Forum Scuola di Modellismo
Benvenuto su Scuola di Modellismo....il cui scopo è condividere idee ed esperienze, mettendole a disposizione di tutti i modellisti.

Per la visualizzazione di tutti i contenuti del forum REGISTRATI!!!!

***Ricorda di leggere il REGOLAMENTO prima di postare un messaggio.***

Potrai partecipare alla chat, ai sondaggi del forum, vedere gli ultimi argomenti e le guide sul funzionamento del forum.

***** Non dimenticare di presentarti! *****

Lo Staff
PER IL NOSTRO FORUM
Documento senza titolo
Chi è in linea
In totale ci sono 5 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 5 Ospiti

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 234 il Gio 30 Dic 2010 - 8:51
Agosto 2017
LunMarMerGioVenSabDom
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Calendario Calendario

Accedi

Ho dimenticato la password

Dal 24-luglio-2009
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata


Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Pagina 13 di 16 Precedente  1 ... 8 ... 12, 13, 14, 15, 16  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Dom 20 Mag 2012 - 12:31

Domenica 20 Maggio 2012

Questa è la lancia "piccola", praticamente terminata. Non è proprio esatto al 100% in quanto mancano alcuni piccoli dettagli (timone, remi, rotoli di corda e secchi) ma il più, cioè lo scafo nel suo insieme, e finito. Devo ammettere che è venuto meglio della "grande" e secondo me la metodologia migliore sarebbe quella di costruire un prototipo, per fare la necessaria esperienza e successivamente, forti di questa, fare i modelli definitivi. Ovviamente il tempo di realizzazione si allunga ma il risultato migliora . . .

01

02

03

04

Un cordiale arrivederci, Jack.

Immagini in alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
03 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
04 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Sab 26 Mag 2012 - 20:17

Giovedì 24 Maggio 2012 - Inizia il montaggio dei cannoni

Gira gira, è arrivato il momento che non si può più rimandare l'installazione dei dodici cannoni sul ponte superiore. Per l'occasione,visto che non ci sono lavori che fanno polvere o disordine, ho trasferito in moto temporaneo il cantiere presso casa mia in modo che posso sfruttare tutti i momenti utili per portare a termine questa attività che ricordo essere lunga e spesso tediosa.

Questa mattina ho iniziato con il posizionare i vari pezzi che dovranno essere piazzati nell'area del ponte superiore: ho eseguito i fori per il fissaggio delle pazienze e delle cavigliere attorno all'albero di maestra, ho analogamente predisposto i fori per gli incastri per la struttura sopraelevata di sostegno per le lance ed infine i fori per "inchiodare" i carrelli dei cannoni, quando sarà il momento di fissarli in modo definitivo.

Ed ecco che questo ponte, fin d'ora vuoto, si sta "magicamente" riempiendo . .

01

02

Da una primissima osservazione risultano tre aspetti da tenere presente:

1) nelle immagini sono visibili cinque cannoni per fiancata, il sesto è praticamente nascosto sotto il mezzo ponte sovrastante. Questo carrello ed il relativo cannone non possono essere fissati tramite un perno metallico in quanto non è possibile praticare il necessario foro. Inoltre la trincatura degli stessi è praticamente impossibile, salvo contorsionismi ed equilibrismi credo fuori della mia portata (e pazienza). Se consideriamo che quando si applicheranno i passavanti questi due cannoni saranno quasi invisibili, credo che mi limiterò ad incollarli sul ponte utilizzando la colla che reputo la più adatta per questo tipo di incollaggio: la colla epossidica a due componenti. E' lunga da asciugare ma in compenso è tenace come e forse più dell'Attack e meno sensibile ai colpi secchi che provocano il distacco dell'Attack.

2) Analogamente anche la coppia di cannoni a destra sono parzialmente coperti dal castello di prua, ma qui il lavoro risulta più semplice: per prima cosa si possono fissare con il perno ed anche la trincatura è possibile, almeno per il lato esposto. Anche qui vale l'annotazione che poi si vedrà poco per via del passavanti . .

3) La struttura per l'alloggiamento delle lance, posizionata come da istruzioni DeA, è in un posto che ostacola le operazioni della seconda coppia di cannoni sulla destra. E quindi sto pigliando in seria considerazione l'idea di spostarla di circa 10/12 millimetri verso sinistra. Il problema è che non ho idea dalle istruzioni in mio possesso (che ricordo sono un bel po indietro in confronto ai modellisti che hanno la copia garantita) se la zona che andrei ad occupare parzialmente, cioè quella segnata nel riquadro nero qui sotto, dovrà ospitare altre sovrastrutture. Dai piani Sergal sembrerebbe una zona libera, a parte le scalette per accedere al passavanti . .

03

Salutoni, Jack.Aubrey

Immagini in alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
03 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Dom 27 Mag 2012 - 9:28

Sabato 26 Maggio 2012

Ieri ho dovuto prendermi una pausa per quanto riguarda il modellismo, ma oggi ho ripreso il lavoro con i cannoni. Sono ad uno stadio del lavoro di montaggio dei cannoni direi "intermedio", manca ancora un bel po di lavoro ma le attività più delicate e di precisione possono considerarsi concluse.

In pratica tutti i carrelli sono stati fissati al ponte sottostante tramite un perno di ottone che attraversa la base del carrello e si infila in un foro nel ponte. Il tutto è fissato con quattro gocce di Attack Gel sotto ogni ruota e il perno che è pure lui incollato sia al carrello che nel ponte . . la testa piegata del perno si può vedere nelle immagini in alta risoluzione.

Tutti i golfari, con agganciati i relativi bolzelli già dotati di cavo, sono stati già montati, sia nell'impavesata che sul ponte e nel carrello . .

La trincatura del paranco di ritirata è già stata eseguita e l'estremità del cavo è stata fissata con una goccia di Attack sul ponte e tagliata. Successivamente preparerò i riccioli di corda da fissare sopra l'estremità dei cavi per simulare il cavo eccedente arrotolato in vicinanza del paranco . .

Il prossimo passo è la sistemazione dei paranchi di manovra con fissaggio dei terminali allo stesso modo . . poi il montaggio delle canne ecc . . facile a dirsi ma lungo da farsi . .

01

02

03

Infine vorrei far notare come abbia scoperto solo ora un errore mio (o di progetto) che risale a moo..oolto tempo fa: i sabordi sui due lati del ponte oggetto del montaggio dei cannoni non si trovano nella medesima posizione, ma su un lato sono più spostati in avanti (oppure indietro) dell'altro. Chissà se è stato un mio errore o no ? E chissà da dove potrebbe essere scaturito ?

Un salutone, Jack.Aubrey.

Immagini in alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
03 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Lun 28 Mag 2012 - 16:15

Lunedì 28 Maggio 2012

Mi rendo conto che qualcuno dentro di sé penserà: che palle con questi cannoni, ma, visto che ho iniziato a mostrare un processo passo per passo, vi chiedo di avere pazienza un pochetto . . chissà che magari possa venire utile a qualcuno che si accinge a fare questo lavoro per la prima volta.

Oggi ho collegato tutti i paranchi di manovra, due per ogni carrello ed ho fissato con una goccia di colla il terminale, successivamente rifilato dello cordino eccedente. Ora ho preparato un listello tondo da 4 mm. di diametro con arrotolato il cordino per fare i riccioli. Il listello è protetto con nastro adesivo in modo che la colla vinilica, usata per tenere insieme il cordino, non faccia presa sul legno e mi permetta di sfilare i riccioli man mano . . ora sta asciugando.

01

02

Alla prossima puntata . . Jack.

Immagini in alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da gigantesco giovanni il Lun 28 Mag 2012 - 20:30

se tutti quelli che vengono a vedere ed ammirare quello che stai facendo, mettessero un commento tutte le volte, staresti a pagina 210. morale, avresti un post pieno di commenti un po melensi e con poche immagini. il tuo invece è bello da vedersi e non fa per nulla gonfiare le .....
buon lavoro.
giga....

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da cvincenzo54 il Mar 29 Mag 2012 - 9:23

Caro jack, qui c'è poco da commentare, sei troppo preciso e come detto da giga una volta fai qualche errore cosi possiamo intervenire, altrimenti possiamo solo guardare, ma secondo me non scocci nessuno,.

ciao

_________________
L'uomo non smette di giocare perché invecchia, ma invecchia perché smette di giocare.
(George Bernard Shaw)
avatar
cvincenzo54
Collaboratore sostenitore
Collaboratore sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Mar 29 Mag 2012 - 11:57

Martedì 29 Maggio 2012

Ancora un altro passettino in avanti . .

01

02

A mio parere i riccioli fatti in questo modo, anche se tecnicamente ineccepibili, sono comunque inferiori come realismo a come li avevo fatti sulla sezione della Santìsima Trinidad . . solo che la ci era voluto un tempo incredibile . .

03

Immagini in alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da Armando54 il Mar 29 Mag 2012 - 19:12

Ciao Jack, concordo, non c'è paragone !!

_________________
Armando


Regolamento Forum: http://www.forumscuoladimodellismo.com/regolamento-f8/regolamento-del-forum-t274.htm
Guida pubblicazione video e immagini: http://www.forumscuoladimodellismo.com/guida-alla-pubblicazione-delle-immagini-f12/
E-mail moderazione: moderazione@scuoladimodellismo.it
avatar
Armando54
Moderatore sostenitore
Moderatore sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da Nazza il Mar 29 Mag 2012 - 20:43

Ciao Jeck complimenti per tutto quello che fai... volevo chiederti una cosa per imparare da quello che stai facendo sui cannoni... c'è un motivo particolare sul fatto che hai messo prima la struttura e poi metterai i cannoni? grazie un saluto Nazza
avatar
Nazza
Utente Navigato
Utente Navigato


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Mer 30 Mag 2012 - 9:12

Nazza ha scritto: . . c'è un motivo particolare sul fatto che hai messo prima la struttura e poi metterai i cannoni ? . .
Ciao, prima di iniziare questo lavoro ho steso una scaletta delle micro attività che alla fine mi hanno portato ad avere i cannoni finiti. La sequenza di queste micro attività è stata più volte da me rivista e modificata in modo da non fare delle cose in un ordine che possa provocare il minimo disagio o disturbo alle attività successive. Ora in questo mio brogliaccio il fissaggio delle canne è una delle ultime attività. Dopo c'è solo il fissaggio del cavo di rinculo. Tra l'altro fissare le canne sui carrelli è una cosa semplicissima. Due gocce di Attack Gel al posto giusto, appoggi la canna, la centri in altezza in modo che sia il più possibile nel mezzo del sabordo, attendi qualche secondo . . ed il tutto è fatto.

Ops . . dimenticavo: siccome i carrelli sono fissati con un perno di metallo al ponte ed il perno è esattamente sotto a dove verranno posizionate le canne, in modo che non si vedano una volta montate, se le canne fossero già state fissate diventerebbe molto difficile, se non impossibile, mettere poi il perno . .

Martedì 29 Maggio 2012, pomeriggio . . finiti.

Durante il primo pomeriggio, preso da un raptus modellistico, mi sono buttato nel montaggio delle canne. Operazione apparentemente semplice e veloce se non fosse per la preparazione del cavo di rinculo: alle due estremità del cavo esso è legato ad un golfare, ad una distanza uguale per tutti i cannoni visto che sono tutti posizionati semiretratti, che viene poi infilato in un foro nella fiancata e fissato con una goccia di ciano.

La canna è anch'essa incollata al carrello ma con un paio di gocce di Attack Gel.

Sto valutando se applicare una striscetta di carta abrasiva nera sopra ai due perni laterali della canna dove questi si alloggiano nel carrello ma non so se ne vale la pena in quanto poi molti di questi dettagli rimarranno invisibili una volta fissato sopra il passavanti. Però il fatto di sapere che ci sono . . . anche se non si vedono, qualcosa vuol pur dire.

01

02

03

04

05

Infine, per poter dire finito al 100%, mi rimane da passare una mano di nero nello spessore dei sabordi dei dodici cannoni, operazione che di regola giusta avrebbe dovuto essere eseguita prima di incollare le canne ma che ho deciso di lasciare a dopo in quanto si riesce comunque a farla, magari con un po di pazienza in più.

Sono a questo punto molto contento perché questo era un lavoro che mi bloccava altri lavori sullo scafo e che mi ha portato via un sacco di tempo, fin da quando ho iniziato a preparare i vari mattoncini (bozzelli, golfari, verniciatura dei carrelli, ecc) necessari per arrivare a questo punto.

Immagini in alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
03 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
04 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
05 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Ven 1 Giu 2012 - 23:08

Venerdì 1 Giugno 2012 - Passavanti

Oggi pomeriggio ho installato i due famosi passavanti che erano pronti da un pezzo e che non potevo montare se non installavo i cannoni.



Ho ovviamente dovuto eseguire un minimo di adattamento e poi ho provveduto ad incollare questi due pezzi esattamente sopra ai cannoni che ho appena terminato di fissare. Per fissare questi due oggetti ho utilizzato colla vinilica facendo ben attenzione ad evitare di toccare in modo "anomalo" i sottostanti cannoni.

Qualche giorno fa ho scritto:
Tra l'altro fissare le canne sui carrelli è una cosa semplicissima. Due gocce di Attack Gel al posto giusto, appoggi la canna, la centri in altezza in modo che sia il più possibile nel mezzo del sabordo, attendi qualche secondo . . ed il tutto è fatto.
Mai frase fu più sbagliata di quella . . pur non toccando minimamente i cannoni con i passavanti, per fissarli ho dovuto piantare tre chiodini per lato e questo ha provocato il "punto debole" di quella merda di colla che si chiama Attack: la quindicina scarsa di martellate (con un martellino leggerissimo) che ho dovuto dare per piantare i chiodini extrafini di ottone sono riuscite a fare staccare la quasi totalità delle canne dei cannoni dai relativi carrelli . . senza neanche toccarle.

Nulla di irrecuperabile, fortunatamente posso ripetere l'operazione di incollaggio in ogni caso ma la cosa credo debba essere scritta per far capire a chi crede in modo indiscriminato in questa colla che non sempre è la soluzione migliore, anche quella in Gel. Ora, grazie a questo infortunio, prima di reincollarli devo portare a termine alcune attività collaterali all'installazione dei passavanti che così mi riuscirebbero meglio, ma quando sarà il momento userò la colla epossidica bicomponente: è molto più lunga a far presa dell'Attack ma la tenuta e sopratutto la resistenza ai colpi, almeno per fissare le canne, dovrebbe essere totalmente diversa e migliore.

Mi viene da pensare al fissaggio di tutte le ornature metalliche sulla poppa . . Attack o Bicomponente Epossidica ? E dopo anni cosa succede ? Io ho esperienza di modelli da me eseguiti molti anni fa che ogni volta che li spolvero, devo reincollare qualche pezzo di metallo che si stacca, guarda a caso fissato a suo tempo con l'Attack.

Commenti ?

Un saluto, by Jack.
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da oldboy il Sab 2 Giu 2012 - 19:01

Ciao. Il mio commento è "preoccupato", perchè sullo specchio di poppa ho fissato 3 particolari metallici con attack. Per capire perchè delle piccole vibrazioni sono riuscite a vincere il vincolo della colla ci vorrebbe una foto del pezzo scollato e relativo punto di "scollaggio". Il dubbio è che hai applicato la colla sul "trattamento" dei pezzi: brunitura delle canne e vernice degli affusti. Forse sono questi o uno di questi che ha impedito una adesione resistente, in fin dei conti ogni catena non è più resistente del suo anello più debole. sarebbe interessante capire il motivo dell'insuccesso, per futuri lavori. Sulle decorazioni di poppa, nel mio caso di quantità esigua, ho comunque applicato vincoli meccanici ovvero chiodini a "cavalletto" fatti con filo di ottone di 0,6 mm, mimetizzati nel contesto generale. Ciao.oldboy
avatar
oldboy
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Dom 3 Giu 2012 - 11:00

oldboy ha scritto:. . . Il dubbio è che hai applicato la colla sul "trattamento" dei pezzi: brunitura delle canne e vernice degli affusti. Forse sono questi o uno di questi che ha impedito una adesione resistente, in fin dei conti ogni catena non è più resistente del suo anello più debole. . . . .
Ciao, ho riflettuto sul tuo commento in merito al distacco delle canne dei cannoni dal carrello. Se osservi la foto in alta risoluzione qui sotto proposta
http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
potrai osservare che tutte le sedi semicircolari degli orecchioni sono state preventivamente ripulite da vernice con una limetta tonda, quindi il problema è probabilmente da addebitare al trattamento di brunitura delle canne.

A tale scopo ho fatto una prova con altri cannoni già bruniti ed altri carrelli già pronti per gli altri ponti in modo da riprodurre la medesima situazione.

Risultato, un colpetto ben assestato ma non fortissimo provocava immediatamente il distacco della canna e sul luogo del misfatto rimaneva una specie di patina brunita che invece era scomparsa dalla parte inferiore degli orecchioni, da dove si era staccata.

E' quindi al 99% un problema da attribuirsi alla brunitura che riveste il metallo di una patina che non è molto forte come ancoraggio . . ora proverò ad eseguire la medesima operazione ma preventivamente pulendo con una spazzola in ferro rotante montata sul minitrapano la superfice inferiore degli orecchioni per verificare se la situazione cambia in modo drastico oppure no. In caso positivo una nuova esperienza da mettere in un cassetto, altrimenti c'è sempre la epossidica.


Domenica 3 Giugno 2012 - Passavanti

Come ho scritto in precedenza ho installato sopra i cannoni i famosi "passavanti", che erano pronti da un bel po di tempo; sono stati fissati in sede con un incollaggio particolarmente sofisticato in modo che si può tranquillamente affermare che sono a prova di "evento catastrofico".

I cannoni ora li vedete messi come se fossero fissati, nella realtà sono staccati a causa del noto incidente; li ho messi in sede per esigenze fotografiche.

Sto valutando l'opportunità di mettere alcune colonnine sotto i passavanti, vedrò il da farsi più avanti, comunque dopo che avrò fissato le canne dei cannoni.

Ho raccordato le due "mini" cinte del castello di prua e della zona poppiera in modo che ora sembrano un pezzo solo . .

01

02

03

04

06

Infine mi scuso per il casino presente nelle foto, ma ho dovuto fotografare il tutto nel laboratorio e purtroppo c'è un po di casino sul tavolo di lavoro . . .

A presto, Jack.Aubrey

Immagini in alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
03 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
04 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
05 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
06 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Mer 6 Giu 2012 - 23:46

Mercoledì 6 Giugno 2012

In questi giorni mi sono applicato alla costruzione di tutte le scale e scalette presenti sul Soleil Royal. Per l'occasione ho sperimentato una variante nella costruzione delle scalette che mi ha permesso di costruirle, diciamo, in "serie". Inoltre per le quattro scalette "basse" che collegano i passavanti al castello di prua e al primo ponte del cassero, ho ideato e realizzato una soluzione totalmente personale che mi piace molto. Al momento non ho immagini, ma sarà possibile vederle a tempo debito.

Ora mi rimangono sostanzialmente tre lavoretti prima di intraprendere un'importante nuova impresa: re-incollare i cannoni, fissare le cavigliere e le pazienze attorno all'albero di maestra, incollare tutte le scalette che per l'occasione ho verniciato in blu.

Superato questo punto, lavoretto di qualche ora, mi dedicherò alla costruzione della poppa.

Nelle istruzioni della DeA questo lavoro viene fatto eseguire in modo altalenante con la costruzione dei vari capodibanda, quelli che sono costituiti da delle colonnette in metallo come illustrato nell'immagine sottostante presa in prestito da un altro modellista.



E' da un pezzo che penso a cosa fare arrivato a questo punto e sono giunto alla conlcusione che nell'economia generale sia meglio che mi concentri nella costruzione delle infrastrutture e gallerie della poppa, magari terminandola completamente, ma sicuramente arrivando almeno ad un punto in cui non sarà più necessario girare e rigirare lo scafo per eseguire le lavorazioni necessarie alla sua costruzione. L'obiettivo è quello di lasciare le rifiniture dei capodibanda a quel punto, quando si potrà lavorare senza dover ribaltare troppo lo scafo evitando così possibili rotture.

Oggi ho raccolto tutto il materiale per i componenti della poppa e mi sono studiato ben bene tutte le istruzioni per la sua costruzione. Devo memorizzarmi come si deve tutto il procedimento, anche perché ho intravisto delle possibilità di varianti che mi intrigano assai. Infine, per non sapere ne leggere ne scrivere, mi sono scaricato tutte le immagini della poppa dei modellisti che l'hanno già costruita . . un piccolo vantaggio a rimanere un po indietro e lasciare che altri vadano avanti ad aprire la pista . . immagini che mi saranno molto utili per tenere presente il punto di arrivo !

Ci sentiremo presto, Jack.
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Lun 11 Giu 2012 - 21:27

Lunedì 11 Giugno 2012

Nei giorni passati dal mio ultimo messaggio mi sono concentrato sullo studio, la raccolta del materiale e le operazioni iniziali per la realizzazione della poppa, in modo particolare sulla preparazione degli sbalzi delle tre balconate.

Il materiale fornito dalla DeA è alquanto dissimile come qualità: certi pezzi sono di un compensato di buona qualità, mentre altri lo sono di meno se non peggio . . si tratta di un problema costante in queste opere, spesso tra un fascicolo e il successivo la qualità di un pezzo similare è totalmente differente. In questo caso ci sono due possibilità: o richiedere la rispedizione del fascicolo, perdendo grosso modo tre settimane, oppure rifare il pezzo con materiale migliore. Comunque in questo frangente la qualità non è così importante in quanto i pezzi "insufficienti" verranno in seguito nascosti.

Una volta montati gli sbalzi della balconata inferiore e intermedia ho dovuto adattarli alla forma dello scafo in modo che si inserissero perfettamente nella posizione finale . . modifica un pochino e prova, ri-modifica ancora un pochetto e riprova . . fino a quando il pezzo va bene.

Quindi ho provveduto a listellare la parte superiore dello sbalzo con listelli simili a quelli dei ponti, che ricordo su questo mio personale modello essere in faggio. Poi le solite rifiniture dei bordi e a questo punto mi sono focalizzato sulla balconata inferiore.

Per il fissaggio dello sbalzo ho utilizzato la colla vinilica ma per sicurezza ho anche provveduto a mettere in sede quattro perni di metallo

01

02

Questa balconata deve essere allineata alla quarta cinta (a partire dal basso) e, grazie ai disegni inesistenti e alle istruzioni che non ti dicevano di fare una particolare attenzione, ho scoperto che, per mantenere l'ideale linea di curvatura della cinta, lo sbalzo risulta essere in posizione più alta di un paio di millimetri (forse anche tre) di quanto dovrebbe essere . . . la foto sotto mostra questo aspetto. Ovviamente a questo punto le restanti due balconate saranno anche loro più alte dello stesso spazio con possibili implicazioni al momento non quantificabili. Comunque la cosa non mi spaventa più di tanto in quanto mi aspettavo situazioni simili. A tempo debito vedrò come procedere

03

Infine un'interpretazione personale del posizionamento della scaletta per accedere al "cassero" più alto (non so come chiamarlo esattamente): siccome in quella posizione ho pensato bene, tempo fa, di metterci una porticina, ovviamente non potevo poi metterci davanti una scala . . (anche qui dei disegni del modello DeA avrebbero certamente aiutato).
Quindi ho pensato, per correggere l'errore, di spostare la scala indietro e da qui la necessità di questa piccola piattaforma sporgente.

Immagino le reazioni dei "puristi", in questo caso avrebbero totalmente ragione, ma sono cose che capitano con le così dette "raccolte a fascicoli" . . . abbinate ad altre amenità come istruzioni talvolta carenti e la cronica mancanza di disegni.

A proposito di disegni, se da un lato comprendo il perché non vengano pubblicati in questo genere di kit, da un'altro punto di vista basterebbero dei disegni, di formato adeguato, che mostrino particolari o anche viste di insieme in formato prospettico del tipo, per restare in tema con il Soleil Royal, del modello della Panart (Mantua) e più precisamente la tavola n° 4 dalla quale avevo ad esempio rilevato la presenza della porta (ovviamente non presente nel modello DeA). Tali disegni non potrebbero essere utilizzati come piani veri e propri, quindi verrebbero incontro alle necessità dell'editore, ma sarebbero di incredibile utilità per i cosidetti "fascicolari" . .

04

Dopo queste incredibili divagazioni su materiali e disegni, vi saluto cordialmente e vi auguro una buona serata. Jack.Aubrey

Immagini in alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
03 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
04 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Lun 18 Giu 2012 - 13:52

Lunedì 18 Giugno 2012 - Poppa

Giusto una settimana fa avevo incollato alla poppa la balconata inferiore, dopo gli opportuni adattamenti ed anche le quattro mensoline verticali che servono come punto di fissaggio di altri pezzi.

Durante questa settimana ho lavorato al modello praticamente tutti i giorni ma per brevi periodi. Il motivo è stato da imputarsi ai nuovi pezzi da fissare su questa balconata che andavano adattati opportunamente ma sopratutto a causa dei lunghi tempi di attesa, una volta fissato un pezzo, per far asciugare e "tenere" la colla. Il tutto prima di passare al pezzo successivo. Così mi ci andava un giorno per fissare un pezzo, più lo stesso sull'altro lato . . ne ho approfittato per riempire i tempi di attesa con sessioni in piscina ed in palestra.

Comunque ieri sono riuscito a terminare questa fatidica balconata inferiore fino ad un punto tale che mi permette di procedere a breve con quella immediatamente sopra.

Siccome, come forse ho già anticipato, non ho intenzione di colorare di blu questi pezzi ma li voglio integrare nello schema legno scuro/legno chiaro/legno tinto il risultato che vedete qui sotto è completamente differente da quello ottenuto da altri: qui niente stucco, niente compensato in vista perché verrà colorato, ma copertura dei pezzi con lo stesso tranciato castagno/mogano usato per lo scafo (foto 01 e 02), così come il pavimento della balconata è stato listellato con faggio invece che del previsto ramin (foto 03).

01

02

03

Infine le finestrelle di poppa. Per il momento sono state lisciate e rifinite con carta vetro e limette e gli ho applicato tre mani leggere di acrilico bianco, come fondo per il colore oro. Ho pensato di applicare nella parte posteriore di questi pannelli un foglio di acetato (quello che di solito si utilizza per i ludici, spessore circa 0,15 mm.) per simulare i vetri e di bordare il perimetro posteriore con listellini da 0,5 mm. In questo modo, una volta incollato il pannello, il foglio di acetato non è a contatto con il fondo e dovrebbe dare un effetto vetro più realistico. Il problema è che oggi, facendo una prova di incollaggio del foglio di acetato su un pezzetto di legno, ho scoperto che l'Attack praticamente non lo incolla . . urge un'idea . . forse potrebbe trattarsi di un altro materiale in quanto ha la superficie leggermente opacizzata . . pensavo che aderisse meglio . .

04

A presto, Jack.

Immagini in alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
03 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
04 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da Nazza il Lun 18 Giu 2012 - 17:43

Ciao Jack come sempre ottimo lavoro... per l'incollaggio potresti fare delle prove con colla a caldo o con del biadesivo sottile altre colle su quel materiale non credo che facciano presa... o forse con attack per pvc!!! un saluto Nazza
avatar
Nazza
Utente Navigato
Utente Navigato


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da corsaronero il Lun 18 Giu 2012 - 19:32

Ciao Jack,io ho già scritto,a riguardo,xxxxxxxx, la mia idea .

Un saluto.

Quì "Corsaronero"
avatar
corsaronero
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da corsaronero il Mar 19 Giu 2012 - 9:47

Mi scuso per aver postato il riferimento non consentito e trascrivo l'argomento per la possibile soluzione per il miglior completamento delle vetrate delle finestrelle della poppa della Soleil Roial.
Avendo avuto lo stesso problema di incollaggio,ho posizionato dei listellini di legno,di appropriato spessore,non lungo tutto il perimetro delle stesse,ma solamente sui due lati lunghi, in modo da inserire l'acetato,preventivamente tagliato su misura,con una certa precisione,da un lato o dall'altro senza incollarlo.
In questo modo,mi sono sbizzarrito a preparare, in seguito, e solamente per prova,disegnando i contorni delle finestrelle, alcuni sfondi di acetato in varie sfumature di colore e,addirittura, altri con le tendine,persianine,ecc.
Alla fine,prima di montare le balconate laterali,ho optato per l'acetato colorato in celeste.
E' superfluo dire che le finestrelle saranno distanti dallo specchio di poppa solamente 0,50/0,60 mm.

Corsaronero
avatar
corsaronero
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Mar 19 Giu 2012 - 10:46

Un piccolo ma esaustivo campionario di suggerimenti sul "problema" del fissaggio del foglio di acetato per simulare i vetri delle finestrelle di poppa . . un sentito ringraziamento a tutti, un cordiale saluto, Jack.

. . Prova con il Bostik... dovrebbe attaccare...
... Per l'incollaggio potresti fare delle prove con colla a caldo o con del biadesivo sottile altre colle su quel materiale non credo che facciano presa... o forse con attack per pvc!!!
. . Una punta di semplice silicone.
. . Avendo avuto lo stesso problema di incollaggio,ho posizionato dei listellini di legno,di appropriato spessore,non lungo tutto il perimetro delle stesse,ma solamente sui due lati lunghi, in modo da inserire l'acetato,preventivamente tagliato su misura,con una certa precisione,da un lato o dall'altro senza incollarlo.
In questo modo,mi sono sbizzarrito a preparare, in seguito, e solamente per prova,disegnando i contorni delle finestrelle, alcuni sfondi di acetato in varie sfumature di colore e,addirittura, altri con le tendine,persianine,ecc.
Alla fine,prima di montare le balconate laterali,ho optato per l'acetato colorato in celeste.
E' superfluo dire che le finestrelle saranno distanti dallo specchio di poppa solamente 0,50/0,60 mm.
PS: per inciso sarei molto tentato dall'ultima qui presentata.

avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Sab 23 Giu 2012 - 21:37

Sabato 23 Giugno 2012 - Poppa

In questi ultimi giorni il caldo ha "leggermente condizionato" la produzione, comunque tra ieri ed oggi sono riuscito a progredire un pochino. Definito, grazie anche all'imbeccata di Corsaronero, il modo migliore per simulare le finestre di poppa, sono passato alla fase realizzativa.

Dopo aver fissato la prima fila di finestre, ho potuto quindi incollare lo sbalzo della seconda balconata e, sopra di essa, la seconda fila di finestrelle. Ero partito per colorare i pannelli delle finestrelle in colore oro ma dopo due pennellate mi sono reso conto che non mi piaceva per nulla l'effetto che produceva: troppo artificiale e improbabile, quindi ho pensato ad un color giallo oro/ocra acrilico . . di parti dorate ce ne saranno poi da applicare a sufficienza a tempo opportuno

01

02

03

04

Infine, ho provveduto a rivestire in tranciato mogano la parte inferiore dello sbalzo, in linea con lo stesso legno presente nella zona delle due cinte di quel livello.

05

Alla prossima puntata, Salutoni, Jack.Aubrey

Immagini in alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
03 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
04 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
05 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da cvincenzo54 il Sab 23 Giu 2012 - 22:49



ciao

_________________
L'uomo non smette di giocare perché invecchia, ma invecchia perché smette di giocare.
(George Bernard Shaw)
avatar
cvincenzo54
Collaboratore sostenitore
Collaboratore sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da corsaronero il Dom 24 Giu 2012 - 8:15

Caio Jack.

Ottimo e ben fatto.

Corsaronero
avatar
corsaronero
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Gio 28 Giu 2012 - 21:31

Giovedì 28 Giugno 2012 - Poppa

In questi giorni il caldo si è fatto sentire, ma comunque sono riuscito a proseguire senza troppi problemi con la poppa. Visto la tipologia del lavoro da svolgere, esso è stato caratterizzato da sessioni relativamente brevi, intervallate da periodi di attesa che il collante facesse presa definitivamente.

Nelle immagini che seguono potete notare i progressi fatti, che non sono eclatanti ma comunque mi soddisfano in pieno.

Nelle pause tra le differenti sessioni mi sono messo a raccogliere e catalogare tutto il materiale distribuito dalla DeA nei cento e passa fascicoli in ottica di un più efficente metodo di recupero del materiale per il futuro. Il risultato è che lo scatolone che prima era pieno raso ora è praticamente vuoto.

Dopo un paio di giorni di questo andazzo, ora tutte le decorazioni, mezze canne, bozzelli, bigotte, catene eccetera sono ora ben incasellati e di facile recupero.

Devo ora deliberare una strategia di come trattare le parti metalliche dorate. Lasciarle come sono non se ne parla, trattarle con il bitume di giudea neppure, anche perché non l'ho mai usato e non ne ho.
Ci devo pensare su un po ma in linea di massima sarei dell'idea di trattarle con un primer, poi un colore tipo terra di siena bruciata con spennellatura quasi a secco di vernice oro. Sto anche valutando l'acquisto di un'aeropenna, non proprio per queste decorazioni ma più in ottica futura.

Alla prossima puntata, Jack.Aubrey.

01

02

03

04

05

Immagini ad alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
03 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
04 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
05 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
06 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Sab 30 Giu 2012 - 16:09

Sabato 30 Giugno 2012

Visto che si sta avvicinando il giorno del mio 63° compleanno, ho deciso di farmi un regalo in chiave modellistica.

Un paio di anni fa avevo acquistato un compressore presso uno store tipo Bricocenter, illustrato nella foto qui sotto presentata.

Si tratta di un compressore fabbricato in Cina che mi era costato un'ottantina di euro. Ha una capacità del serbatoio di 11 litri (rettifico, ben 24 litri) e una discreta dotazione di pistole accessorie: per soffiare aria (che io utilizzo spesso per spolverare i miei modelli), per pompare gli pneumatici, per verniciare, per spruzzare olio, ecc. Pur non facendone un uso smodato, si è spesso rivelato utile in varie circostanze.

Per utilizzarlo al meglio in chiave modellistica però ci manca qualche cosa, un accessorio importante, anche se per me decisamente tutto da scoprire e imparare.

01

Una buona Aeropenna !!!

Quindi questa mattina, in compagnia del mio caro amico Oreste, sono andato a comperarne una presso un negozio di modellismo. Si tratta di una aeropenna "clone" di una nota marca che ho pagato una cifra più che accettabile: 48 €.

02

Serbatoio a gravità, regolazione della quantità di vernice in uscita, regolazione della pressione dell'aria sempre in uscita. Quest'ultimo aspetto è interessante in quanto, pur avendo il compressore la possibilità di "tarare" la pressione dell'aria in uscita, con quest'altro "accrocchio" si ottiene una maggiore flessibilità.

03

Infine mi sono anche procurato un tubo per collegare l'aeropenna al compressore, senza il quale non si va da nessuna parte. Altri 7 € per il tubo e 4€ per un paio di adattatori per poter collegare il tubo al compressore, che è dotato di un attacco "rapido", molto pratico nell'uso. Il tutto è visibile nella fotografia qui sotto presentata.

04

Ora non rimane che fare un po di prove con il nuovo utensile che credo mi dovrebbe diventare utile in un prossimo futuro . . per il Soleil penso alle decorazioni dorate e magari alle cinte che potrebbero diventare nere (oppure rosse), visto che lasciate color faggio non risaltano come vorrei sul legno di castagno. Un cordiale saluto, Jack.Aubrey.

PS: ieri sera dando una rapida occhiata a questo topic, avevo notato un intervento che ora non c'è più, intervento nel quale mi veniva proposto un metodo di "trattamento" delle decorazioni/sculture differente da quanto stavo pensando e che mi era sembrato tale da essere approfondito . . come ho scritto ora non c'è più e purtroppo non so chi ringraziare. Arisaluti, Jack.

Immagini in alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
03 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
04 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif


Ultima modifica di jack.aubrey il Sab 30 Giu 2012 - 20:15, modificato 1 volta
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 13 di 16 Precedente  1 ... 8 ... 12, 13, 14, 15, 16  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum