Forum Scuola di Modellismo
Benvenuto su Scuola di Modellismo....il cui scopo è condividere idee ed esperienze, mettendole a disposizione di tutti i modellisti.

Per la visualizzazione di tutti i contenuti del forum REGISTRATI!!!!

***Ricorda di leggere il REGOLAMENTO prima di postare un messaggio.***

Potrai partecipare alla chat, ai sondaggi del forum, vedere gli ultimi argomenti e le guide sul funzionamento del forum.

***** Non dimenticare di presentarti! *****

Lo Staff
PER IL NOSTRO FORUM
Documento senza titolo
Chi è in linea
In totale ci sono 17 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 17 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 234 il Gio 30 Dic 2010 - 8:51
Ottobre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Calendario Calendario

Accedi

Ho dimenticato la password

Dal 24-luglio-2009
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata


Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da jack.aubrey il Mer 17 Giu 2009 - 14:49

Un caloroso saluto a tutti coloro che si sono imbarcati o si imbarcheranno nella costruzione del Gozzo Ligure.

Inizio qui a manterere anche io il famoso diario relativo alla costruzione del mio modello di gozzo. Come devo avere da qualche parte scritto sono fermamente deciso a riprodurre un modello che riproduca il più fedelmente possibile l'esemplare dal vero.

Ho acquistato il piano di costruzione della Mantua che mi ha lasciato abbastanza deluso in quanto al contenuto in dettagli che mi aspettavo, ed ho quindi acquistato degli altri disegni di gozzi presso l'Associazione Navimodellisti Bolognesi. Tra questo ho selezionato il modello che costruirò, in quanto con questo disegno è possibile realizzare il modello come lo voglio fare io.

Quindi il mio modello sarà leggermente diverso da quello della Mantua: per esempio sarà in scala 1:10, sarà dotato di un albero con vela triangolare e polaccone e avrà la prua e la poppa diritta. Riproduce un gozzo che stava a Marciana Marina (Isola d'Elba) nell'agosto del 1969. Lunghezza della barca vera mt. 5,86, quindi il modello sarà di cm. 58,6.
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da Scubaleo il Mer 17 Giu 2009 - 15:10

Ciao Jack, ti ricordo che tutti i partecipanti alla sfida dovranno utilizzare come base di partenza i piani della Mantua. Potrai modificarli come vuoi ma la base dovrà essere uguale per tutti. Ne abbiamo parlato molto...

Saluti da Scuba!!!

_________________
Un capitano non abbandona mai la propria nave!
Prendi una canzone triste e rendila migliore.

Regolamento Forum: http://www.forumscuoladimodellismo.com/regolamento-f8/regolamento-del-forum-t274.htm
Guida pubblicazione video e immagini: http://www.forumscuoladimodellismo.com/guida-alla-pubblicazione-delle-immagini-f12/
E-mail amministrazione: info@scuoladimodellismo.it

Lo Staff di Scuola di Modellismo:


avatar
Scubaleo
Amministratore
Amministratore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da jack.aubrey il Mer 17 Giu 2009 - 16:01

Caro scubaleo, il tuo messaggio è arrivato nel bel mentre stavo modificando il mio per inserire altri commenti. Questo fatto mi ha fatto perdere tutto quanto avevo scritto con estrema fatica perchè il maledetto editor di testo di questo forum fa leggermente casino se il messaggio è lungo. Non te ne sei mai accorto ?

Ma torniamo al Gozzo.

Tempo fa ebbi a scrivere che non mi sarei mai e poi mai imbarcato a fare un qualche cosa che non meritasse la mia totale stima. Il piano della mantua non la merita mentre l'altro si, quindi io costruirò il gozzo che ho scelto. Vorrà dire che parteciperò come "wild car" alla gara di MotoGP (questa del gozzo), ciò significa che non parteciperò alla valutazione finale ma semplicemente per il gusto di lavorare assieme agli altri. Tra l'altro non sono mai stato interessato a misurarmi su questo genere di cose con gli altri, traggo la soddisfazione da altre cose.

Comunque prometto che mi riguarderò i piani della Mantua per vedere se posso pensare di tirar fuori qualche cosa di buono per il tipo di costruzione che ho in mente. E qui conto molto sul nostro Livfar che sta lavorando con CAD e altri programmi per lo stesso mio obiettivo. Se la cosa avrà successo potrei ancora cambiare idea.

Cordialmente. Jack.Aubrey
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da Brad Barron il Mer 17 Giu 2009 - 16:32

ecco chi era! sei tu! Very Happy
ciao jack nel mio diario ho scritto che qualcuno aveva detto che non lo avevano soddisfatto i disegni manuta del gozzo, ora leggendo il tuo messaggio mi son ricordato che eri te! Very Happy

spero di non annoiarvi e di non essere fuori luogo!
sicuramente già lo sapete, ma tempo fa feci una ricerca per reperire dei piani del gozzo e ho scoperto una cosa, così volevo rendervi partecipi; io non sono un professore solo vi espongo ciò che ho appreso:
Il gozzo è una barca da pesca che ha le sue origini nella tradizione marinara italiana. Era ed è diffuso in tutta italia e ogni zona ha apportato delle modifiche, cambiando alcune componenti ma essendo tutti i modelli molto simili tra loro eben riconoscibili!
non so il motivo di questi cambiamenti, forse per comodità d'utilizzo!
il gozzo poteva essere a remi (2,3,4... dipende dalla grandezza), a vela (potevano montare varie vele: vela latina, polaccone, o entrambe, e altri tipi che non conosco); oggi montano anche motori diesel e benzina!
comunque ho trovato delle bozze di vari piani di costruzione, principalmente riconducibili a due tipi di gozzo: ligure e dell'isola d'elba!
quello ligure ha la prua e la poppa leggermente rientranti verso l'interno, mentre quello dell'isola d'elba come hai detto te ha la prua e la poppa dritte!
la vela credo sia solo un aggiunta fattibile su entrambi i modelli!

questo mio messaggio non vuole dare un giudizio su quello che hai detto te jack, ma era solo per portare a conoscenza di tutto quello che è facilmente rintracciabile su internet!

per qualsiasi chiarimento sapete dove trovarmi!
avatar
Brad Barron
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da mozzo il Mer 17 Giu 2009 - 19:22

buona sera a tutti , mi domando , come si può ricavare da un piano di montaggio di una scatola ad uno di cantiere?
Mozzo Idea
scusa Scuba
Crying or Very sad


Ultima modifica di mozzo il Mer 17 Giu 2009 - 20:16, modificato 1 volta

mozzo
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da Scubaleo il Mer 17 Giu 2009 - 20:00

Ciao a tutti!

X mozzo
Nel mio cantiere ne abbiamo parlato: Link.
Abbiamo "l'arma segreta" di cui non faccio il nome... Laughing

X Jack
Mi è capitato di scrivere ed inviare contemporaneamente ad un altro utente. Appare semplicemente un avviso, ma non ho mai perso il testo del mio messaggio per questo. Comunque per testi lunghi preferisco scrivere con WordPad il mio messaggio, copiare ed incollare al momento della pubblicazione. A volte, ma per altri motivi, ho perso tutto il messaggio e la cosa non è piacevole Evil or Very Mad

Per quanto riguarda i piani del gozzo (ligure!), comprendo che i Mantua non meritino la tua stima, ma ripeto, abbiamo parlato davvero tanto sul perchè scegliere i piani Mantua e perchè partire tutti dallo stesso disegno.
Comunque di tempo per decidere ne hai ancora molto.
Vorrà dire che se deciderai di costruire il gozzo dell' Isola d'Elba il cantiere avrà una sua sezione a parte che sarà sicuramente seguita da tutti con grande interesse Wink

Saluti da Scuba!!! Ciao

_________________
Un capitano non abbandona mai la propria nave!
Prendi una canzone triste e rendila migliore.

Regolamento Forum: http://www.forumscuoladimodellismo.com/regolamento-f8/regolamento-del-forum-t274.htm
Guida pubblicazione video e immagini: http://www.forumscuoladimodellismo.com/guida-alla-pubblicazione-delle-immagini-f12/
E-mail amministrazione: info@scuoladimodellismo.it

Lo Staff di Scuola di Modellismo:


avatar
Scubaleo
Amministratore
Amministratore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da jack.aubrey il Mer 17 Giu 2009 - 20:21

mi domando , come si può ricavare da un piano di montaggio di una scatola ad uno di cantiere?
E' appunto per questo motivo che non ho reputato idoneo il piano della Mantua per le mie necessità. Prima di vederlo ero stato uno sponsor di questo modello, durante la scelta fatta con un sondaggio, del modello oggetto di questa simbolica sfida. Pensavo che i disegni avessero almeno le classiche tre viste di uno scafo. In tal caso si sarebbe potuto con l'ausilio di altra documentazione estrapolare una visione "di cantiere" (anche se inventata, ma comunque in un certo senso plausibile visto che il gozzo non ha nome e cognome). Invece questi della Mantua non si prestano per nulla, occorrerebbe ridisegnare tutto, magari usando un computer, ma questo non posso farlo non avendo le capacità per usare questi software (forse riuscirei meglio con la matita, ecco perchè ho citato Livfar). Come logica conseguenza mi sono orientato su un'alternativa molto più semplice, immediata e sopratutto praticamente già pronta.

quello ligure ha la prua e la poppa leggermente rientranti verso l'interno, mentre quello dell'isola d'elba come hai detto te ha la prua e la poppa dritte!
Hai ragione. Comunque ho anche il disegno di quello ligure, sempre dalla stessa fonte, che è esattamente come lo descrivi tu. L'ho scartato per due motivi: a) è troppo grosso, in scala 1:10 è lungo più di 70 cm. e b) non ha i dettagli così precisi come quello da me scelto per una costruzione di cantiere. Vero è che ci si può arrivare facilmente perchè quello che manca è poca cosa ma sono pigro . . . e l'alternativa è già pronta.

Dicevo in un messaggio che ho perso mentre lo inserivo che oggi ho fatto essenzialmente due cose per prepararmi alla costruzione di questo gozzo il prossimo settembre:

a) sono andato in una copisteria e ho fatto fare due copie dei piani, costo € 9,20; queste due copie verranno utilizzate durante i lavori mentre il piano originale starà in un posto sicuro per ogni evenienza; una copia verrà predisposta per essere scannerizzata in alcune sue parti per poter ad esemio stampare le matrici da incollare sul legno per il taglio ed eventualmente per rielaborazioni.

b) ho iniziato ad interessarmi alla raccolta del materiale (in questo caso legno) per la costruzione.

Le prossime due immagini mostrano delle tavolette di pero, che mi sono state mandate alcuni mesi fa dal nostro collega Steve; con questo legname (è molto di più di quello fotografato) conto di ottenere materiale sufficiente per impostare la chiglia, in più pezzi ovviamente, e i corsi di fasciame.
Per la chiglia nessun problema mentre per il fasciame devo tener conto della lunghezza non sufficiente; qui mi sorge una domanda per i puristi: sarebbe scandaloso fare delle giunture ? corsi di sei metri di solito sono normali e le giunture le utilizzavano in cantiere solo per quelli che volevano spendere poco per una barca (e forse solo per gli scafi a fasciame sovrapposto).





Invece quello che vi mostro nelle ultime due immagini sono tavolette di "tanganika" avanzate da mia suocera quando una decina di anni fa fece mettere il parquet in camera da letto. Con queste conto di ottenere i quinti ed altri particolari al momento non pertinenti.





Ovviamente questo legname così come è deve essere lavorato, più precisamente piallato a macchina per ottenere tavolette dello spessore corretto. Oggi ho visitato una falegnameria che mi può fare il lavoro senza problemi. Sempre nella stessa falegnameria conto di far tagliare un tronchetto di circa 80 cm. di lunghezza e 12 di diametro di legno di ulivo tagliato circa un mese fà. Penso che lo utilizzerò per farne il piedistallo da esposizione e/o eventualmente per particolari che verrebbero colorati (la venatura dell'ulivo è favolosa ma crea problemi di scala nel modellismo).

Per ultimo ho un'altra notizia: presso la stessa falegnameria ho trovato una tavola di ciliegio (che dovrebbe essere ottimo per il modellismo) di cm. 5 x 15 x 300. Questo materiale verrebbe a costare +/- € 50,00 (IVA esclusa). La lavorazione per il taglio in tavole più piccole è esclusa. Il problema è che lo devo acquistare tutto e mi verrebbe fuori una scorta per i prossimi 30 anni. A me ne basterebbe un metro. C'è un paio di volontari (magari che abitano vicino a me, così da risparmiare sul trasporto) disposti ad acquistare gli altri 2/3 della tavola ? Si potrebbe dividere la spesa . .

Per oggi ho scritto fin troppo, magari anche un sacco di stupidate, quindi vi saluto con la massima cordialità. Jack.Aubrey
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da unimatrix0 il Mer 17 Giu 2009 - 21:32

Ciao Jack, per il ciliegio conta pure su di me, il mio indirizzo già lo conosci.
ciao Uni
avatar
unimatrix0
Collaboratore sostenitore
Collaboratore sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da lellosauro il Gio 18 Giu 2009 - 10:27

Ciao Jack, scusa se mi intrometto un attimino nel tuo cantiere, ma le tue immagini confermano una mia perplessità....riguardo al pero.

siamo abituati a vedere i lavori dei maestri d'oltre confine prevalentemente in pero e penso sia evidente che questo tipo di legno non ha una venatura accentuata e soprattutto ha un colore tendente al roseo piuttosto che al marroncino chiaro.
Bhè io ieri ,con mio sommo stupore, ho trovato ed ovviamente acquistato, delle tavole di pero dal BRICO, cm 20x100x2 € 4.5, ma non ha nulla a che vedere con il pero di cui parlavo prima. Poi ho visto le tue immagini e noto che la venatura è praticamente identica a quella che anche io ho acquistato, solo il colore è appena più chiaro sulle tue tavole.
Non credo sia una questione di scelta di pezzi, perchè fra le tante tavole disponibili io ho potuto scegliere quelle senza nodi, ma la venatura ed il colore erano omogenee. a tagli eseguiti magari si saprà qualcosa di più, per ora ho solo notato che il peso specifico è decisamente inferiore al noce e tendente al samba.
Comunque ho il tanto ricercato però, ma in prima impressione non è decisamente quello che mi aspettavo!!!
avatar
lellosauro
Moderatore
Moderatore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da jack.aubrey il Gio 18 Giu 2009 - 14:40

Le fette di pero che ho mostrato sono ricavate da un tronchetto che mi ha fatto avere il nostro Steve tempo fa e che mi ha garantito la sua autenticità.

Parlando con altri modellisti sono venuto a sapere che in pratica esistono molte varietà di pero che hanno tra di loro delle differenze. Sembrerebbe che la qualità migliore per i nostri scopi, quello per intenderci color rosato, sia una varietà di pero selvatico. Le classiche piante che fanno le belle pere, ne ho una anche io nell'orto di mia suocera, sono meno apprezzate.

Inoltre è importante per la venatura la dimensione del tronchetto, più è piccolo e più è facile trovare una venatura grossa e la presenza di nodi.

Ho invece visto il tuo pero, che hai trovato in un bricocenter. Anche io l'ho visto in un posto identico vicino a dove abito e me lo sono riguardato ben bene.

Ebbene sono giunto alla conclusione che non si tratti di vero pero ma di qualche legname proveniente da luoghi esotici che qualcuno ha poi battezzato in questo modo. Se confronti il peso ti accorgi che è un legno molto tenero che non ha quindi nulla a che vedere con il pero che intendiamo noi.
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da Scubaleo il Gio 18 Giu 2009 - 15:08

Una conferma l'ho avuta da un produttore di tranciati, ad alcuni legni viene assegnato un nome un pò..."a caso".

Saluti da Scuba!!!

_________________
Un capitano non abbandona mai la propria nave!
Prendi una canzone triste e rendila migliore.

Regolamento Forum: http://www.forumscuoladimodellismo.com/regolamento-f8/regolamento-del-forum-t274.htm
Guida pubblicazione video e immagini: http://www.forumscuoladimodellismo.com/guida-alla-pubblicazione-delle-immagini-f12/
E-mail amministrazione: info@scuoladimodellismo.it

Lo Staff di Scuola di Modellismo:


avatar
Scubaleo
Amministratore
Amministratore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da jack.aubrey il Gio 18 Giu 2009 - 20:02

Il paradiso dei modellisti navali . . . .



Per chi non lo sapesse quello di sinistra è il nostro famoso Alexej Baranov mentre quello di destra è Mikhail Bezverkhniy, di San Pietroburgo, quello che ha inventato il metodo di costruzione dello scafo presentato in http://www.forumscuoladimodellismo.com/maestri-d-ascia-f5/le-mercure-tecnica-costruttiva-dello-scafo-t122.htm da un suo collega/allievo australiano.

Saluti. Jack.
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da unimatrix0 il Gio 18 Giu 2009 - 20:20

Noto con piacere che questi due il legname se lo vanno proprio a scegliere .... in alto a sinistra nella foto ... ma non è per caso il famigerato pero ? e mi par di notare anche dell'ebano ....


OT
Certo che avere vicino casa un fornitore del genere ..... sai le mogli ....

end OT
avatar
unimatrix0
Collaboratore sostenitore
Collaboratore sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da jack.aubrey il Sab 20 Giu 2009 - 15:46

Ieri e oggi mi sono dedicato ad un diverso genere di modellismo. Invece che lavorare attorno alla sezione della Santìsima Trinidad, mi sono messo ad elaborare i disegni del Gozzo dell'Elba acquistati dalla ANB.

Ricordate che avevo fatto fare due copie del disegno originale ? Ebbene ieri ho ritagliato una delle due copie in modo da poter passare allo scanner alcune parti. In particolare mi sono concentrato sulla parte del progetto che mostra le sezioni dello scafo. Ecco qua un esempio, che è anche il punto di partenza delle successive elaborazioni, che viene in questo messaggio tagliato dal software in quanto supera la dimensione degli 800 x 600 visualizzabili.



Se avete interesse a visionare tutto il processo andate a vedere nella sequenza di presentazione tutte le immagini che sono caricate su: http://s619.photobucket.com/albums/tt277/jack_aubrey/Gozzo%20con%20vela%20latina%20e%20polaccone/

Su questo sito le immagini non sono a grandezza 1:1 ma sono state ridimensionate a una risoluzione minore. A disposizione per eventuali domande in merito. Saluti Jack.Aubrey.
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da Scubaleo il Sab 20 Giu 2009 - 15:59

Lavoro molto interessante, complimenti Jack!

Sposto la discussione, il titolo "gozzo ligure - diario di costruzione" non è il più appropiato Wink

Saluti da Scuba!!!

_________________
Un capitano non abbandona mai la propria nave!
Prendi una canzone triste e rendila migliore.

Regolamento Forum: http://www.forumscuoladimodellismo.com/regolamento-f8/regolamento-del-forum-t274.htm
Guida pubblicazione video e immagini: http://www.forumscuoladimodellismo.com/guida-alla-pubblicazione-delle-immagini-f12/
E-mail amministrazione: info@scuoladimodellismo.it

Lo Staff di Scuola di Modellismo:


avatar
Scubaleo
Amministratore
Amministratore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da Modifica il Sab 20 Giu 2009 - 16:22

Jack, se una parte del ciliegio la prende Uni, ed una la prendi tu, se avnza un terzo lo prendo volentieri io!!
Ciao, Modì.-
avatar
Modifica
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da jack.aubrey il Ven 26 Giu 2009 - 21:17

Il disegnatore del piano del gozzo che ho scelto di costruire è un certo Sergio Spina, che vive a Marciana Marina, isola d'Elba. Ricercando con google qualcosa sul suo conto ho individuato questo articolo, suddiviso in tre parti, che spiega come questa persona progetti gli scafi veri partendo da una forma in scala. Interessante lettura e sicuramente un incentivo per i cultori del fai da te.

http://www.magellano.org/public/magellano/articoli/225/225.pdf

http://www.magellano.org/public/magellano/articoli/226/226.pdf

http://www.magellano.org/public/magellano/articoli/229/229.pdf

Per ultimo, oggi ho ritirato dalla falegnameria le tavole che avevo mostrato tempo fa piallate secondo i miei requisiti. Costo € 0,00, poi diventati € 5.00 per pagar loro almeno qualche caffè alla mia salute. Sono ora in possesso di tavole da 4, 5, 6 e 7 mm. di spessore in pero e tanganika che serviranno per il gozzo. Inoltre ho acquistato una bella tavola di ciliegio che al momento non ho ancora deciso come tagliare. Se le tavole di pero fin qui mostrate non dovessero andar bene, hanno un po troppe scheggiature che potrebbero limitarne l'uso pratico, potrei pensare di usare il ciliegio per fare i listelli. Vedremo.

Per oggi è tutto. Cordialissimi saluti. Jack.Aubrey
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da jack.aubrey il Sab 27 Giu 2009 - 16:58

Ecco un paio di fotografie che mostrano la mia scorta di tavolette di tanganika dopo che sono state piallate. In tutto 3 spessori: 4, 5 e 6 millimetri.

Con il 4mm. costruirò i quinti. Ogni quinto sarà costruito, come da disegno, assemblando tre pezzi: uno centrale che sopporterà grosso modo il fondo e due laterali per le fiancate.

Gli altri due spessori sono al momento di riserva. Nel caso le tavolette di pero che vengono mostrate qui di seguito non dovessero essere utilizzabili per la chiglia, conto di utilizzare queste in tanganika che sono belle diritte. Purtroppo causa la loro lunghezza, occorrerebbero delle giunzioni.





Le due immagini seguenti mostrano le tavolette di pero. Con esse spero di riuscire a fare la chiglia (ovviamente anche qui in più pezzi) e ottenere i listelli per il fasciame. Qui però esiste il problema che ci sono molte scheggiature nel legno e ci saranno quindi molti scarti e forse di peggio. Comunque per i listelli ho sempre in alternativa l'asse di ciliegio recentemente acquistata e per la chiglia il tanganika e, nel caso si volesse evitare la giunzione, anche due assi di faggio che si presterebbero benissimo a questo scopo.





Un cordiale saluto. Jack.Aubrey
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da jack.aubrey il Lun 29 Giu 2009 - 22:32

Spigolando quà e là sulla rete ho trovato un modello che è esattamente quello che andrò a costruire questo autunno. Dunque ora, oltre ai disegni originali e quelli lavorati da me stesso, ho anche un esempio da imitare. Non ho idea della scala in cui questo modello è stato costruito però mi sembra finito bene. Credo che potrei anche adottare uno schema di colorazione simile. Come potete vedere è decisamente diverso da quello della Mantua, particolarmente per la velatura che secondo me completa molto bene il modello









Non scappate che appena possibile ho altre quattro immagini dello stesso modello da mostrarvi. Saluti. Jack.Aubrey
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da jack.aubrey il Mar 30 Giu 2009 - 14:58

Le ultime quattro immagini del gozzo di cui ho scritto nel messaggio precedente. Qui sono presenti maggiori dettagli dell'interno.









Cordiali saluti. Jack.Aubrey
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da unimatrix0 il Mar 30 Giu 2009 - 16:57

Hei Jack, con la tua pulizia d'esecuzione, secondo me se lo lasci naturale ( senza dipingerlo ) ne fai un capolavoro
avatar
unimatrix0
Collaboratore sostenitore
Collaboratore sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da jack.aubrey il Mer 2 Set 2009 - 14:44

Nei giorni scorsi ho ricevuto gentilmente da Livio i piani del gozzo ligure da lui rivisti tramite software CAD. Con questi piani cambia radicalmente l'approccio a questo modello, che può essere costruito anche in "stile arsenale". Questo fatto potrebbe farmi riconsiderare la mia decisione che mi aveva portato a voler costruire la variante Elbana del gozzo o, al limite, di portarli avanti entrambi.

E' ancora presto per la decisione in quanto prima di iniziare devo assolutamente finire la sezione della Santìsima Trinidad (che purtroppo è in ritardo a causa della mia impossibilità a lavorare nel mese di agosto per colpa del caldo che proprio non riesco a sopportare) ma sto seriamente consideranto tale possibilità.

Cordiali saluti. Jack.
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da jack.aubrey il Sab 7 Nov 2009 - 12:49

Visto che molti partecipanti alla famosa sfida sono già arrivati in porto o sono addirittura alla seconda o terza edizione, mi sembra il caso di spiegare a che punto mi trovo con questo progetto e che piani ho per il prossimo futuro.

Al momento sto lavorando alla sezione della Santìsima Trinidad e, contrariamente a quanto pensavo, sto andando molto, ma molto, fuori dal tempo stimato all'inizio.

La colpa è in parte mia che non sono certamente uno "stakanovista" nel fare questi lavori ma sopratutto a causa di altri impegni che non mi lasciano il tempo e sopratutto la tranquillità necessaria.

Anche se può sembrare strano, lavorare per una sezione è molto diverso che per un modello tradizionale: qui si è costretti a fare piccoli lavori sempre diversi per procedere nella costruzione e questo fatto non permette di lavorare "in serie". Questo fa sì che si perda un casino di tempo per, ad esempio, aspettare che la vernice di un pezzo di cannone sia asciutta per procedere, senza avere nulla di alternativo da fare, o altri casi più o meno analoghi.

Comunque per il prossimo mese sarò impegnato sempre dalla suocera per ristrutturare il seminterrato della villetta. La cosa, a detta del muratore che eseguirà i lavori durerà circa un mesetto ma alla fine avrò anche una graditissima sorpresa: il famoso laborarorio che aspetto da molto, molto tempo. Ho infatti dovuto scartare l'ipotesi della casetta di legno nel giardino/orto per dei "validissimi" motivi di praticità: temperatura torrida in estate e presumibilmente gelida in inverno, ma sopratutto le zanzare tigre. Queste ultime una vera calamità.

Ma comunque è meglio così perchè il nuovo laboratorio, oltre che ad essere molto più grande (mt. 4,5 x 4) è al caldo in inverno e fresco in estate e, sopratutto, senza le affamate inquiline.

Dunque, per tornare al gozzo, se contiamo il prossimo mese per i lavori di ristrutturazione e almeno altri due per finire la sezione maestra (visto i miei tempi), credo che se ne riparlerà ad andar bene a febbraio 2010. E sicuramente non possiedo la velocità di alcuni di voi che in un tre/quattro settimane vi siete costruiti il vostro gozzo. Io ci metterei almeno sei mesi, a essere ottimisti. C'è poi anche la faccenda dei piani elaborati da Livio che potrebbero rilanciare il gozzo ligure Mantua al posto di quello Elbano nel futuro.

Conoscendomi, quando deve poi passare tutto questo tempo prima di iniziare un lavoro, è possibile che cambi idea e mi ritrovi a pensare di fare un altro modello. Sono infatti venuto in possesso di tali e tanti altri piani e libri monografici (scaricati da un sito internet) che il solo leggerli mi fa sta facendo nascere molte altre idee per la testa . . . e questo è un brutto segno.

Scusate la lunga dissertazione (tra l'altro possibile perchè sono a Pisa da mia figlia e quindi ho più tempo per stare al PC) ma mi sembra onesto chiarire a tutti voi la situazione.
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da Maruzzella il Mer 4 Lug 2012 - 16:50

Ciao Jack, che fine ha fatto il tuo gozzo? E' passato molto tempo dal tuo ultimo aggiornamento. Saresti così gentile da farci partecipi dello stato dei lavori?
Ringraziandoti per la collaborazione, ti auguro buon modellismo.
Ciao
avatar
Maruzzella
Utente sostenitore
Utente sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da jack.aubrey il Mer 4 Lug 2012 - 20:30

Maruzzella53 ha scritto:Ciao Jack, che fine ha fatto il tuo gozzo?
E' un progetto rimasto nel cassetto . . mai neppure iniziato. Salutoni, Jack.
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gozzo dell'Elba - Diario di costruzione (Jack.Aubrey) *** Chiuso ***

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum