Forum Scuola di Modellismo
Benvenuto su Scuola di Modellismo....il cui scopo è condividere idee ed esperienze, mettendole a disposizione di tutti i modellisti.

Per la visualizzazione di tutti i contenuti del forum REGISTRATI!!!!

***Ricorda di leggere il REGOLAMENTO prima di postare un messaggio.***

Potrai partecipare alla chat, ai sondaggi del forum, vedere gli ultimi argomenti e le guide sul funzionamento del forum.

***** Non dimenticare di presentarti! *****

Lo Staff
PER IL NOSTRO FORUM
Documento senza titolo
Chi è online?
In totale ci sono 9 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 9 Ospiti

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 234 il Gio 30 Dic 2010 - 8:51
Novembre 2018
LunMarMerGioVenSabDom
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Calendario Calendario

Accedi

Ho dimenticato la password

Dal 24-luglio-2009
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata


come ti trasformo una cassa da frutta in nave

Andare in basso

come ti trasformo una cassa da frutta in nave

Messaggio Da valfur il Ven 17 Set 2010 - 2:38

Ciao a tutti,come ebbi modo di presentare alcuni miei lavoretti,narrai come io lavori in modo spartano,all'antica.Fuori dagli schemi.Certo i puristi storceranno il naso.


Ho promesso che avrei mostrato passo passo il mio modo di procedere.Ho recuperato delle cassette in compensato


e ho smontate con un tronchesino ed un leva graffe e mi sono ritrovato del comp.sottile.Ci ho incollato le seste fotocopiate e ho tagliato il tutto col traforo.


Ottenendo le ordinate che poi ho montato sulla chigliaOra passo al fasciame.


Siccome verrà tutto pitturato,non ha nessuna importanza che legno uso.Ho usato il legno sottilissimo del fondo delle cassette.E'facilmente lavorabile e per tagliarlo ho usato la mia circolarina da banco autocostruita in poco tempo(se vi va ve la mostrerò,è stata semplice costruirla e niente affatto costosa,ma è una bomba)ho tagliato dei listellini da 5mme li ho incollati,rastremandoli sulle punte.Siccome io devo lavorare in fretta uso la smerigliatrice(flessibile)come si vede in foto.Dopo due ore e mezza di lavoro ecco qua lo scafo grezzoOra passerò al ponte.Alla prossima.Ah dimenticavo se a qualcuno interessa gli spiego come ho risolto il problema di fissare le lame normali nel traforo elettrico privo di morsetti.Portava solo gli attacchi di quelle lamette col pernetto(non servono un tubo)[quote]

come al solito faccio dei caos con il postare foto.Scusate.
avatar
valfur
Utente Appassionato
Utente Appassionato


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: come ti trasformo una cassa da frutta in nave

Messaggio Da Ospite il Ven 17 Set 2010 - 8:12

Ciao Valfur si era un caos, ho cercato di sistemare il tutto.
Hai un MP

Virgilio hai trovato finalmente un tuo simile.
Grazie valfur per il tuo passo passo
Un saluto
Sandro

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: come ti trasformo una cassa da frutta in nave

Messaggio Da mozzo il Ven 17 Set 2010 - 8:41

Buongiorno alla ciurma , se , i PURISTI come li chiami tu torcciano il naso sei sulla strada sbagliata , ognuno lavora secondo la propria manualità e capacità.
Ti prego di lasciare dormire i "puristi"che intendi tu
mozzo Basketball

mozzo
Forumnauta
Forumnauta


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: come ti trasformo una cassa da frutta in nave

Messaggio Da maurino il Ven 17 Set 2010 - 14:09

Ciao Valfur , è veramente curioso il materiale che usi !!! Ma il legno delle cassette non è un pò svergolato ? Non c'è il rischio che abbia assorbito umidità ( nella sua vita precedente ) e che poi ammuffisca ? Ti faccio queste domande perchè quando ero bambino anche mio nonno si dilettava a lavorare il legno ricavato dalle cassette di frutta e ricordo che come materiale dava non pochi problemi .In bocca al lupo per il tuo lavoro , anche se usando materiale di recupero rafforzi le dicerie ( false !!?!! ) su di noi genovesi e la nostra presunta taccagneria !!!
Ciao da Maurino
avatar
maurino
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: come ti trasformo una cassa da frutta in nave

Messaggio Da Brad Barron il Ven 17 Set 2010 - 17:49

ecco un seguace di Virgilio Very Happy

buon lavoro
ti seguo
avatar
Brad Barron
Forumnauta
Forumnauta


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: come ti trasformo una cassa da frutta in nave

Messaggio Da valfur il Sab 18 Set 2010 - 1:40

maurino ha scritto:Ciao Valfur , è veramente curioso il materiale che usi !!! Ma il legno delle cassette non è un pò svergolato ? Non c'è il rischio che abbia assorbito umidità ( nella sua vita precedente ) e che poi ammuffisca ? Ti faccio queste domande perchè quando ero bambino anche mio nonno si dilettava a lavorare il legno ricavato dalle cassette di frutta e ricordo che come materiale dava non pochi problemi .In bocca al lupo per il tuo lavoro , anche se usando materiale di recupero rafforzi le dicerie ( false !!?!! ) su di noi genovesi e la nostra presunta taccagneria !!!
Ciao da Maurino
Oh niente problema.,io ci lavoro con legno vecchio ed antico di secoli.Le cassette non sono tutte uguali,se ne trovano di buonissime,specie quelle estere.Le argentine sono tra le meglio.Ho usato le cassette in questo caso per mostrare come con niente si può ottenere un buon prodotto.In fondo stò creando un diorama con lo stile di quelli dell'ottocento,fatti da marinai con roba di fortuna. Forse non sono precisissimi ma fascinosi.Per esempio l'alberatura la copierò da una riproduzione di un brigantino a palo dell'800 non dal disegno di una scatola di montaggio.Il quadro è stato fatto quando quelle navi erano attuali .E comunque noi genovesi siamo quelli che tiriamo i coriandoli con l'elastico,o no? Smile
avatar
valfur
Utente Appassionato
Utente Appassionato


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: come ti trasformo una cassa da frutta in nave

Messaggio Da Virgiliomodellista il Sab 18 Set 2010 - 10:40

Ciao Valfur!
Vedo con piacere che non sono il solo e l’unico a far uso di cassette di frutta (in genere Argentine, Africane, Spagnole e quelle misere e accartocciate Italiane); ….. mah!
Il solito “…. Mah!” che prelude a polemica che disturba i “PIU’”.
Vedi io uso questo materiale da due ventenni e continuo ancora adesso, Ho “cercato” di spiegare le motivazioni, ossia costo “ZERO” e risultati ottimi per scafi convenzionali “CHIUSI” e per chiusi intendo non quelli eseguiti in Arsenale ne tanto meno quelli in Ammiragliato, infatti per quel tipo di modellismo ci sono determinate attenzioni da rispettare determinate linee guida da seguire per cui non fa per me e non mi interessa nulla discuterne, il modellismo per me è avere idee “MIE” nella zucca e svilupparle al meglio.
Io vedo uno scaffale con un legno che mi piace, una porta con la fodera abbastanza integra da poter riusare, un lettino in faggio, impiallacciatura di uno sportello e quant’altro, io ci vedo cosa può uscirci fuori e la faccio.
Questo sistema lo uso da tempo immemore e “NON HO AVUTO MAI UN MODELLO CHE SI SIA DISTRUTTO”
Per la qualità scadente del materiale (poi scadente…. È da vedere!), a parer mio un armadio che perda l’impiallicciatura dopo cento anni e si presti per questi modelli …. , e si, bisogna mettere a confronto la qualità di allora con quella ottenuta ai giorni d’oggi ma la cosa non mi riguarda e non mi interessa, a testimonianza ci sono le opere eseguite con quel materiale (da anni) e ancora oggi ben messe.
Ad altri ho fatto provare questo sistema, ed alcuni lo hanno provato, ci sono stati buoni risultati da parte di alcuni e scetticismo pieno da parte di altri, ma la soddisfazione da parte di altri …. Questa è la soddisfazione maggiore per un monnezzaro del mio stampo, sapere che nel mondo ci sono tanti altri monnezzari con il mio stesso hobby.
Se permetti ora vorrei rispondere a Maurino
…. Come pensi che si stagioni il legname (in genere) ??
… acqua, sole, freddo, poi di nuovo acqua, sole e freddo per anni, e qui si parla di stagionatura, e se ci hanno creato armadi, mobili del secolo prima pensi che siano abbastanza stagionati ??
Avranno ancora voglia di muoversi dopo tanto tempo ?? … se non fossero stati stagionati bene e non fossero di qualità “eccelsa” come pensi che abbiano potuto superare tutto questo tempo ??
Bene, ora dopo parecchio mi sono riaffacciato, ma tolgo subito il disturbo e ti mostro quello che uso io
Questo fatto totalmente con una cornicetta paraspigoli


Questo materiale per il rimorchiatore Carletto e Aldebaran e Gozzo a vela latina, Speronara e Royal Caroline ecc…



Ciao Valfur e …. Tira calci!
-------------------------------- Virgilio --------------------------------------------------------

Torna in alto Andare in basso

Re: come ti trasformo una cassa da frutta in nave

Messaggio Da marguglio il Sab 18 Set 2010 - 11:24

accidenti ragazzi e io che pensavo che senza un negozio di modellismo nella propria città, non si potesse fare niente. Guardando i vostri lavori mi è venuto in mente di quando ero ragazzo (orfano purtroppo di padre, dall'età di due anni). L'hobby principale di mia madre era sopravvivere per tirare avanti la famiglia ma nonostante tutto e senza un soldo io riuscivo ugualmente a costruire giocattoli e attrezzi con tutto il materiale di scarto che mi capitava a tiro e ho iniziato anche da addolescente l'avventura del modellismo (aerei, navi, ecc...) senza neanche sapere che esistevano i negozi di modellismo. Ho utilizzato di tutto, cartone, plastica, ferro, legno, fiammiferi e soprattutto fantasia.
Complimenti Valfur e Virgiliomodellista, mi avete fatto tornare ragazzo (lacrima)
avatar
marguglio
Utente Appassionato
Utente Appassionato


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: come ti trasformo una cassa da frutta in nave

Messaggio Da brggpl il Sab 18 Set 2010 - 11:25

ciao Valfur Very Happy
complimenti per il lavoro!
un po' di fantasia senza affannarsi nel purismo storico è una bellezza.
attendo gli sviluppi.
(bella la storia dei coriandoli genovesi!)

Virgiliomodellista ha scritto:Il solito “…. Mah!” che prelude a polemica che disturba i “PIU’”.
e chi si disturba?
penso che in questo forum (scuola) ci sia posto e rispetto per tutti.
ognuno ha il suo modo particolare di avvicinarsi e praticare il modellismo, l'esprimere e il mostrare il proprio lavoro è anche motivo per offrire spunti e il "costo zero" è già un vero spunto.
scusate e buon sabato a tutti! Embarassed
avatar
brggpl
Responsabile glossario sostenitore
Responsabile glossario sostenitore


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: come ti trasformo una cassa da frutta in nave

Messaggio Da maurino il Sab 18 Set 2010 - 12:48

Mi inchino alla maestria ed all'estro di chi non vive , come invece faccio io , di scatole di montaggio o al massimo si listelli acquistati in negozio .Lo spirito del modellismo è , in effetti , non avere la pappa pronta ma usare tutto ciò che ci capita sottomano .Io una volta ho fregato un anello di una tenda di casa per "tramutarlo" in un salvagente per un gozzo ( provocando le ire di mia moglie !!! ) ,allora non sono stato un vandalo , ma un vero modellista !!Ciao da maurino Very Happy
avatar
maurino
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: come ti trasformo una cassa da frutta in nave

Messaggio Da mozzo il Sab 18 Set 2010 - 12:53

Buongiorno alla ciurma , cerchiamo di non alzare polveroni inutile , GRAZIE
e lo spirito che conta di come affrontare le cose.
buon modellismo
mozzo Basketball

mozzo
Forumnauta
Forumnauta


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: come ti trasformo una cassa da frutta in nave

Messaggio Da Virgiliomodellista il Sab 18 Set 2010 - 13:17

Marguglio, purtroppo per quelli della nostra età o giù di li (io ne ho 3volte 20anni) avevamo genitori che avevano lo stesso Hobby, sopravvivere, non che adesso nonostante il presunto benessere si stia meglio ma con un po di inventiva ....
Lasciamo perdere e torniamo al modellismo.
Più o meno anche per quello il mio passato (modellistico) il tuo e quello di tanti altri è stato lo stesso, la mancanza di fondi, il lavoro (per chi lo aveva) ed altre peripezie, in compenso quello che era carente in un modo, ci spingeva nell'arte di arrangiarsi, ci faceva roteare le rotelle del cervello in maniera strepitosa che spingeva altri a chiedersi :" ma come fanno!".
Ora basta andare in un negozio .... voglio quello, quello e quell'altro.
Prima 4 cuscinetti a sfera (chi era fortunato) diventavano quelle fuoriserie che in discesa erano bolidi; una canna di bambù, un giornale e acqua e farina avevi un aquilone da sogno.
Ora tutto questo non esiste più, i ragazzi sono frecce al PC, sanno fare cose che IO in prima persona e tanti altri neanche se lo sognano.
Per cui Maurino, non c'è bisogno da inchinarsi, non c'è nessuna maetria, c'è solo che chi di arte ne ha fatta virtù.
Le scatole poi ?? .... c'è qui sul forum un vecchio rimbambito (amicone) che faceva scatole e poi si lamentava che quel pezzo non andava bene e doveva rifarlo, per un altro pezzo la stessa cosa.
Siamo stati circa due anni a cercare di convincerlo per fargli fare una barchetta da disegno e non da scatola, L'HA fatta, gli è piacuta e mo non si sente più (la sua signora l'avrà bastonato ??)
per cui vedi basta un bastone, carta vetrata e taglierino per fare qualcosa.
Ora chiudo questo mio intervento più che risposta è stato un O.T. da favola. chiedo scusa e a tutti
..... buon modellismo!
------------------------------------ Virgilio --------------------------

Torna in alto Andare in basso

Re: come ti trasformo una cassa da frutta in nave

Messaggio Da maurino il Sab 18 Set 2010 - 21:24

Ora che abbiamo appurato che il legno si può riutilizzare all' infinito , dopo i complimenti ( dovuti e sinceri ) a chi riesce ad utilizzare parti di scarto impensabili per creare dei gioiellini , una domanda si pone spontanea : Valfur , che modello è quello che stai facendo ?
Ciao a tutti da maurino
avatar
maurino
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: come ti trasformo una cassa da frutta in nave

Messaggio Da valfur il Sab 18 Set 2010 - 23:27

stò facendo un diorama e la barca un brigantino a palo.Il modello lo copio da una riproduzione di un ex voto della metà dell'ottocento.Quindi non seguo un disegno predefinito,ma interpreterò quello che il pittore dell'epoca ha immortalato.Di solito gli exvotisti erano i disegnatori nei cantieri navali che in tempi di magra sbarcavano il lunario con questa secondaria attività.Ma i loro dipinti erano molto fedeli.Anche tutte le manovre pertfettamente reali.Invece oggi ci sono dei pittori che riproducono velieri ma a volte errano la disposizione delle vele disegnando navi che vanno avanti ma con le vele posizionate per andare a marcia indietro.Tornando ai materiali,ho voluto usare le cassette per mostrare come è semplice produrre riciclando.Ma uso anche essenze buone all'occorenze.I listelli etutti i materiali li taglio da me con la mia circolare autocostruita.Una macchinetta fatta in un niente e a parte una lama al vidia da modellista e due cuscinettini da trapano ed una barretta filettata che mi hanno portato ad una spesa complessiva di meno di trenta euro,ho usato scarti di multistrato.Il motore all'inizio era una vecchia mola da banco ma purtroppo smise di funzionare e così l'ho appena sostituito con un buon motore ad induzione ricavato da una macchina per fare i massaggi alle cosce e glutei delle donne,quelli con quel cinghione che passano ai fianchi,per intenderci,che ho recuperato in un'isola ecologica(un dei luoghi da me frequentati molto spesso,li chiamo i miei magazzini).Questa macchinetta la uso da parecchio tempo per tagliare i lastroni di legno per lastronare i mobili(sono restauratore,nonchè ebanista),Ci faccio anche filettini in ulivo da un mm senza problemi e in modo precisissimo.Se qualcuno ne desidera i particolari posso postare qualche foto.E' utile se non avete una circolarina da banco,per tagliare la roba sottile senza strappi.buon lavoro a tutti
Riposto questa foto,è un lavoretto che feci e ora ne rifaccio uno simile su richiesta


avatar
valfur
Utente Appassionato
Utente Appassionato


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: come ti trasformo una cassa da frutta in nave

Messaggio Da Modifica il Sab 18 Set 2010 - 23:34

Io credo che sarebbe utile che tu aprissi un tuo post in ATTREZZI AUTOCOSTRUITI, dove spieghi passo passo la realizzazione, appunto con qualche foto!!
Te ne saremmo grati.
Modì-
avatar
Modifica
Forumnauta
Forumnauta


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: come ti trasformo una cassa da frutta in nave

Messaggio Da Scalmotto il Dom 19 Set 2010 - 19:56

Ciao Valfur,
complimenti per i tuoi lavori, il modellismo inteso come hobby è anke un po' arte e fantasia, chi come noi lo pratica deve sapersi arrangiare nei vari mestieri artigianali falegname, ebanista, sarto, rigattiere ed altro.
Continua con questo spirito, sono daccordo con Modì ed anch'io attendo un post dei tuoi attrezzi autovcostruiti.
Saluti
Antonio Applausi
avatar
Scalmotto
Utente Illuminato
Utente Illuminato


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: come ti trasformo una cassa da frutta in nave

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum