Forum Scuola di Modellismo
Benvenuto su Scuola di Modellismo....il cui scopo è condividere idee ed esperienze, mettendole a disposizione di tutti i modellisti.

Per la visualizzazione di tutti i contenuti del forum REGISTRATI!!!!

***Ricorda di leggere il REGOLAMENTO prima di postare un messaggio.***

Potrai partecipare alla chat, ai sondaggi del forum, vedere gli ultimi argomenti e le guide sul funzionamento del forum.

***** Non dimenticare di presentarti! *****

Lo Staff
PER IL NOSTRO FORUM
Documento senza titolo
Chi è in linea
In totale ci sono 9 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 9 Ospiti

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 234 il Gio 30 Dic 2010 - 8:51
Ottobre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Calendario Calendario

Accedi

Ho dimenticato la password

Dal 24-luglio-2009
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata


Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Pagina 1 di 16 1, 2, 3 ... 8 ... 16  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Mer 9 Giu 2010 - 13:26

Nome: SOLEIL ROYAL
Tipo: Vascello a tre ponti
Anno di costruzione: Completamento 1669/ Varo 1670
Lunghezza reale: 61 mt.
Scala del modello: 1:70
Tipo modello: Raccolta a fascicoli settimanali De Agostini
Piano di costruzione: Non disponibili

Le Soleil Royal: diario costruzione (Jack.Aubrey)

Ciao a tutti. torno un pò indietro nel tempo, come un viaggiatore dello spazio tempo del futuro, per introdurre questa mia nuova avventura, che, almeno inizialmente, non avevo nessuna intenzione di iintraprendere.


Lunedì 28 Dicembre 2009


Anche io questa mattina sono passato in edicola ed ho acquistato (sai che spesa) il primo fascicolo di questa nuova raccolta. Come ebbi a dire in passato per quanto riguardava la USS Constitution non ho intenzione di aderire a questa raccolta in quanto i miei interessi modellistici sono da tempo rivolti altrove ma comunque, come uno dei moderatori del forum di Modellismo Navale della De Agostini e di conseguenza membro "un poco più coinvolto" in questa avventura, mi è sembrato giusto "dare un'occhiata" a questa raccolta per essere preparato a meglio espletare questo lavoro.

Un solo fascicolo è poco per dare un giudizio su un'opera che consiste di ben 140 uscite ma onestamente mi sono già fatto una mia personale idea sull'opera.

Per prima cosa vorrei tenere separato la parte della raccolta che si occupa della costruzione del modello dalla parte "documentale".

A) Per quanto riguarda il primo aspetto la mia prima impressione, a caldo, è quella di un "dejà vù". Chi ha come me partecipato all'avventura della Santìsima Trinidad e poi, da spettatore e moderatore, alla Constitution, si ritrova a fare esattamente le stesse cose: stesso legname, stessi sistemi di costruzione, stesso metodo di fasciame per il ponte (non è proprio vero al 100%), stessa colla allegata al primo fascicolo. Per me un modello deve essere un'esperienza che mi posiziona ad un determinato livello per affrontare un altra sfida di livello superiore, non la ripetizione di una esperienza già fatta.

B) Per quanto riguarda il secondo aspetto devo invece dire che un trattato che affronti questo argomento in modo completo, supponendo che vengano mantenute le promesse dell'introduzione letta in questo primo fascicolo, è qualcosa che andrà a coprire una lacuna per me presente nella bibliografia modellistica in lingua italiana. Un simile argomento è molto facile trovarlo in testi in lingua inglese e/o francese mentre lo è decisamente meno per la nostra madrelingua. Quindi ben venga una simile iniziativa.

Per quanto riguarda il punto A il mio commento non toglie comunque nulla all'opera. Come per il passato è un progetto dedicato con tutta probabilità a un particolare tipo di utenza che potrà iniziare a frequentare questo hobby ragionevolmente sicuro di arrivare in fondo senza combinare disastri. Non ho invece idea di come l'opera verrà accolta da chi si senta più "esperto" e cerchi un'esperienza modellistica "avanzata" o "diversa".

Io non ho gli strumenti di indagine di mercato che sono sicuramente in possesso della De Agostini e che l'hanno portata a ripetere per la quarta volta in quattro anni lo stesso schema (dal San Felipe fino al Soleil Royal), ma modellisticamente parlando avrei gradito qualche novità o evoluzione, non dico un modello in arsenale ma almeno dei contenuti più "evoluti" come lo è, a mio parere, la parte B di questo mio commento. Leggere sui fascicoli come erano fatti dal vero questi vascelli e contemporaneamente costruirne uno in un modo totalmente differente . . . mi sembra che qualcosa non torni.

In ogni caso auguro a questo nuovo possente vascello il successo che hanno avuto i suoi fratelli maggiori, a partire dal San Felipe.


L'uscita di questa nuova opera della DeA ha generato il mio interesse su questo modello che, per caratteristiche costruttive è decisamente differente da quelli ultimamente presentati dalla casa editrice.

Ad esempio mi ha molto colpito il trovare sulla rete delle immagini del Soleil Royal dove era evidentissima la differenza di proporzione tra la parte immersa dello scafo e quella emersa. Mi viene in mente una nave di soli 50 anni più vecchia del Soleil Royal (il Wasa, 1620) che si "ribaltò", affondando, appena uscita dal porto per il suo viaggio inaugurale . . . guardare per credere.



Così gira qui gira là sono riuscito a trovare un sito dove sono presenti i disegni di questo modello. Sinceramente non ho notato in che scala sono ma sicuramente possono aiutare chi si accinge a questa nuova avventura, visto anche che la DeA non fornisce mai i disegni dei modelli proposti.

rapidshare.com Soleil_Royal_Tavola_01.pdf

rapidshare.com Soleil_Royal_Tavola_02.pdf

rapidshare.com Soleil_Royal_Tavola_03.pdf

rapidshare.com Soleil_Royal_Tavola_04.pdf

rapidshare.com Soleil_Royal_Tavola_05.pdf

rapidshare.com Soleil_Royal_Tavola_06.pdf

Scaricare da questo sito è un poco cervellotico ma con un pò di pazienza alla fine si riesce.


A differenza della USS Constitution per questo modello la De Agostini mi ha gentilmente messo a disposizione gratuitamente lo stesso materiale che verrà inviato agli abbonati dell'opera. Questa è stata una ottima iniziativa dell'amministratore di quel sito che ho sinceramente molto apprezzato, anche perchè stiamo parlando di un valore della collezione attorno ai 1.000 euro, e che dovrebbe mettermi in condizione di partecipare da "informato" alle discussioni che si stanno aprendo sul forum, ovviamente compatibilmente con le mie capacità.

Il giorno 12 Aprile 2010 ho finalmente ricevuto il secondo pacco del Soleil Royal contenente i numeri 6, 7, 8 e 9.

Il materiale dei numeri 1, 2, 3, 4 e 5 è da almeno tre settimane sotto una lastra di vetro spesso che li ha tenuti in forma perfetta per il futuro assemblaggio.

In effetti erano abbastanza storti ma, bagnando opportunamente i pezzi deformati e mettendoli in forma mentre si asciugavano, sono tornati belli diritti. Una volta ottenuto questo risultato iniziale li ho messi sotto la lastra di vetro che ha fatto sì che la forma diritta venisse mantenuta (spero in via permanente). Potenza del tempo e della pazienza . . .

Anni fa ho avuto per almeno una ventina di anni l'hobby dell'aquariofilia e avevo anche costruito delle vasche utilizzando come collante il silicone. Queste vasche erano di vetro dello spessore di 10mm. molate e rese lucide sullo spessore. Quando ho dismesso il tutto ho tenuto un paio di cristalli (frontale e posteriore) di una vasca e, essendomi ricordato della loro esistenza, ora li uso per questi scopi. Funzionano benissimo, sono robustissime ed indeformabili.

Quanto contenuto nella seconda spedizione sembra dal punto di vista della deformazione dei pezzi contenuti, molto migliore.

Ora sto lavorando a costruire l'impavesata del Dolphyn, lavoro del quale pubblicherò nella discussione opportuna qualche commento in merito. Ma ho deciso di utilizzare i tempi morti per iniziare anche io il Soleil Royal. Inizialmente non era nei miei piani ma avendo il materiale a disposizione mi sembra un peccato non approfittarne. Quindi uno di questi giorni aprirò anche questo nuovo cantiere . . . "dovrebbe essere il quinto se ho ben contato" . . . prima o poi si renderà necessario finalizzarne qualcuno.


Domenica 18 Aprile 2010

Giorno di apertura ufficiale del cantiere.

Dopo aver ricevuto i primi due pacchi contenenti dal numero 2 al numero 9 e avendo già il numero 1 ho deciso questa domenica di iniziare ad assemblare le scafo del Soleil Royal. Ovviamente era da un pò di tempo che stavo ragionando come identificare il modo secondo me migliore per assemblare i pezzi, quindi non ho dovuto pensare molto ma semplicemente rifinire con carta abrasiva i pezzi presenti ed incollarli per bene. Ovviamente avevo già fatto prima delle prove di montaggio a secco per vedere e provare tutti i vari incastri ed allineamenti.

Per prima cosa vorrei elencare due aspetti che secondo me meritano di essere evidenziati:

1) L'imponenza di questo scafo, che se lo confronto con l'altro modello che sto costruendo (Dolphyn), mi fa un'impressione di enorme. Sopratutto ciccione, panciuto, arrotondato. Comunque un'impressione molto positiva che ha completamente alterato l'idea (a questo punto preconcetta) che mi ero fatto.
2) La precisione dei pezzi pretagliati forniti dalla DeA. A parte i pezzi che erano arrivati un pò svergolati e che ho trattato come descritto in precedenza, devo dire che il progetto è di una precisione "assoluta". Non un incastro impreciso, tutto allineato in modo perfetto tanto che non ho dovuto in pratica aggiustare nulla. Mi sono riguardato per molto tempo da tutte le angolazioni i pezzi incollati (che potete vedere qui sotto) e non sono riuscito a trovare una imperfezione sulla quale valesse la pena di intervenire. Veramente tanto di cappello a chi ha progettato (via software CAD ?) questi pezzi.

Ora veniamo a illustrare il mio procedimento.

Tanto per cominciare non ho per nulla seguito le istruzioni della DeA. Non è una cosa che consiglio a tutti ma, poichè mi ritengo un pò più in alto del novellino, ho sviluppato una mia esperienza che mi guida in queste decisioni.

1) Prima di tutto ho incollato i due pezzi di chiglia forniti nei fascicoli ed ho lasciato asciugare il tutto ben bene. Particolare attenzione all'allineamento orizzontale dei pezzi e dei rinforzi.
2) Ho incollato insieme i due pezzi del ponte finto che mantiene allineato tutte le ordinate dalla 2 alla 7. Nella parte sottostante sono stati applicati due rinforzi per tenere il due pezzi di compensatino del ponte insieme.
3) Ho incollato ad una ad una tutte le ordinate dalla numero sette alla numero tre con colla alifatica. Ad ogni ordinata inserivo il ponte per tenerle allineate tra di loro e con gli incastri del finto ponte. Dopo aver incollato ogni ordinata attendevo una decina di minuti per dar tempo alla colla di indurire e poter rimuovere il ponte e continuare.
4) Ho quindi incollato il falso ponte nella sua sede.
5) Per ultimo ho incollato l'ordinata numero 2 senza però fissarla al ponte. Questo perchè la chiglia è leggermente svergolata a prua (un solo millimetro ma tant'è . .) e conto di sistemarla quando posizionerò anche l'ordinata numero 1.

In questo modo ho ottenuto una struttura perfettamente allineata tra le ordinate 7 e 3 che sarà il mio punto di riferimento per il montaggio degli altri pezzi. Dimenticavo: la parte inferiore della chiglia è bloccata dal mio scaletto in alluminio "home made" già utilizzato per il montaggio del Dolphyn.

Di seguito quattro immagini del lavoro eseguito fino ad oggi.

01

02

03

04

Un arrivederci alla prossima puntata. Jack.Aubrey

Immagini in alta risoluzione:
01 http://i619.photobucket.com/albums/tt277/jack_aubrey/Soleil Royal/P1060197-1.jpg
02 http://i619.photobucket.com/albums/tt277/jack_aubrey/Soleil Royal/P1060198-1.jpg
03 http://i619.photobucket.com/albums/tt277/jack_aubrey/Soleil Royal/P1060199-1.jpg
04 http://i619.photobucket.com/albums/tt277/jack_aubrey/Soleil Royal/P1060200-1.jpg


Ultima modifica di jack.aubrey il Mer 13 Apr 2011 - 13:42, modificato 3 volte
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Dom 13 Giu 2010 - 14:23

Venerdì 23 Aprile 2010


A proposito di rinforzi. Dalla mia precedente esperienza con la Santìsima Trinidad ho imparato che il finto ponte inferiore, che ha la funzione di irrobustire la chiglia e le ordinate, era anche un utilissimo punto per afferrare il modello durante le manipolazioni varie che si fanno sullo scheletro prima e durante l'applicazione del fasciame.

A furia di afferrarlo e con l'aumentare del peso, ad un certo punto mi si era quasi staccato.

Da qui l'idea di irrobustire questo particolare applicando come visibile nelle prossime due foto un rinforzo di legno. Ho utilizzato un listello acquistato presso il BricoCenter vicino a casa mia di mm. 20 x 5, tagliato con la mia sega circolare Proxxon una volta prese le misure precise ed incollato tra tutte le ordinate.

Risultato: credo si potrà manipolare all'inverosimile senza rischio di cedimenti, poi, quando non servirà più, il tutto non sarà più visibile.

Il rinforzo è stato utilizzato anche per fissare il ponte sull'ordinata numero 2, dove a suo tempo non era ancora stato fissato con colla, perchè era leggermente disassata. In questo caso il rinforzo è sotto e sopra il finto ponte e ha corretto il problema.

01

02

Sono poi passato alla fase successiva (anche qui non ho seguito la sequenza della DeA) ed ho ritagliato ed incollato i bagli mm. 5 x 5 a sostegno del primo ponte vero. Ho verificato l'allineamento dei bagli per controllo: tutto a posto.

A colla asciugata ho poi provveduto ad posizionare i tre pezzi al momento disponibili che costituiscono il ponte e per prima cosa ho incollato l'ordinata numero 1 nella corretta posizione. Anche qui ho dovuto fare una leggerissima forzatura per correggere il disassamento della parte finale della chiglia. E' bastato un morsetto posizionato in posizione adatta.

Finalmente sono poi passato a incollare il ponte (tutti e tre i pezzi). I tre componenti sono stati incollati senza applicare nessun listello di copertura del ponte volutamente. La listellatura verrà eseguita dopo che il ponte sarà terminato anche con il pezzo al momento mancante che dovrebbe arrivare nel prossimo pacco o più avanti. Inoltre, visto che una parte di questo ponte non sarà visibile una volta che la costruzione procederà, ho deciso di non perdere tempo inutile che posso dedicare ad altre cose.

03

04

Quindi ho provveduto ad irrobustire la porzione di ponte che non verrà listellato applicando dei rinforzi mm. 5 x 2 in noce incollati sul ponte orizzontalmente e sulla parte verticale dell'ordinata avendo cura di far passare il collante sui due lati. Così anche questo incollaggio è irrobustito a dovere.

05

Per ultimo ho incollato il "ponticello" arrotondato dell'estrema prua (aiuto, non mi ricordo come si chiama). Vedremo nella prossima puntata delle altre immagini con ulteriori dettagli. Un cordiale saluto. Jack.Aubrey

Immagini ad alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
03 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
04 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
05 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Mar 15 Giu 2010 - 13:45

Un paio di commenti raccolti quà e là . . .

. . . Osservando poi il modo in cui hai disposto i rinforzi di questo ponte, mi sono subito chiesto: in base a cosa li hai posizionati? Che criterio hai usato? L'istinto?

Direi certamente l'istinto (o forse l'esperienza) in buona parte. In generale ho cercato di fornire una superficie di incollaggio maggiore nei punti dove il ponte, spesso solo 3 mm. veniva incollato sul suo spessore. Quindi per esempio in corrispondenza della giunzione con l'ordinata n° 1 (dove tra l'altro dovevo correggere un lieve disallineamento), oppure negli incastri tra ponte e ordinate, dove gioco forza esisteva un leggero gioco che non permetteva ai pezzi di combaciare totalmente, lasciando talvolta una fessurina di qualche decimo di mm.

. . . Te lo chiedo perché, d'istinto, io li avrei posizionati (ed in particolare mi riferisco a quello che corre lungo l'unione dei 2 mezzi ponti) nella parte inferiore, ad esempio costruendo un passaggio tra i bagli principali.

Credo che la domanda in generale possa riferirsi al fatto "perchè ho applicato i rinforzi sopra e non sotto al ponte". Il motivo è semplicissimo: essendo questa una parte non visibile ho scelto la comodità. Applicare i rinforzi sotto, in base ad una esperienza fatta in una zona che mostrerò in un altro messaggio era molto più scomodo.



Qui sotto immagini inedite scattate sempre il 23 Aprile dove è possibile notare ulteriori particolari di questa fase di montaggio. Di tre quarti osservando lo scheletro da poppa e da prua:

01

02

Il prossimo passo sarà il montaggio dei rinforzi di prua, previsto dalle istruzioni della DeA per facilitare la stesura del fasciame in questa zona particolarmente arrotondata. Rimane il famoso dilemma che è stato sollevato da un altro modellista, il quale sta costruendo lo stesso modello, che questi rinforzi vanno a coprire parzialmente la scanalatura ove si dovrebbe inserire l'albero di bompresso. Cosa fare ? Modificare il rinforzo o fidarsi della DeA che a tempo debito uscirà con la "sua" soluzione ?

03

Nella foto precedente è visibile un altro piccolo rinforzo applicato sull'ordinata n° 4 verso poppa. Serve a tenere ben incollato su tutta la sua larghezza il ponte in una zona di giuntura con i primi due pezzi dello stesso. Siccome la parte superiore dovrà essere ricoperta dal fasciame, ho dovuto applicare questo rinforzo nella parte sotto il ponte. Per rispondere ad una domanda rivoltami precedentemente, si nota la maggior difficoltà a lavorare sotto il ponte rispetto a sopra.

Seguono due tentativi di immortalare lo scheletro da prua e da poppa cercando di cogliere eventuali disallineamenti. Qui il problema è che con la macchina fotografica questo obiettivo non fa garanzia di risultati essendo soggetta alle leggi della focale e dell'obiettivo. Devi stare il più possibile lontano e utilizzare lo zoom, ma basta una piccola inclinazione e tutto sembra non allineato.

04

05

Nella prossima puntata vedrò di spiegare un metodo che ho trovato utile e funzionante oggi per valutare il corretto allineamento dei ponti e dello scafo in questa fase della costruzione. Cordiali saluti. Jack.Aubrey

Immagini in alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
03 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
04 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
05 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Mer 16 Giu 2010 - 14:10

Verifiche di allineamento

Ho avuto modo di scoprire in un'altro diario di costruzione un approccio molto interessante per verificare l'allineamento delle varie ordinate con la chiglia e i ponti e sono rimasto molto ammirato per questa "idea creativa". Unico svantaggio è che devi aspettare proprio tutti i pezzi prima di procedere. Comunque interessante davvero.

Io invece, arrivato a questo punto del montaggio e avendo praticamente finito quello che c'è da fare con i fascicoli da 1 a 9 (manca praticamente solo di listellare i ponti) mi sono sentito in dovere di verificare in modo leggermente più "scientifico" l'allineamento dei vari pezzi sin qui montati.

Premetto che l'occhio mi dava sufficienti garanzie di aver fatto un lavoretto preciso ma non mi sembrava un metodo scientifico. Non avendo comunque strumenti adatti mi sono inventato un metodo "massaia" che se però da esito positivo vuol dire che le cose vanno bene.

Vediamo di spiegare il processo: se lo scafo è diritto la prima e l'ultima ordinata devono essere perfettamente parallele orizzontalmente, quindi se metto rovescio lo scafo e una tavola di misure esatte sotto la prima ordinata e sotto l'ultima lo scafo non dovrebbe ballare. In pratica un pò come per capire se un tavolo o una sedia sono in piano.

01

Ora controllo l'appoggio dell'ultima ordinata di poppa: non c'è gioco sui due lati . . .

02

E ora faccio lo stesso sulla prima ordinata, quella all'estrema prua. Anche qui appoggia correttamente senza ballare . .

03

Quindi ? Dovrebbe significare che sono entrambe parallele e lo scafo quindi va bene così. E le altre ? Semplice, ho misurato la loro distanza dal piano sui due lati, se sono uguali (come in effetti lo sono) dovrebbe significare che sono parallele al piano di riferimento che è a sua volta parallelo con la prima e l'ultima ordinata.

04

Alla prossima puntata. Jack.Aubrey

Immagini ad alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
03 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
04 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Mer 23 Giu 2010 - 13:25

Sabato 8 e Domenica 9 Maggio 2010

Al momento sto attendendo il terzo pacco mensile, quello che dovrebbe contenere i fascicoli n° 10, 11, 12 e 13. Speriamo che arrivi presto. Nel frattempo, in una pausa sul modello del Dolphyn, ho ripreso in mano il Soleil. Ma con il materiale che rimane dai primi due pacchi, c'è poco da fare, quindi ho deciso di iniziare ad applicare il fasciame al ponte inferiore. Ora ho terminato quello che potevo fare e non mi rimane che aspettare.

Comunque, tanto per non essere da meno, ho utilizzato una mia personale interpretazione del fasciame del ponte.

Per prima cosa non ho utilizzato i listelli forniti dalla Dea ma, avendo una grande disponibilità di listelli in legno di faggio della stessa misura, ho utilizzato questi ultimi. Era da un pò che accarezzavo l'idea di utilizzare il faggio per questa operazione e qui mi sono deciso. Il suo colore è chiaro ma non giallo.

Per la verità i listelli utilizzati sono dello spessore di mm. 1, quindi il tutto risulta più robusto che il materiale originale, ma non solo, ho utilizzato listelli della lunghezza di 10 cm, stesi su un pattern che si ripete ogni quattro corsi di fasciame.

Ho volutamente evitato qualsiasi tipo di simulazione di calatafaggio, che, come avrete ormai capito, non faccio mai sui miei modelli.

Qui sotto tre immagini del risultato. Ovviamente, mancando la parte a poppa dello stesso ponte, ho dovuto interrompere la listellatura dove il listello sarebbe uscito dalla forma attuale.

01

02

03

Per l'incollaggio ho usato colla vinilica a presa rapida. Dopo ogni listello incollato, ho ripulito immediatamente con un panno in microfibra umido la colla eccedente e ho passato la lama di un cacciavite piccolissimo per rimuovere anche la più piccola parte di colla che rimaneva ai lati del listello. Seguirà carteggiatura, ma qui occorre aspettare gli altri fascicoli. Un cordiale saluto. Jack.Aubrey

Immagini ad alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
03 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif


Ultima modifica di jack.aubrey il Gio 29 Lug 2010 - 14:18, modificato 1 volta
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Gio 24 Giu 2010 - 10:56

Giovedì 13 Maggio 2010
"I cannoni del Soleil Royal"

Mentre sono in attesa di ricevere il terzo pacco mensile, e non potendo quindi procedere materialmente sul modello ho passato un pò di tempo a documentarmi meglio su alcuni particolari del Soleil Royal. In particolare sono stato molto incuriosito dai cannoni forniti nel primo numero della raccolta.

Due fattori in particolare mi quadravano poco:

1) - la forma della canna e
2) - il carrello

La forma di entrambi mi ricordava quella dei velieri (galeoni) del secolo precedente, tra il 1550 e il 1600 tanto per intenderci, e la cosa mi appariva strana in quanto nel 1670 erano già in uso cannoni con affusto su quattro ruote. Quindi sono andato a cercare delle foto di modelli del Soleil Royal che non avessero una matrice derivata da un kit e sono purtroppo cascato male. O questi particolari non erano visibili oppure erano come quelli proposti dalla DeA. Tutto bene direte voi.

E invece no: sono andato a cercarmi un altro vascello francese dello stesso periodo ed sono stato fortunato. Ho trovato L'Ambitieux, uno splendido modello di un maestro russo di San Pietroburgo (per una volta non è Baranov) e qui cosa scopro ? Che il cannone che ci ha messo lui non è come quello che dovremmo metterci noi. Segue una foto dettagliata di uno di questi cannoni.

01

Ma ho pure trovato una monografia della ANCRE dello stesso modello, con tanto di disegni di cui propongo qui sotto una anteprima dove si vede che il cannone montato era in tutto e per tutto simile a quello del modellista russo.

02

03

Poi mi sono ricordato che lo stesso modello è stato anche costruito da Bernard Frolich e spendidamente descritto nel suo libro "L'arte del Modellismo" e anche lì troviamo lo stesso cannone.

Conclusione: per quanto non si possa avere la sicurezza al cento per cento, il cannone che viene fornito dalla DeA è probabilmente non conforme alla realtà e al periodo storico in questione ma un adattamento di qualche cannone commercializzato in un kit.

Credo che questo fatto debba essere preso in considerazione da parte dei modellisti più attenti alla coerenza del nostro modello, eventualmente propendendo per una cannone da autocostruire. Ed è quello che molto probabilmente farò io anche se ora è decisamente Moooolto presto per fare simili affermazioni.

Un cordiale saluto. Jack.Aubrey.

Immagini ad alta definizione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
03 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif

. . . dimenticavo: i cannoni forniti con i fascicoli sono come quelli riprodotti qui sotto e presi in prestito (spero senza offesa) da una discussione di un altro utente.



Ultima modifica di jack.aubrey il Gio 29 Lug 2010 - 14:19, modificato 1 volta
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Anche io alle prese con la soleil royal

Messaggio Da Piermira il Sab 17 Lug 2010 - 1:48

Ciao jack, il mio nome è Pierluigi sono nuovo del forum ed un novello modellista..
Sono alle prese con il mio primo modello, la soleil della dea..
Non sono molto pratico di tutto ciò che concerne i tuoi precedenti post infatti io diciamo che mi sto trovando discretamente bene con questo modellino (forse anche perchè non so valutarne la qualità).

sono arrivato all'uscita 25 contenente i primi pezzi per il rivestimento laterale dello scafo.. ho anche fatto delle foto che presto metterò nel forum (appena mi studio come si fà..).

Spero di poter avere uno scambio di opinioni con te dato che stiamo lavorando allo stesso modello.
Cordiali saluti, Pierluigi.
avatar
Piermira
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Lun 19 Lug 2010 - 14:15

Ciao Pierluigi. Dispostissimo a tutto. Io però in questo momento sto attendento ancora il quarto pacco della De Agostini, contenente i numeri 14-17, che non vuole arrivare. A questo punto sono ancora fermo e non sò quando potrò riprendere a fare qualcosa di nuovo.
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da Piermira il Lun 19 Lug 2010 - 14:33

Ho aperto un nuovo cantiere nella sezione dedicata dove ho postato delle foto delle soleil al punto in cui sono arrivato.
Se vuoi vederle ne sarei molto onorato, ed mi farebbero piacere di commenti e consigli..
Grazie
avatar
Piermira
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Gio 29 Lug 2010 - 14:24

Giovedì 13 e venerdì 14 Maggio 2010

Nell'attesa del fatidico terzo pacco con nuovo materiale ho continuato la listellatura dei ponti. In questi giorni ho trovato degli spezzoni di tempo ad orari strani in quanto sono stato preso da altri problemi ma, come dice un proverbio, "volere è potere" e devo ammettere che ormai il Soleil mi ha preso in pieno.

Ho installato il castello di prua, ancora una volta in completa inconformità con le istruzioni proposte. La tavoletta di compensato che costituiva il castello avrebbe dovuto essere listellata prima del suo fissaggio sullo scafo. Invece io l'ho prima incollata e solo successivamente ho installato il fasciame.
Vi chiederete che differenza fa: l'installazione del ponte è più facile ma in compenso l'applicazione dei listelli deve tenere conto della presenza di un bel cavallino e quindi si procede più lentamente per attendere che la colla faccia presa ed evitare che il listello si sollevi.

Quindi giusto per complicarsi la vita . . . ovviamente anche perchè io ho voluto usare listelli diversi, più spessi, altrimenti . . ma il mio obiettivo era quello di fare un ponte in faggio e quindi mi sono divertito a fare le cose più complicate.

Sono state necessarie circa 5 ore per incollare tutti i listelli del castello. Non avevo ancora finito di far asciugare totalmente il fasciame che già avevo in mano la carta abrasiva e levigavo il castello con grana sempre più fine fino ad arrivare al risultato atteso.

E quindi non ho posto indugio a dare subito una mano del mio solito olio per vedere finalmente il mio ponte in faggio nello splendore del suo colore finale . . .

01

02

Ovviamente ho passato l'olio anche sul ponte principale, ma solo su una piccola parte, giusto per rendere ben palpabile la differenza di colore tra il prima e il dopo.

03

04

La differenza si nota molto bene specialmente in questa ultima immagine. Se vi andate a vedere le immagini in alta risoluzione potrete osservare più facilmente la disposizione dei listelli secondo lo schema adottato per il ponte principale.

05

Venerdì pomeriggio è finalmente arrivato il terzo pacco, contenente i numeri dal 10 al 13. Prevedo un week-end lavorativo anche se purtroppo la struttura dello scafo non verrà completata nel numero 13 ma nei numeri successivi. Sarebbe più saggio aspettare anche il quarto pacco ma ormai sono caldo e mi dispiace lasciare tutto fermo per un mese.

Immagini ad alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
03 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
04 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
05 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif

PS: per avere notizie della terza spedizione ho telefonato al servizio clienti della DeA che mi ha comunicato la data della spedizione del mio pacco: 6 maggio 2010. Alla mia domanda su come mai alcuni clienti avevano ricevuto lo stesso pacco praticamente un mese prima ho scoperto che le spedizioni non sono tutte nello stesso periodo ma che dipende da quando è stato stipulato l'abbonamento, e sembra che io sia uno dei ritardatari. Se è vero ho la sensazione che siamo in tanti a fare questo modello, se questo può necessitare lo scaglionamento delle spedizioni. Cordialmente, Jack.
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Gio 29 Lug 2010 - 14:27

Sabato 15 e Domenica 16 Maggio 2010

Come anticipato non sono stato in grado di trattenermi dal lavorare sui nuovi fascicoli e quindi questo week-end è stato lavorativo.

La cosa più delicata è stata l'assemblaggio dell'ultimo pezzo della chiglia, che doveva essere montata aggiungendola alla parte già esistente. La ragione avrebbe voluto che si aspettasse anche la terza parte prima di montare lo scafo ma talvolta si è irrazionali. Irrazionali si ma stupidi no, quindi mi sono approcciato a questa attività ben conscio dei rischi e delle difficoltà che mi attendevano. Ho messo a punto preventivamente un piano di montaggio (in pratica ho passato la notte a pensare in una specie di dormiveglia creativo che mi prende in queste occasioni) che mi desse le dovute garanzie di ottenere come risultato una chiglia diritta. A montaggio terminato ho potuto constatare che tutto era corretto.

Poi mi sono subito trovato il problema dell'ultimo pezzo della chiglia, quella a sviluppo principalmente verticale, che fino a quando non si fissa l'ultima ordinata e il ponte è a fortissimo rischio rottura. Ho trovato il modo di fissare due bei pezzi di MDF nella zona da proteggere con due morsetti molto forti e posizionati in modo da non sporgere e intralciare.

01

Successivamente sono passato al montaggio delle tre ordinate fornite e al relativo ponte di rinforzo. Qui siamo chiaramente in ordinaria amministrazione. Ho poi rinforzato la parte sottostante questo falso ponte con i listelli di legno duro da mm. 5 x 20 come per la restante parte dello scafo. Si possono osservare abbastanza bene nella prossima immagine.

02

Un paio di viste del falso ponte riprese da poppa. Il compensato della terza parte di questo falso ponte è di spessore leggermente maggiore (circa 0.3-0.4 mm.) degli altri due e quindi è presente un leggero scalino. Comunque la parte sarà invisibile a scafo finito, quindi la cosa non infastidisce più di tanto.

03

Ho cercato questa inquadratura per mostrare il perfetto allineamento dello scafo. Cosa da non crederci. Questi pezzi pretagliati sono veramente molto precisi. Ho rovesciato lo scafo e l'ho appoggiato sulla famosa lastra di vetro spesso facendo poggiare i quattro angoli esterni e non c'è un decimo di gioco . .

04

Per ultimo, avendo io il vizietto di far ballare tra le braccia il pargoletto per pensare a cosa fare e a migliorie, ho pensato bene di fissare tra di loro le ultime quattro ordinate onde evitare di passare il prossimo mese (tanto credo dovrò aspettare per il quarto pacco DeA) con il rischio di romperne qualcuna. Nel modo con cui sono incollate tra di loro sono abbastanza sicuro che possa essere manipolato senza rischi. Si tratta di un incollaggio relativamente debole (cianoacrilato) che verrà rimosso a tempo opportuno.

05

Immagini ad alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
03 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
04 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
05 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif

Per ora un cordialissimo saluto dal vostro Jack.
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Ven 30 Lug 2010 - 20:45

Di seguito presento altre immagini dello scafo così come si presenta al momento.

01

02

03

04

05

Ora ho terminato il materiale contenuto nella terza spedizione e quindi metterò il modello in naftalina fino a quando non arriverà il quarto pacco. Dal momento in cui ho scattato queste fotografie ho terminato il fasciame del piccolo ponte all'estrema prua e le tre paratie verticali tra i tre ponti che verranno inviati nei prossimi numeri; questo giusto per finire completamente il materiale e le attività previste dalle istruzioni DeA.

Immagini ad alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
03 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
04 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
05 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da nostromo61 il Ven 30 Lug 2010 - 22:52

Buonasera Jack,
sono OVVIAMENTE ammirato dal tuo modo di lavorare,
preciso, perfetto, pulito, oserei dire maniacale,
ma come fai ad aspettare un lungo mese senza mettere mani alla "creatura" ?
Io quando ho dei tempi di attesa devo inventarmi qualcosa per non stare fermo.
Una domanda sul modello:
il ponte di prua è normale che abbia quella incurvatura verso l'alto?
Saluti e buon proseguimento.
Nostromo61
avatar
nostromo61
Responsabile glossario sostenitore
Responsabile glossario sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Sab 31 Lug 2010 - 18:07

nostromo61 ha scritto: . . ma come fai ad aspettare un lungo mese senza mettere mani alla "creatura" ?

. . una domanda sul modello: il ponte di prua è normale che abbia quella incurvatura verso l'alto?
Se costruissi solo il modello della De Agostini penso che non potrei sopportare i ritardi che sono dovuti a questo sistema di spedizioni (causati dalle poste italiane o dalla DeA, vallo a sapere). Per ovviare al problema porto avanti più cantieri insieme, per cui quando uno è fermo c'è sempre l'altro, e così via.

Riguardo al ponte di prua, l'incurvatura è un elemento architetturale chiamato "cavallino" che ha come scopo principale quello di portare l'acqua verso la parte più bassa del ponte dove sono presenti gli ombrinali che la scaricano fuori bordo. Il cavallino opera nel senso della lunghezza della nave, mentre il bolzone lavora in modo trasversale allo scafo facendo defluire l'acqua dal centro verso i bordi, sempre con lo stesso obiettivo.

Nei velieri del periodo fine 1500 fine 1600 l'inclinazione di questi ponti (o castelli) era molto più accentuata che nei velieri dei secoli successivi. La cosa era particolarmente evidente nei vari galeoni spagnoli ed inglesi di fine 1500. Il Soleil Royal, per quanto classificato come vascello di linea, risentiva ancora di queste evidenze architetturali e si noteranno ancora di più per i ponti verso poppa.

Un cordiale saluto. Jack.



16 Luglio 2010, sto ancora aspettando l'arrivo del quarto pacco . . . mi vien da piangere.

Al telefono mi hanno detto che il pacco è stato spedito il 28 Giugno, se fosse vero abbiamo delle poste che fanno un altro mestiere, sempre che l'informazione sia vera. jack.



Oggi 21 Luglio 2010 è finalmente arrivato il quarto pacco . . . . nei prossimi giorni potrò quindi riprendere il lavoro sul Soleil Royal e con la speranza che magari arrivi presto anche il quinto pacco, che sembra sia stato consegnato alle poste il 6 Luglio. Comunque ora sono preso con il capodibanda del Dolphyn e mi ci vorrà qualche giorno ancora prima di riprendere, ovviamente caldo permettendo.



Sabato 24 Luglio 2010 - Riapre il cantiere !!

Con il fascicolo numero 14 vengono consegnati i pezzi per completare il ponte principale a poppa. Vengono consegnati due mezzi ponti che devono essere montati affiancati. La cosa non ha presentato difficoltà alcuna anche perchè, ancora una volta mi sono trovato dei pezzi pretagliati di una precisione assoluta. Su questo fatto non riesco a capire se si tratta di cu.lo, anche perchè altri si sono lamentati per delle sostanziali imprecisioni.

Una volta fissato i compensatini che costituiscono la base di questo ponte, ho ripreso il lavoro di listellatura del ponte stesso, interrotta tempo fa per ovvia necessità. Ricordo che il fasciame consiste il listelli di faggio 5 x 1, utilizzati al posto di quello distribuito dalla casa editrice di un non meglio precisato "ramin" 5 x 0,5.

Una volta terminata la copertura con il fasciame, la solita carteggiatura per lisciare il tutto ben bene, partendo con carta a grana grossa e via via con carta a grana sempre più fine. Per ultimo un paio di mani di olio per legno, per impregnare il legname e ravvivarne il colore.

Ecco qui di seguito tre immagini dei primi due ponti completati. Nel complesso, ordinaria amministrazione. Ho omesso la listellatura del ponte nella parte a poppa della paratia, contrariamente a quanto illustrato nelle istruzioni passo passo della casa editrice in quanto non sarebbero comunque visibili a modello completato.

01

02

03

Immagini ad alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
03 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif

Un cordiale saluto, Jack.Aubrey
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da nostromo61 il Dom 1 Ago 2010 - 8:38

Grazie Jack,
un pò di cultura sulla architettura di una nave non può che arricchirci !!
Saluti
Nostromo61
avatar
nostromo61
Responsabile glossario sostenitore
Responsabile glossario sostenitore


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Dom 1 Ago 2010 - 9:07

Martedì 27 Luglio 2010 - Installazione del ponte del castello di poppa

Nel fascicolo numero 15 si arriva a fissare alla chiglia l'ordinata numero 11. Nulla di particolare, solo che mi sono un pò preoccupato della robustezza dell'insieme chiglia/ordinata. Devo ammettere che sono un poco fissato con la robustezza ma vi posso assicurare che dover aggiustare un pezzo rotto non è una cosa che rende felici, quindi, per precauzione ho provveduto ad rinforzare la zona. La foto sotto mostra la struttura del rinforzo che è fatto di tre pezzi: due barrette di MDF ritagliate in misura ed incollate parallele al bordo superiore della chiglia tra l'ordinata 10 e la 11; un triangolo, rifilato in misura, inserito a riempimento del vuoto triangolare presente nella chiglia, vuoto che permetteva all'ordinata 11 di scivolare in sede. Questo particolare si intravede nella foto che segue esattamente sopra la barra di MDF.

01

L'attività principale dell'uscita n° 16 è l'installazione del ponte inferiore del castello di poppa e la sua relativa listellatura.

Anche qui ho fatto un pò di testa mia. Invece di listellare il ponte prima del fissaggio dello stesso, ho provveduto prima a fissarlo alle ordinate e a irrobustirlo con alcuni piccoli rinforzi piazzati in posizioni opportune.

02

03

Qui si possono vedere i due rinforzi applicati per garantire un potente fissaggio del ponte: quello in primo piano blocca il ponte contro l'ordinata 11 anche nella parte posteriore mentre quello in secondo piano serve anche a delimitare la parte da listellare, quella davanti, da quella da non listellare in quanto verrà nascosta. Ho adottato la prassi di evitare lavori inutili in quanto ho parecchi cantieri aperti e mi devo distribuire un pò su tutti.

04

05

Una volta asciugata completamente la colla, ho iniziato a listellare la parte visibile del ponte con il solito faggio 5 x 1. A lavoro ultimato farò e mostrerò qualche foto. Per oggi è tutto. Jack.

Immagini ad alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
03 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
04 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
05 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Mar 3 Ago 2010 - 19:23

Domenica 1 Agosto 2010 - Ancora ponti


Ieri ed oggi ho ripreso il lavoro sui ponte del Soleil. Solita routine, una volta incollato e asciutto il compensatino che costituisce la base di un ponte, si provvede a listellarne la superfice visibile con listelli di faggio 5 x 1. A parte il legno usato per il fasciame, ho seguito in modo ortodosso le istruzioni presenti nei fascicoli.

Il cassero non è ancora stato rifinito, mentre gli altri ponti hanno ricevuto una mano di olio. Ogni volta ripasso tutti i ponti, quindi per il castello di prua si tratta ora della terza mano. Man mano che il legno si impregna in profondità di olio, vengono a nascondersi sempre di più alcune differenze di colore legate alla venatura oppure a residui sfuggiti di colla.

01

02

03

04

05

Immagini ad alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
03 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
04 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
05 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Mer 4 Ago 2010 - 9:43

Ultima immagine della serie . .

06

Immagine ad alta risoluzione:
06 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Dom 8 Ago 2010 - 17:41

Venerdì 6 Agosto 2010

Ho passato questa settimana nell'attesa che arrivasse il pacco numero 5, ma l'attesa è stata vana. Siccome ho terminato tutto il materiale fornito fin'ora sono costretto a sospendere ancora una volta il cantiere.
Prima di fare ciò ho provato ad improvvisare: osservando il lavoro fatto da quelli più avanti ho potuto vedere che potevo fare ben poco. Unica eccezione l'installazione dei listelli di bordura terminale dei ponti.
Credo debbano essere eseguiti in noce 4 x 2 ma non avendo il materiale ho optato per del bosso 4 x 3 che ho poi cercato di portare a 4 x 2,5 una volta incollato in sede.

01

02

03

04

05

A questo punto non c'è più nulla che si possa fare senza nuovo materiale e sono quindi costretto a chiudere il cantiere fino a quando non ne riceverò altro.

E pensare che quando stavo aspettando il pacco numero 4 quelli del servizio clienti della DeA mi avevano detto che il pacco numero 4 era stato spedito in data 28 Giugno e il numero 5 in data 6 Luglio !!

Se fosse così la quarta spedizione ci avrebbe messo 23 giorni (è stata ricevuta il 21 Luglio) e la quinta ha ormai superato abbondantemente il mese. Un bel servizio da parte del nostro servizio postale, non c'è che dire. Senza contare il rischio che il pacco si sia perso. In tal caso la cosa diventerebbe lunga. Quando facevo la Santìsima Trinidad la procedura della DeA per dare un pacco per perso e riattivare la sua ri-spedizione prevedeva di attendere due mesi dalla data di spedizione che risultava loro e, passato questo termine, per telefono si poteva richiedere il suo ri-invio. A quel punto ci volevano ancora almeno un paio di settimane, poste permettendo, per avere il tutto in casa.

Sinceramente se fossi un direttore con adeguato potere decisionale della De Agostini mi metterei a cercare un privato "serio" a cui affidare tutta la spedizione dei loro pacchi, che credo siano un bel pò e quindi che ci siano in ballo un sacco di soldi. E quando c'è in ballo un sacco di soldi si ha un certo potere anche nei confronti di inossidabili organizzazioni statali come nel nostro caso le poste. Senza contare il fatto che non tutti i loro clienti credo siano pazienti e comprensivi come il sottoscritto e quindi alla lunga, ma non tanto, potrebbero perdere business per colpa di un banale dettaglio che però tanto banale per chi gli capita non è.

Ma so già che non cambierà nulla. Ed è per questo che porto avanti cantieri alternativi (ad esempio il Dolphyn). Quindi vi saluto e auguro a tutti buone ferie. Io andrò forse in settembre. Un salutone. Jack.Aubrey

Immagini in alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
03 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
04 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
05 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da pavel il Dom 8 Ago 2010 - 20:04

Jack,
riguardo alle spedizioni postali io sto aspettando un libro spedito dalla deastore il 26.07 , ho telefonato mi hanno detto che se non lo ricevo entro un mese , faranno le ricerche e poi..... me lo rispediranno. Questo è il servizio postale , scusate O.T.

Pavel
avatar
pavel
Nuovo Utente
Nuovo Utente


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Lun 9 Ago 2010 - 15:38

Ho telefonato questa mattina al Servizio Clienti della De Agostini e sono venuto a sapere che il pacco numero 5 non è ancora stato spedito, anche se schedulato. Questo in contrasto con quanto dettomi un mese fa. Quindi per una volta devo chiedere scusa alle nostre Poste Italiane e trasferire il mio malumore sulla casa editrice.

Parlando con una persona che collabora con la De Agostini a questa opera sembra che abbiano dei problemi di consegne dovuti all'enorme successo che questa collezione ha avuto in fatto di abbonamenti. Un successo sembra al di là delle loro più rosee previsioni. E pensare che il modello non è certo una cosa eccezionale: stessi contenuti costruttivi ed educativi dei modelli precedenti, tanto che a suo tempo scrissi di una sensazione di dejà-vu.

Sempre dalla stessa persona ho avuto una anticipazione su un possibile futuro modello della De Agostini che sembra finalmente rappresentare una novità significativa (modellisticamente parlando) e che avvicinerebbe la collezione DeA a quelle ultime della Hachette (Bismark e Titanic) che, grazie alla collaborazione con la Amati, secondo me sono molto migliori delle ultime opere DeA.

Per adesso rimango in attesa e ovviamente ho già ripreso il lavoro sul Dolphyn. Jack.
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da grisuzone il Mar 14 Set 2010 - 15:05

Scusami una domanda... ma le ordinate dei piani da te allegati... sono diverse da quelle della De Agostini?
Qualcuno può darmi o no conferma? basta vedere la prima tavola in Download e vedere anche dalle foto le ordinate della De Agostini... mi sembrano diverse.. per favore mi fate sapere
grazie
avatar
grisuzone
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Ven 1 Ott 2010 - 21:05

grisuzone ha scritto:Scusami una domanda... ma le ordinate dei piani da te allegati... sono diverse da quelle della De Agostini?
I piani che ho allegato sono relativi ad un modello della Mantua (Sergal). Il kit della De Agostini è completamente diverso. Non ho ancora avuto modo di utilizzarlo per un qualche utilizzo pratico e quindi non sò se le linee dello scafo sono uguali oppure diverse. La parte interna ovviamente è molto differente ma mi preoccuperei se le forme esterne dello scafo fossero diverse, questo significherebbe che ci sono discordanze sulle forme dello scafo e aprirebbe un discorso molto . . . molto serio


Sono ritornato da un paio di giorni dalle vacanze e, appena ne ho avuto il tempo, sono andato a vedere se era finalmente arrivato il famoso pacco n° 5 . . . .

Purtroppo non c'è nessun pacco . . . nè il 5 nè successivi.

Allora mi sono arnato di telefono ed ho chiamato il servizio clienti della DeA. Ho parlato con una gentilissima operatrice che mi ha informato che il pacco n° 5 è stato da loro spedito (leggi consegnato alle poste italiane) il 17 Agosto e il pacco n° 6 il 22 Settembre.

Ora ci sta che il pacco n° 6 sia ancora in viaggio, in fondo sono passati appena nove giorni, ma il n° 5 ? Qui di giorni ne sono passati circa 45 !!!

Comunque dal 17 Ottobre, qualora non avessi ancora ricevuto il pacco n° 5 potrò richiedere la rispedizione dello stesso.

Mi sa che il cantiere rimmarrà chiuso ancora un pò. A risentirci a presto. Jack.Aubrey
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Sab 16 Ott 2010 - 12:41

Giovedì 14 e Venerdì 15 Ottobre 2010
- Ripresa dei lavori con nuovo materiale -

Appena il tempo di capire cosa c'era nei pacchi 5 e 6 (numeri dal 18 al 25) che alla prima occasione mi sono rimesso al lavoro. Ho sospeso le attività sul Dolphyn in quanto mi sono accordo (o meglio mi è stato fatto notare) della presenza di un errore su di esso ed ora mi sono preso una pausa di riflessione per vedere cosa si può fare per sistemarlo: avere aperti più cantieri permette anche questo, qualora servisse.

Con il materiale a disposizione ho potuto finalmente terminare l'assemblaggio dello scheletro (non la chiamo ossatura altrimenti potrei essere accusato di blasfemia) con le ultime due ordinate. Ancora una volta devo dire che i pezzi erano perfetti, tagliati con precisione e non ho fatto la minima fatica a montare, prima a secco e poi definitivamente, il tutto.

Ad essere sincero non ho seguito le istruzioni fornite nelle schede, ma ho fatto di testa mia, anche se la cosa non cambiava di molto.

Ad esempio, prima di incollare sulla chiglia l'ordinata numero 12, ho incollato tutti i pezzetti di supporto e rinforzo presenti nel fascicolo 19. Tali elementi servono per fissare lo specchio di poppa. In questo modo il montaggio ha potuto essere eseguito in modo più preciso ed comodo, visto che lo scafo di questo modello è veramente gigantesco e quindi non facilmente maneggiabile. Solo dopo ho fissato l'ordinata sulla chiglia.

Poi, ancora improvvisando, ho incollato lo specchio di poppa e fissato il ponte superiore di poppa ma, attenzione, senza applicare nessun fasciame sul ponte e sull'area interna visibile dello specchio di poppa.

L'applicazione del fasciame, eseguito come per gli altri ponti già finiti in precedenza con faggio 1x5, è stato effettuato solo alla fine delle operazioni sopra descritte. Per la sezione superiore interna della specchio di poppa non ho usato il faggio ma, per coerenza cromatica con le altre paratie, dei listelli di sapelli 0,5x5. Per meglio guarnire la zona di incontro del fasciame orizzontale con quello verticale, ho alla fine applicato un listello in sapelli 1,5x1. Sul fronte del ponte il solito listello di bosso.

Alla fine, olio di gomiti con carta vetrata (da grossa a fine) e una passata di olio (il solito fin qui usato).

Qui sotto alcune immagini della zona poppiera così terminata . .

01

02

03

04

05

PS: di solito applico sulle ordinate e chiglia (e solo su quelle), dopo il fissaggio, una mano di colla vinilica diluita al 50/60%. Aiuta a rendere meno sensibile all'umidità il legno e sopratutto lo indurisce leggermente, specialmente sugli spigoli, dove non è infrequente che si stacchi qualche scheggia senza questo trucchetto. Il colore più chiaro delle ultime due ordinate montate è dovuto al fatto che non ho ancora eseguito su di loro questa operazione.

Un salutone a tutti. Jack.Aubrey

Immagini ad alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
03 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
04 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
05 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif

avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da jack.aubrey il Dom 17 Ott 2010 - 21:18

Domenica 17 Ottobre 2010
- Un paio di considerazioni -

Approfitto di questa occasione per evidenziare un paio di aspetti relativi al mio modello del Soleil Royal. Il primo è la dichiarazione di un errore che ho fatto quando si trattava di applicare il fasciame al ponte inferiore. Confidando sul fatto che l'unica zona visibile di questo ponte fosse quella centrale, cioè quella tra il castello di prua ed il primo ponte posteriore (in quanto praticamente racchiusa da due "paratie" verticali), per guadagnare tempo avevo deciso di non listellare la parte di ponte che ritenevo "invisibile".

Ed ora scopro che invece proprio tutto invisibile il ponte inferiore non è e lo dimostra la foto che segue, dove il fulminetto rosso mostra un'apertura verso il ponte sottostante che, come si vede dal fulminetto giallo, non è chiusa come le altre, ma ha una apertura, dalla quale scenderà una scala. Quindi un attento osservatore, anche a scaletta installata, noterà facilmente questo errore.

Dovrò porvi un rimedio e comunque un'idea ce l'avrei ma questa esperienza dovrebbe racchiudere una morale: con questo genere di modellismo, cioè con l'emissione di fascicoli dove non ci sono disegni ma solo istruzioni passo passo, prendere strade alternative è una pratica rischiosa. Ovviamente un modo per farlo senza rischi ci sarebbe, cioè quello di attendere la fine dei fascicoli prima di iniziare ma converrete con me che bisogna avere una bella pazienza . .

01

Come secondo punto vorrei mostrare questa immagine, dove potete osservare come mi sia ben guardato dal rimuovere dai ponti lo "sfriso" dei listelli usati per il fasciame orizzontale. In pratica sono stato "abbondante" e non ho rimosso a livello delle ordinate e dei ponti questi listelli. Il fulminetto rosso ne mostra un esempio, ma la foto è piena di casi simili.

Perchè ? Semplice, prima di rifilare questi pezzi aspetto il momento di montare le troniere in modo che la loro applicazione non presenti vuoti qualora il bordo di un ponte fosse leggermente scarso. Quindi tutto rimandato a quando, con un blocchetto levigatore, comincerò la preparazione dello scafo per installare le troniere e il fasciame. Questo momento dovrebbe essere previsto con le attività del fascicolo 23.

02

Un cordiale arrivederci, Jack.

Immagini ad alta risoluzione:
01 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
02 http://illiweb.com/fa/pbucket.gif
avatar
jack.aubrey
Forumnauta
Forumnauta


Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le Soleil Royal - Vascello 1° rango francese - 1670 (jack.aubrey)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 16 1, 2, 3 ... 8 ... 16  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum