Forum Scuola di Modellismo
Benvenuto su Scuola di Modellismo....il cui scopo è condividere idee ed esperienze, mettendole a disposizione di tutti i modellisti.

Per la visualizzazione di tutti i contenuti del forum REGISTRATI!!!!

***Ricorda di leggere il REGOLAMENTO prima di postare un messaggio.***

Potrai partecipare alla chat, ai sondaggi del forum, vedere gli ultimi argomenti e le guide sul funzionamento del forum.

***** Non dimenticare di presentarti! *****

Lo Staff
PER IL NOSTRO FORUM
Documento senza titolo
Chi è in linea
In totale ci sono 15 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 14 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

rio680

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 234 il Gio 30 Dic 2010 - 8:51
Settembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Calendario Calendario

Accedi

Ho dimenticato la password

Dal 24-luglio-2009
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Parole chiave

anteo  hachette  belle  


Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da jamessmitt il Gio 3 Nov 2011 - 10:36

Nome: USS ESSEX
Tipo: Fregata
Anno di costruzione: 1798
Lunghezza reale: 140ft = 43m
Scala del modello: 1/72
Tipo modello: Autocostruzione
Piano di costruzione: AEROPICCOLA & Vari
Larghezza: 26ft = 7,9m
Propulsione: Vela (tre Alberi)
Armamento:40x32 carronades 6x12 Cannoni

Come dal titolo ecco che mi accingo a questa esperienza con questo modello del quale, come ho anticipato nella mia presentazione, ho scovato i piani della "AEROPICCOLA" in un mercatino.
Sono proprio novellino, quindi prima di iniziare ho studiato i piani e ho letto molto su Internet. Ho anche capito che forse non era il caso di "iniziare" con questo modello per la sua complessità ma anche perchè i piani sono incompleti, nel senso che non ci sono i 3 ponti che bisogna ricavare, manca tutto ciò che riguarda i giardinetti e lo specchio di poppa, che doveva in origine già pre stampato in legnoplastico così come blocchetti di riempimento della prua e della poppa. Ma come si dice "...ti è piaciuta la bicicletta? e ora pedala!!" ho cercato di tirare fuori un poco di invettiva e far funzionare quel neurone solitario che mi ritrovo.
Quindi ho iniziato a realizzare la struttura con le 13 ordinate (ho realizzato anche un rudimentale scaletto)

A questo punto ho cercato di realizzare i blocchetti di riempimento della prua e della poppa, l'idea mi è venuta dalla televisione in un programma dove si realizzano gli addobbi della tavola da pranzo con i fiori!!! Quindi mi sono procurato un mattone di spugna quella verde che serve come supporto per le composizioni floreali e con l'ausilio del cutter e di un coltello ho realizzato le quattro parti

Ho poi rivestito la spugna con del legno plastico in poche parole una polvere di legno che bagnata diventa come la "plastilina" lavorabile a mano e con le spatole del Dast, una volta asciugato ha la consistenza le legno e si lavora allo stesso modo

Ho eliminato la spugna di supporto e sono passato poi ad affinare le superfici con carta vetro.
Ora veniva il problema di realizzare il "falso ponte di batteria" ma come ho anticipato prima i piani non lo riportano, fortuna mi è venuto incontro Internet e su un forum ho visto come un'altro hobbista aveva risolto: quindi su un foglio di carta millimetrata abbastanza grande, ho riportato in piano l'esatta posizione delle ordinate, poi ho riportato, incollandole sempre in piano, nella naturale posizione le 13 ordinate facendo riferimento alla posizione ordinate-spacco di innesto

ho così potuto ricavare l'esatta misura del ponte con i relativi incastri delle ordinate (è più difficile a spiegare che a realizzare) ho realizzato in cartoncino il falso ponte che ho poi, dopo alcuni aggiustamenti, riportato su compensato di betulla da 1mm. Per poterlo montare correttamente ne ho realizzato 2 metà

Oggi mi fermo quì perchè non ho più immagini e anche perchè sto combattendo per capire come rilevare gli altri due ponti. Quindi aspetto consigli, critiche e suggerimenti su quanto già ho realizzato e su come andare avanti. Grazie
avatar
jamessmitt
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da Forlani daniel il Gio 10 Nov 2011 - 23:50

Ciao jamessmitt, ho visto ora il tuo nuovo cantiere e da quanto ho letto è anche il primo che realizzi, diciamo bello tosto, comunque il primo consiglio che posso darti prima di iniziare con il primo fasciame dovresti inserire dei quadrelli di legno tra un'ordinata e l'altra per dare maggiore robustezza a tutta la struttura, poi ricordati di controllare bene visivamente con un listello l'andamento delle ordinate in senso longitudinale così facendo eviterai che al momento della posa del primo fasciame non si formino degli avvallamenti strani, comunque se hai dei problemi chiedi pure, dimenticavo cura bene l'agolo di quartabono e la linea delle ordinate

Un Saluto e buon modellismo!!!!!!
avatar
Forlani daniel
Utente sostenitore
Utente sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da oldboy il Ven 11 Nov 2011 - 0:26

Ciao jamessmitt

L'idea del legno plastico mi pare originale e profittevole. Puoi spiegare che robustezza ha quando è asciutto , dpo che è stato tolto il riempitivo spugnoso?

Quando scrivi degli "altri due ponti", intendi il cassero ed il castello? Non conosco questa nave, forse se metti uno schizzo si può ragionare...

Una nota: forse lo sai già, ma visto che è il tuo primo modello, sottolineo l'importanza dell'angolo di quartabono ( = smusso del profilo delle ordinate per evitare che i listelli curvino su spigoli con pieghe appunto "spigolose").

ciao e...coraggio, senza documentazione può essere dura.

Giuseppe
avatar
oldboy
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da Maruzzella il Ven 11 Nov 2011 - 7:59

Buon giorno amici, Jamessmitt scusa se mi intrometto rispondendo a Oldboy riguardo la pasta di legno, effettivamente puoi usala come il Das, quando asciutta si puo' segare, forare, levigare e dipingere con tutti i tipi di colore proprio come fosse legno. Nei negozzi di belle arti lo trovi difficilmente, un po' meno su eBay. Comunque puoi farla in casa molto semplicemente seguendo questa ricetta:
300 gr. di farina, 100 gr di cemento bianco o polvere ceramica, 100 gr. di segatura molto fine
(fai attenzione piu’ e’ fine la segatura e piu’ liscio risultera’ il manufatto)
Ad un bicchiere di acqua calda aggiungi tre cucchiai di colla vinilica ed un cucchiaio di olio di semi.
Fatto questo versa il liquido al centro delle polveri secche che precedentemente avrai miscelato.
Ammalgama il tutto rendendo l’impasto plastico, se necessario aggiungi altra acqua calda.
Quando ritieni che abbia aggiunto la consistenza ottimale conserva l’impasto sottovuoto o avvolto in un telo di plastica in frigorifero.
Puoi usarla anche per fare fregi e figurini.
Grazie Jamessmitt e buon modellismo a tutti.
Maru

avatar
Maruzzella
Utente sostenitore
Utente sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da oldboy il Ven 11 Nov 2011 - 17:22

@ Maruzzella : Grazie Maru!Laughing Prima o poi proverò a farla.

@ Jamessmitt: tolte le spugne, la forma di legno plastico rimasta di che spessore è ?

ciao. Giuseppe
avatar
oldboy
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da jamessmitt il Lun 21 Nov 2011 - 21:54

Buonasera a tutti Voi e grazie per i messaggi e l'incoraggiamento.
Scusate per il ritardo nella risposta ma l'Inflenza mi ha colpito e quindi il "cantiere" è rimasto fermo, ma vedo che il buon Maruzzella ha saputo rispondere in modo preciso alle Vostre domande, infatti il "legno plastico" io lo trovo nei negozi di Belle arti in confezioni pronte da 300gr al prezzo di circa 3 € e si modella e ha la stessa consistenza del legno. Per oldboy lo spessore lo decidi tu, nel senso che sei tu a sovrapporre alla spugna il legno plastico quindi lo decidi tu quanto dovrà essere spesso. A Furlan Daniele ho seguito il tuo consiglio e ho rinforzato la struttura con i quadrelli tra ordinata e ordinata. Per il momento ho preferito soprassedere con i ponti ho realizzato solo il falso ponte di batteria poichè devo studiare i piani Aeropiccola per capire bene le quote dei due altri ponti:

e sto cominciando con la chiglia che realizzerò con listelli da 5mm e una volta terminata coprirò con listellini da max 4 mm x 40 mm sfalsati e inchiodati. Volevo ora un suggerimento su che tipo di colla utilizzare sia per il fasciame di base che per incollare il fasciame definitivo. Le foto le posterò appena iniziero questo lavoro. Grazie in anticipo per la vostra preziosa collaborazione.
Jamessmitt


Ultima modifica di jamessmitt il Lun 21 Nov 2011 - 22:22, modificato 1 volta
avatar
jamessmitt
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da Forlani daniel il Lun 21 Nov 2011 - 22:07

Ciao Jamessmitt, io ho sempre utilizzato e stò utilizzando colla vinilica per tutti i miei lavori, escluso parti in ottone, bronzo e pezzi ferrosi.

Un Saluto!!!!!!
avatar
Forlani daniel
Utente sostenitore
Utente sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da jamessmitt il Lun 21 Nov 2011 - 22:27

Grazie Daniele per la risposta velocissima e scusami se ho sbagliato con il tuo cognome prima Furlan=Furlani errore di forse... 7-800 Km!!! Allora seguirò il tuo consiglio con colla Vinilica. Ciao Jamessmitt
avatar
jamessmitt
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da jamessmitt il Ven 2 Dic 2011 - 14:54

Eccomi di ritorno in ...cantiere dopo parecchi giorni di assenza.
Ho ripreso la realizzazione della Essex, e poichè non ho ancora le idee chiare su come realizzare i due ponti, il cassero ed il castello, ho intrapreso la realizzazione del primo fasciame. Credo che alla fin fine, dopo averlo parzialmente montato e smontato non so quante volte, non sia venuto proprio male!! Certo dovrò migliorare ed affinare la tecnica con le future realizzazioni! considerato che questo fasciame dovrà essere coperto dai listellini da 4cmx4mm che riproducono quello reale della essex, qualche sbavatura e non uniformità verrà risolta. Le foto del lavoro finito, devo ancora carteggiaree affinare i listelli sono a disposizione delle vostre critiche per future migliorie.

avatar
jamessmitt
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da Forlani daniel il Ven 2 Dic 2011 - 23:01

Ciao jamessmitt, dalle foto ho notato che lo scafo presenta una bella linea senza avvallamenti strani, per me hai realizzato bene il primo fasciame, hai usato dello stucco? i listelli per il secondo fasciame che essenza utilizzerai?
Ps: mi raccomando dai ancora una scartavetrata nella zona di prua perchè più riesci ad avere uno scafo ben liscio meglio ti troverai con la posa del secondo fasciame.
Un Saluto!!!!!!!
avatar
Forlani daniel
Utente sostenitore
Utente sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da Stephen Maturin il Sab 3 Dic 2011 - 0:01

Ciao jamessmitt, ottimo lavoro. Se questo è il risultato del primo fasciame chissà come sarà il secondo Very Happy
avatar
Stephen Maturin
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da Modifica il Sab 3 Dic 2011 - 11:05

Ciao,
scusa se mi permetto ma avrei un paio di cose da domandarti.
L'hai fatto l'angolo di quartabuono alle ordinate? in special modo a quelle di prua? te lo domando perchè dalle tue foto mi pare di individuare un ringrosso proprio in corrispondenza della prima ordinata all'attaccatura on la chiglia. I listelli fanno una curva non naturale, accentuata, indice che sotto sta troppo materiale!
Un'altra cosa, gli agugliotti e le femminelle del timone li hai montati solamente da un lato solo?
No, perchè in una foto, dove si vede la fiancata di SX da poppa, si nota bene il timone con la sua ferramenta. In un'altra sempre da poppa ma vedendo il fianco dx la ferramenta non ci sta ma si vedono i fori dei chiodini dell'altra parte!
Ciao, Modì!
avatar
Modifica
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da jamessmitt il Sab 3 Dic 2011 - 20:04

Ciao a tutti voi
Grazie per i suggerimenti e per gli incoraggiamenti.
Diciamo che sono abbastanza soddisfatto per come è venuto il fasciame, certamente ci sono mille imperfezioni.... ma ho montato e smontato veramente non so quante volte.
Per Forlani daniel Grazie per i complimenti, non ho utilizzato stucco sotto al fasciame, sono andato direttamente sulle ordinate sagomando i listelli preventivamente bagnati. Per i listelli del fasciame definitivo, ne ho visti alcuni scuri da 4mmX1mm che se mi convincono taglierò a 4cm e li poserò sfalzati come ho visto anche su questo forum. L'Opera Viva ho intenzione di rivestirla con dello schotch di rame, sempre incollando pezzettini da 3 o 4 cm e simulando la chiodatura con l'impronta di una lama di sega come ho visto in un'altro cantiere, faccio bene? suggerimenti???
Per Modifica, si ho sagomato le ordinate di prua e di poppa per permettere ai listelli di prendere una linea armoniosa ma come hai notato (occhio di falco!!!) non tutto è andato liscio!!! hai suggerimenti per riparare? considerando che devo poi montare il vero fasciame penso di essere ancora in tempo per aggiustamenti!!
Il timone!?! non mi è mai piaciuto !! ho commesso l'errore di autocostruire sia gli agugliotti che le femminelle e poi di montarlo, a parte l'errore che tu giustamente hai notato, ma poi credo che la ferramenta debba essere montata dopo aver terminato la poppa o no?? Anche perchè dovrò prima verniciare.
Aspetto ansioso i vostri preziosi suggerimenti.
Buon cantiere a tutti Voi
Jamessmitt
avatar
jamessmitt
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da brggpl il Dom 4 Dic 2011 - 12:08

ciao james Very Happy
complimenti per il tuo lavoro! bello scafo.
vista la tua disponibilità, mi permetto di consigliarti di eliminare (cartavetro) prima di iniziare con il 2° fasciame tutti gli avvalmenti e gradini che riconosci. eventualmente usa lo stucco: tanto con il 2° fasciame non sarà visibile.
puoi anche prendere in considerazione l'uso di listelli da 0,5 che sono più flessibili (sempre con le dovute cautele) però devi essere sicuro della superficie sottostante: con lo 0,5 non c'è tanto da poter scartavetrare.
Per la cartavetro (scalata dalla grossolana alla fine) puoi utilizzare blocchetti di legno come supporto.
Per la ferramenta (le fascie) puoi prendere in considerazione l'uso del cartoncino.
buon proseguimento Ciao
avatar
brggpl
Responsabile glossario sostenitore
Responsabile glossario sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da vittorio gaietto il Dom 4 Dic 2011 - 14:47

ciao jamessmitt un ottimo lavoro
potresti prendere in considerazione l'utilizzo dell'impiallicciato
personalmente lo uso dappertutto ponti scafo ecc.....
lo spessore e' di 0,5 mm larghezza di circa 25cm e lunghezza quanto vuoi
con una semplice dima puoi ricavare tutte le larghezze che vuoi rispettando al massimo le scale !!!!!
e sovrapponendolo raggiungere spessori desiderati .
a presto e buon modellismo vittorio lol!

_________________
COMINCIATE COL FARE CIO' CHE E' NECESSARIO, POI CIO' CHE E' POSSIBILE .
E ALL'IMPROVVISO VI SORPRENDERETE A FARE L'IMPOSSIBILE
F.d'Assisi
avatar
vittorio gaietto
Utente Veterano
Utente Veterano


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da jamessmitt il Lun 5 Dic 2011 - 18:18

Buonasera
Ciao brggpl e vittorio gaietto grazie per le dritte che seguirò certamente. Volevo chiedere a Vittorio a riguardo dell'impiallicciato, che credo sia quello che i mobilieri usano per rivestire i bordi, quello che si usa a caldo con il ferro da stiro o mi sbaglio? Se si che tipo di legno mi conviene usare per la chiglia (il colore dovrebbe essere nero), e che tipo invece per il paiolato dei ponti? Nell'attesa io vado di gomito e carta vetrata!!!
Ciao Jamessmitt
avatar
jamessmitt
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da Laerte il Mar 6 Dic 2011 - 20:04

Mi complimento per la bellissima nave (e questo è merito tuo solo per averla scelta) ma anche per il risultato fino ad ora raggiunto. Guardando la poppa sono rimasto un po' male, vedendo che hai interrotto i listelli sull'ultima ordinata anzichè fargli rivestire l'arcaccia. Suspect
Suppongo che tu intenda costruire un posticcio da applicare (ho un vago ricordo di qualcosa del genere nei vecchi piani Aeropiccola.
Nell'insieme sei stato più che bravo considerato che per te è la prima esperienza. Continua così ( e ricordati che io ti osservo...) lol!
Ciao, Laerte
avatar
Laerte
Utente Navigato
Utente Navigato


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da vittorio gaietto il Mar 6 Dic 2011 - 21:26

salve ciurma ciao jamess il piallicciato che utilizzo e' quello da hobbisti non il tipo professionale , lo puoi trovare in tutti i briko center e' un foglio di legno incollato su di uno strato sottile di carta , che e' poi laparte da incollare , ti permette di eseguire ogni tipo di curva senza grossi problemi
le essenze in commercio sono tante personalmente preferisco usare per il rivestimento dello scafo il noce , mentre per i ponti preferisco il faggio per via di quei piccoli semini caratteristici .
per la chiglia uso legno massello di noce il fatto che debba essere nera o utilizzi ebano , molto costoso , oppure ebanizzi quello che hai passando dell'acido solforico conc.((occhio alle dita ed ai vestiti in emergenza tieniti sempre del bicarbonato da tamponare)) e riscaldando il tutto con il phon per sverniciare
spero di esserti stato di aiuto ciao vittorio lol!

_________________
COMINCIATE COL FARE CIO' CHE E' NECESSARIO, POI CIO' CHE E' POSSIBILE .
E ALL'IMPROVVISO VI SORPRENDERETE A FARE L'IMPOSSIBILE
F.d'Assisi
avatar
vittorio gaietto
Utente Veterano
Utente Veterano


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da jamessmitt il Mer 7 Dic 2011 - 18:01

Buonasera a Voi
Laerte grazie per i complimenti... . Mi spiace che tu sia rimasto male del fatto che ho interrootto i listelli ma come tu ben ricordi sui piani Aeropiccola l'Arcaccia è un blocco di LegnoPlastico..... che io non ho!!!! Quindi anche quel pezzo lo dovrò realizzare exnovo!!! E ancora non so come!! Question Quando sarà il momento inizierò a perdere le nottate! study ora voglio completare lo scafo, poi passerò ai ponti e poi...... bho!! Immenso piacere sapere che mi controlli così correrò meno rischi di sbagliare!!
Per rispondere a vittorio gaietto sono andato proprio stamane in un centro Brikò ma ho trovato solo dei rotoli da 5metri x 22mm spessore 0,5 da incollare con il ferro da stiro, quelli di cui parli tu almeno in quel centro non ce li avevano, stasera esco e vado a vedere presso un'altro grosso magazzino e vediamo se trovo qualcosa!! Per ora vi saluto e vi ringrazio ancora per le dritte.
Jamessmitt
avatar
jamessmitt
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da Ospite il Mer 7 Dic 2011 - 18:30

Ciao complimenti per il tuo primo lavoro sta venendo bene, ho letto proprio ora tutto e vedo che nessuno ti ha ancora aiutato nel risolvere il tuo problema, spero che i disegni che ho io siano gli stessi che hai te, 5 pag appunto aeropiccola.
Puoi ricavere facilmente i due ponti dalla tavola 2 e dalla tavola 4 dove appunto nella 4 ci sono le sezioni B e C ( B verso poppa e C verso prua) che ti fanno vedere esattamente come sono ovviamente alche le altre sezioni ti sono di aiuto oltre ovviamente alla tavola 2.
Un saluto
Sandro

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da jamessmitt il Gio 8 Dic 2011 - 19:55

Buonasera a tutta la ciurma
Niente da fare caro vittorio gaietto non riesco a trovare questa impiallicciata solo i rotolini da incollare con il ferro da stiro Evil or Very Mad Ne ho preso uno in Faggio e farò dei tests per vedere se si incolla e come si incolla!!
Grazie anche a santos per i consigli, ho già realizzato il ponte di batteria il problema era appunto rilevare gli altri due ponti che a questo punto credo di non dover far altro che ricopiare questo con la differenza di lasciare lo spazio dove si vede il ponte di batteria. Ora devo farvi una domanda da pivello.... come si fa a riportare sulle fiancate l'esatta posizione dei Sabordi? mi spiego (ma questo voi già lo sapete!!) la linea dei sabordi non segue una quota orizzontale bensì segue giustamente la quota del ponte di batteria, ora dovendo praticare i vari fori c'è un metodo semplice per ricavare questa quota esternamente allo scafo? Avevo pensato ad una sorta di DIMA da far scorrere internamente e che mi riportasse la quota esternamente (con un lamierino piegato a U). E' questa una soluzione? grazie anticipatamente per i consigli
Jamessmitt

avatar
jamessmitt
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da Laerte il Ven 9 Dic 2011 - 13:00

Per i sabordi è più pratico e più sicuro riferirsi all'interno dello scafo, o meglio al ponte di batteria. I sabordi infatti fanno riferimento all'insellatura del ponte ed all'altezza del carrello del cannone. Exclamation
Quindi io userei una dima che poggi sul ponte stesso e scorrendo abbia sempre la stessa distanza dal ponte alla base del sabordo. Farei cioè una L in lamierino con disegnato il foro massimo del sabordo (escluse le battute del portello, per capirci). Farei quattro forellini alle estremità della traccia in modo che praticando i fori (con riferimento al disegno costruttivo per la posizione rispetto alle ordinate), posso così
ritracciare il sabordo anche in esterno congiungendo i quattro fori e lavorare più comodo al taglio dei
listelli. Spero di essere stato sufficientemente chiaro, comunque sono a tua disposizione. Wink
A presto, Laerte

Forse con un disegno mi spiego meglio...



A presto
avatar
Laerte
Utente Navigato
Utente Navigato


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da jamessmitt il Ven 9 Dic 2011 - 16:48

Ciao Laerte
E' come avevo pensato con la differenza che tu la posizione del Sabordo la segni all'interno mentre io pensavo di riportarla esternamente, avrei avuto però l'inconveniente che la Dima (il lamierino piegato a U) incontrado i ponti superiori l'avrei dovuta rifare oppure allungare la U in modo da passare l'altezza del fasciame relativo ai ponti. Ora vedo come meglio fare! Grazie anche per la dritta di come realizzare poi i portelli sia che si tratti di costruzione Francese sia (il mio caso) di un vascello Inglese!!
Ciao Jamessmitt lol!
avatar
jamessmitt
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da enrico pilani il Ven 9 Dic 2011 - 18:40

ciao
la cosa che potrebbe presentare problemi è fare i fori dalli'nterno perfettamente orizzontali , io preferisco lavorare dall'esterno ma meglio ancora fare i portelli in fase di fasciatura lasciando un intervallo uguale all'altezza dei portelli fra il listello di soglie e quello superiore sistemando i montanti laterali dei portelli e infine completando la fasiatura negli intervalli
bisogna farlo prima pero'
ciao ENRICO
avatar
enrico pilani
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da Laerte il Ven 9 Dic 2011 - 20:34

Se riesci a tracciarti precisamente il ponte di batteria all'esterno, ben venga!
E' naturale che è più semplice lavorare dall'esterno, ma io adopero un piccolo trapanino a mano, lungo non più di dieci cm compresa la punta da 0,8 mm e foro attraverso i fori (da 1 mm) già praticati nella dima... Impossibile sbagliare!

Ognuno ha però una sua manualità ed una sua tecnica, Enrico, e la tua è tra le più usate e suggerite dai manuali.
Ciao, a presto,
Laerte
avatar
Laerte
Utente Navigato
Utente Navigato


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fregata ESSEX in autocostruzione (jamessmitt)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum