tavole in mm. 6,0; in medium stat virtus, meno aleatoria dei dadi che è anche più divertente, puoi ripetere il lancio se non ti va, naturalmente sdrammatizziamo un po'

Come avrai compreso ho scelto di seguire il dettame delle tavole, non modificando la dimensione del modello e quindi ho avuto sempre la misura già pronta per ogni particolare senza bisogno di ricalcolare tutto con possibilità di ulteriori differenze .

Provo a fare un ragionamento: il carpentiere maestro d'ascia che nel 1863 lavorava a mano aveva certamente la misura di riferimento del baglio per quel progetto, e certamente non era una lavorazione per la quale poteva pretendersi precisione e misurazione millimetrica che è solo dei nostri tempi per strumentazioni e macchine, probabilmente un baglio di cm. 23,7 poteva anche essere di qualche millimetro in più od in meno e di conseguenza anche la maglia subiva la corrispondente variazione. Spero che questo mio ragionare non sia troppo fuori luogo , anche mozzo mi pare dica che ci sono tabelle di "riferimento" non mi sembra un termine obbligatorio.

E poi la Gemma, il cui progetto e stato rilevato certamente in qualche archivio navale da Fissore, è stata una delle innumerevoli tartane costruite nei cantieri italiani, che hanno navigato nei nostri mari. Chi ci può assicurare che un'altra tartana della stessa misura e stazza avesse poi le stesse misure riguardo alle coste, alle maglie, allo spessore della carpenteria assiale, etc. Probabilmente queste differenze si sarebbero state anche in una ipotetica gemella della Gemma.

Per la misura leggermente inferiore che te ne verrebbe del modello rispettando le misure, io non me ne preoccuperei, modelisticamente parlando, considera che nei campionati del mondo è prevista una tolleranza in più o in meno rispetto alla stessa scala del modello, se quanto mi hanno riferito è corretto .

Allora diamo il via al cantiere?? con tutte le sue conseguenze.

Ciao Pino
avatar
onip
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da onip il Ven 23 Mar 2012 - 12:15

Ciao Santos,

progettarla!!!, bel lavoro, so dei tuoi dubbi, ho percorso in lungo e largo il tuo topic sulla tartana, ed aspetto il seguito Laughing .

Ed a proposito di misure da ridurre in scala, ad esempio bel problema realizzare vele il cui spessore modellistico dovrebbe rispettare lo spessore della realtà di mm. da 2 a 4 circa

Buon modellismo a tutti Pino
avatar
onip
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da mozzo il Ven 23 Mar 2012 - 13:09

Buongiorno a tutti , ho il dubbio che non avete le idee chiare sul modellismo d'ammiragliato, le monografie sono di supporto e non il copi e incolla ,per le dimensioni o sono reali oppure evitate di fare questa tipologia di lavorazione ,questo è il mio pensiero e ci credo
fate Voi
mozzo Basketball


Ultima modifica di mozzo il Ven 23 Mar 2012 - 15:20, modificato 1 volta

mozzo
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da onip il Ven 23 Mar 2012 - 14:42

Un saluto a tutta la ciurma,
premesso che è ben lungi da me dare lezioni, sono e rimango un neofita, e soprattutto non intendo esprimere giudizi assoluti


Facciamo un esempio pratico. Dobbiamo realizzare una vela in scala 1:36 che nella realtà è fatta con tessuto di canapa con uno spessore di mm. 2, neanche la carta velina sarebbe sufficiente (misurata) , se la si vuol fare bisogna scendere a compromessi , e quante altre cose non bisognerebbe o si potrebbero fare senza scendere a compromessi??


La tecnica modellistica non è e non sarà mai la tecnica cantieristica, ma una sua riproduzione o meglio una sua riproposizione tra mille difficoltà; è giusto quello che osserva mozzo, è bravo chi attraverso le monografie e lo studio riproduce meglio, e nel modo più fedele possibbile, ma non mi sembra che ci si possa illudere di poter riprodurre esattamente tutto quello che si realizzava nei cantieri e come lo si faceva nei cantieri, anche per la differenza di attrezzi, materiali, strumentazioni e progettazioni totalmente diversi


Siccome l’argomento è ostico e certamente non strettamente pertinente al topic, e può scatenare interminabili dibattiti, vi prometto sin d’ora di non riaprire l’argomento, anzi l’ho già fatto con fatica


Allora buon modellismo, riproponiamo e riproduciamo con la massima fedeltà possibile, tutto quello che si può, il modellismo è una splendida arte

Pino.
avatar
onip
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da Forlani daniel il Ven 23 Mar 2012 - 22:08

Ciao Ragazzi, rispondo all'Amico mozzo per le tabelle che fa riferimento in un suo messaggio precedente non le conosco, sono forse quelle RINA?., Vi ringrazio per i vostri interventi, per me sono tutti importanti perchè fanno arricchire il mio bagaglio tecnico culturale.Very Happy

Torniamo al mio cantiere oggi ho ultimato lo scaletto, a essere sincero mi è piaciuto molto nel realizzarlo forse perchè è la prima volta.....









Ho cominciato a tagliare i primi pezzi della chiglia in seguito posterò delle foto.

Un Saluto!!!!!!!
avatar
Forlani daniel
Utente sostenitore
Utente sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da mozzo il Ven 23 Mar 2012 - 22:15

Ciao Daniel , si , confermo
mozzo Basketball

mozzo
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da gigantesco giovanni il Ven 23 Mar 2012 - 23:19

forlani, scusa la mia crassa ignoranza in materia.
perché lo scaletto è concavo?
giga....

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da Forlani daniel il Sab 24 Mar 2012 - 7:34

Ciao Giga, con il pezzo di compensato posizionato concavo ho ricreato l'insellatura del ponte il classico cavallino
mi servirà come riferimento quando posizionerò le coste, per la sua corretta posizione mi sono avvalso del disegno vista longitudinale.
Un Saluto!!!!!!!! Very Happy
avatar
Forlani daniel
Utente sostenitore
Utente sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da mozzo il Sab 24 Mar 2012 - 8:10

Buongiorno alla ciurma , Ciao Daniel , secondo me , così come hai posto la dima non è corretto , la dima dovresti posizionare come punto di riferimento una linea d'acqua,
Fatti una verifica ,
mozzo Basketball

mozzo
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da onip il Sab 24 Mar 2012 - 8:34

Ciao daniel,

le tue foto mi hanno fatto ricordare tutto il lavoro di misurazione per realizzare l'insellatura della Tartana; vedo che hai utilizzato 10 barre, ponendone anche una al centro, rispetto alle otto di Fissore, certamente ti consentiranno di ottenere una regolazione più calibrata con i bulloni che possono fare da regolatori micrometrici, li ho utilizzati anche io. Ottimo.

Vedo che la struttura che alloggerà la chiglia, a poppa è in linea con il piano superiore, anzichè fuoriusice per la stessa altezza del dritto di poppa che fuoriuscirà per alcuni centimetri, questo probabilmente potrà proteggere il pezzo durante la lavorazione, anche se non mi è mai parsa una chiglia molto delicata. Ti posto una foto per spiegarmi meglio.



Per quanto riguarda la costa 17AR, che compare solo in un tavola del progetto, mi sono preso la briga di osservare il passo passo di Fissore sul suo sito ed ho notato che non l'ha realizzata, le coste sono 36 e non 37. Non so perchè lo abbia fatto. Perchè è ininfluete nella realizzazione del modello?? Oppure perchè troppo piccola e perchè confligge con gli apostoli??? La 16AR in effetti è quasi a contatto con gli apostoli.

L'avventura è incominciata. Tanta segatura da Pino
avatar
onip
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da Forlani daniel il Sab 24 Mar 2012 - 10:16

Ciao mozzo, il mio ragionamento e' questo sia utilizzando una linea d'acqua o la linea del ponte ai fini di allineamento delle coste secondo me non cambia nulla o sbaglio? e' comunque un riferimento giusto, grazie.
Ciao Pino, per quanto riguarda le barre ho optato per 10 proprio per quello che hai fatto notare, agire con una maggiore possibilità di regolazione per il dritto di poppa come quello di prua sono provvisori, una volta conclusa la carpenteria assiale e messa in posizione valuto se rifare il dritto di poppa o lasciarlo così. Per la 17a. costa a poppa per il momento ho solo disegnato il suo riferimento sulla tavola, non so' il motivo per cui e' stata omessa nella realizzazione forse come hai scritto non e' realizzabile perché in quella sola c'e' l'apostolo, grazie.
Un Saluto!!!!!!!! Very Happy
avatar
Forlani daniel
Utente sostenitore
Utente sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da onip il Sab 24 Mar 2012 - 14:44

Ciao daniel,

è giusto è indifferente; ma utilizzando la linea del ponte ai proiettato in avanti il lavoro, perchè quello è anche il punto in cui dovrai tagliare la parte finale degli staminali, che superano la linea del ponte, delle singole costole, e dove andrà sistemata la suola sulla quale realizzare l'impavesata con i nuovi scalmotti, rispettando l'insellatura o cavallino.

E sappiamo che con il lavoro che facciamo oggi se non teniamo conto di quello che andrà fatto domani ci troveremo prima o poi davanti a qualche problema .

Buon week end di segatura . Pino
avatar
onip
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da Forlani daniel il Lun 26 Mar 2012 - 23:44

Ciao Ragazzi, in questi giorni stavo cercando informazioni in merito a come venivano fissati i forcacci alla carpenteria assiale, essendo loro in due metà, le informazioni che ho sono di applicare un perno che colleghi il forcaccio al massiccio di poppa, è corretto secondo voi? , vi posto una foto per farvi capire. Poi ho letto la soluzione applicata da Sandro con delle fresate per far alloggiare i forcacci nella posizione corretta, ma purtroppo non sono riuscito a capire se hai utilizzato anche dei perni. grazie

Un Saluto!!!!!! Very Happy
avatar
Forlani daniel
Utente sostenitore
Utente sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da vagelischantziaras il Mar 27 Mar 2012 - 13:40

Ciao Daniel
Ti sto seguendo in silenzio e cerco di aprendere, dalle domante e le risposte.
Ti prego piu foto ,perche una foto sono.... sempre..... mille parole
Vagelis

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tartana Gemma 1863 (Forlani Daniel)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 23 Precedente  1, 2, 3 ... 12 ... 23  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum